×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cadice: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156266

Cadice, stesa sull’Oceano Atlantico e quasi in tensione verso le terre che si trovano al di là, che anche Cristoforo Colombo solcò più di cinque secoli fa partendo da qui, è una città molto interessante da visitare, per certi versi atipica, ricca di charme e di fascino, con spiagge battute dal vento e splendidi scorci.

Situata in Andalusia, Cadice ha una storia antichissima e affascinante (furono forse i Fenici a fondarla) e oggi appare come una delle più esotiche mete spagnole. Il simbolo di Cadice è probabilmente il caratteristico molo della Playa de la Caleta, la spiaggia della Città Vecchia, tra i due castelli San Sebastian e Santa Catalina: 400 metri amatissimi dagli abitanti di Cadice e sospesi in mezzo all’oceano, dove il vento batte forte ma il fascino e la vista sono incomparabili.

Il centro storico è il nucleo più vero e più affascinante di Cadice, e percorrendo i suoi vicoli con il profumo salmastro che solletica le narici, alternato con le fragranze di un’ottima gastronomia di pesce, è possibile iniziare il proprio percorso dal lungomare, ovvero l’Avenida, con arrivo nella grande Plaza da España. Da cui si dipartono il Castillo de Santa Catalina e il Parque Genovés, ma anche due grandi viali di raffinatezza e prestigio come l’alameda Marqués de Comillas e l’alameda de Apodaca. L’edificio più spettacolare è comunque con tutta probabilità la Cattedrale nuova di Cadice combinazione di diversi stili come il barocco, il rococò e il neoclassico: un’alternanza che si spiega col lunghissimo periodo necessario alla sua edificazione: 116 anni. La cappella ospita preziosi dipinti e reliquie.

Esiste ancora la Cattedrale vecchia di Santa Croce, risalente a metà del Duecento e poi ricostruita nel diciottesimo secolo in stile barocco e manierista. Il centro storico è comunque ricco di fascino soprattutto per via dei tanti edifici nobiliari che si possono trovare qui, come la Casa del Almirante la Casa de las Cadenas. Tra gli altri edifici degni di una visita ci sono l’Hospital de Nuestra Señora del Carmen, in stile barocco e con al suo interno un San Francesco di El Greco, la Chiesa di San Filippo Neri, l’Oratorio de la Santa Cueva. Interessante un salto alla camera oscura della Torre Tavira, che proietta un’immagine in movimento di quello che sta accadendo all’esterno grazie a uno schermo bianco, uno specchi e lenti d’ingrandimento; da qui si gode comunque anche senza trucchi ottici uno splendido panorama della città.

Meritano una visita anche la vecchia dogana, il palazzo dei congressi e soprattutto il teatro romano di Cadice, ancora quasi perfettamente conservato nella parte che è stata portata alla luce: è il più grande e più antico tra tutti quelli della Spagna, con una struttura ancora arcaica che vanta una cavea a forma di ferro di cavallo e gradinate a profilo parabolico. Purtroppo, una buona parte delle rovine sono ancora nascoste sotto il quartiere di El Populo, e bisognerà probabilmente aspettare molto tempo prima che le intere rovine possano essere visitabili nella loro completezza.

Per quanto riguarda invece le spiagge di Cadice, che da sempre attirano migliaia di turisti in cerca di un mare forse più selvaggio di quello della Costa Brava, oltre alla già citata Playa de la Caleta, vicino al Barrio de la Viña, c’è la Playa de la Victoria, a Cadice nuova, molto frequentata dai turisti ma anche dagli abitanti della città. È molto più grande della Playa de la Caleta, con una lunghezza che sfiora i tre chilometri. Da ricordare anche la Playa de Santa Maria del Mar, detta anche Playita de las Mujeres: si tratta di una spiaggia di ridotte dimensioni tra La Playa de Vitoria e La Playa de la Caleta, da dove si possono godere begli scorci del distretto vecchio di Cadice.

Lo shopping a Cadice può dare molte soddisfazioni, soprattutto per quanto riguarda prodotti tipici dell’Andalusia e in particolare della provincia come i vini andalusi, le ceramiche, i complementi d’arredo, i tessili, gli oggetti d’artigianato, i mobili e l’immancabile sherry. Le vie dello shopping più note di Cadice sono Calle Ancha e Calle Columela, ma non si può rinunciare a una visita dei negozi e delle botteghe intorno a Plaza San Juan de Dios per una vera esperienza di spesa tipica.

Si tratta anche delle zone più indicate per assaggiare la tipica cucina di Cadice, così come per sperimentare la sempre animatissima vita notturna: la città vecchia è un vero paradiso per chi ama fare tardi. La vita notturna ruota intorno a tapas bar e localini aperti fino alle quattro del mattino e “base” perfetta per chi poi vuole trascorrere il resto della notte in discoteca, in particolare El Hoyo, la più storica di Cadice.

Per arrivare a Cadice si può scegliere l’aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Jerez de la Frontera ed è situato a una mezz’ora di auto o un’ora di treno. In alternativa si può volare fino a Siviglia e Malaga. Per arrivare in auto è necessario, partendo da Siviglia, Cordoba o Madrid, prendere l’autostrada A4; chi arriva da Barcellona, la N340. C’è anche la nave, con traghetti pendolari che arrivano a Rota ed El Puerto de Santa Maria, e Cadice è anche una tappa popolare quando si parte per le Canarie.

In città è molto meglio girare a piedi oppure scegliere i mezzi pubblici di una delle cinque linee di autobus a disposizione, perché le stradine piuttosto strette non sono adatte all’auto. Per le spiagge, la linea più adatta è la 7, ma per visitare il centro storico bisogna armarsi di buone scarpe.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0156258
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



11 risultati filtrati per:
Rank 1# di 11
Rank 2# di 11
4 Voti
Rank 3# di 11
Rank 4# di 11
3 Voti
Rank 5# di 11
2 Voti
Rank 6# di 11
1 Voto
Rank 7# di 11
1 Voto
Rank 8# di 11
1 Voto
Rank 9# di 11
1 Voto
Rank 10# di 11
AttractionList-GetPartialView = 0,171888
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0156267

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Cadice
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0