×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0

Coimbra: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

La parte alta di Coimbra ha l’aspetto rassicurante del borgo medievale, ricco di storia e opere d’arte, con le sue tipiche vie strette e tortuose, pensate per tenere la città al sicuro dalle incursioni nemiche.

La parte più bassa, quella bagnata dalle rive del fiume Mondego, invece ha una struttura più moderna con ampie piazze, vie larghe e piccoli giardini. La prima tappa per chi visita questa particolare città è sicuramente l’Università di Coimbra, nata nel XII secolo e generalmente considerata tra le più antiche d'Europa.

L’Università è divenuta il simbolo della città stessa, e le ha regalato il soprannome di “città degli studenti”. Al suo interno sono state lasciate intatte sale e ambienti di un tempo, fotografie, ritratti di antichi rettori e bassorilievi. È inoltre possibile ammirare l’antica Biblioteca Joanina, in stile barocco, costruita nel XVIII secolo, contenente centinaia di volumi di tutte le discipline insegnate. La biblioteca è situata vicino alla Torre, da cui si può ammirare un’incredibile vista sulla città e sull’intera valle.

Sempre presso l’Università è possibile ammirare la Capela de Sao Miguel, costruita nel 1517, con le pareti del coro alto e della tribuna che presentano meravigliosi pannelli di azulejos, ed un organo barocco del 1733, decorato da chinoiseries, ovvero i motivi di influenza orientale che richiamano il forte passato coloniale ed esploratore del Portogallo.

Partendo da Largo da Portagem è possibile accedere alla città vecchia, tramite una zona pedonale che porta alla Praça do Comércio, antica sede del mercato. Su questa antica piazza si affacciano due chiese: l’Igreja de São Bartolomeu in stile barocco e quella di San Tiago, dal suggestivo portale romanico.

Tra gli edifici religiosi ad attirare molti visitatori è soprattutto la Cattedrale Sé Velha del 1130, la più importante chiesa romanica del Portogallo.  La facciata presenta alcuni elementi tipici dell'architettura del periodo musulmano, ovvero una elegante merlatura moresca che afferisce al coronamento (in orizzonatale) e che enfatizza la planimetria e la volumetria stessa dell'edificio, simile ad una fortezza. Presso l'altare maggiore troviamo la splendida opera dello scultore fiammingo Olivier de Gand, l’ultimo capolavoro dello stile gotico-fiammeggiante in Portogallo.

Meritano una visita anche il Mosteiro de Santa Cruz che accoglie il sepolcro del primo Re del Portogallo, Afonso Henriques, e, il Mosteiro de Santa Clara-a-Velha, recuperato e salvato dalle acque del fiume che lo hanno più volte sommerso nei secoli. Per chi volesse passare un pomeriggio immerso nella natura, senza rinunciare all’arte e la storia, dall’altra parte del fiume è possibile visitare i giardini del Choupal, o della Quinta das Lagrimas, una villa romantica circondata da un parco costituito da alberi centenari, scale in pietra, e ruscelli che l’UNESCO ha inserito nella lista del Patrimonio mondiale, insieme a Rua da Sofia e alla parte alta della città.

È possibile proseguire questo piccolo tour nella natura visitando il Portugal dos Pequenitos, un parco che riproduce su scala ridotta i principali monumenti portoghesi. La storia di Coimbra è in ogni sua via e in ogni suo palazzo, ma c’è ancora molto da scoprire. Il Museo Machado de Castro, contiene gran parte dei reperti archeologici rinvenuti nella zona dell’antica Conimbriga, come il Criptoportico romano, ed a una collezione di sculture di grande valore.

La città bassa è un’ottima zona per dedicarsi agli acquisti e a una giornata all’insegna dello shopping, con i suoi negozietti e le boutique di antiquariato. Il mercato coperto di Coimbra, dà diverse possibilità di acquisti, dal cibo a piccoli oggetti artigianali, qui si possono trovare ottime occasioni per se stessi e se si vuole portare un piccolo ricordo a casa. Il Centro Commerciale Forum Coimbra; offre una buona varietà di negozi locali ed internazionali, inoltre è possibile fermarsi a pranzo o cena e godere della vista panoramica sulla città, dalla terrazza del secondo piano.

La città vecchia è anche il centro della movida cittadina, la piazza Largo da Portagem; è ricca di locali, lunge bar e caffè all’aperto, dove i giovani della città si ritrovano a qualsiasi ora del giorno e della notte, per poter gustare un cocktail, ballare o  ascoltare musica jazz dal vivo. Coimbra con le sue stradine strette e pittoresche dà la possibilità anche di pranzare all’esterno, sempre in centro città si trovano numerosi ristoranti ed osterie (Rua Antonio Vasconcelos, Beco do Forno, Rua das Azeiteiras) che propongono ottimi piatti di carne e pesce.

Coimbra offre sicuramente molti spunti per il turismo in Portogallo, per chi volesse ampliare questa esperienza nei suoi dintorni, a soli 20km si trova la Serra da Lousã, uno dei punti panoramici più belli del Portogallo, e molto ricercata dagli amanti degli sport estremi.

A 50km è possibile raggiungere Figueira da Foz, città che vanta una grande offerta alberghiera, un casinò fondato nel 1900, e la spiaggia più estesa del Portogallo continentale. Coimbra è ben servita dai mezzi di trasporto urbani, autobus e tram elettrici, inoltre vi sono diverse aziende per il noleggio di automobili. È anche ben collegata con le principali città portoghesi sia dai treni CP che dagli autobus Rede Nacional de Expressos.

È possibile raggiungere Coimbra in diversi modi. Via autobus: dall’Italia partono molti bus diretti a Madrid, da lì poi ce n’è uno diretto per Coimbra. Via treno: alcuni treni partono da stazioni italiane e arrivano fino a Nizza, da lì bisogna prendere il treno che va a Irun, cioè il confine Francia-Spagna, e poi un treno che attraversa la Spagna del nord e porta direttamente a Coimbra. Via aereo: la compagnia portoghese (TAP) opera voli diretti e quotidiani da Roma/Milano per Lisbona, e da qui si prosegue via terra.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0010013
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



7 risultati filtrati per:
Rank 2# di 7
Rank 3# di 7
Rank 4# di 7
Rank 5# di 7
Rank 6# di 7
Rank 7# di 7
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Coimbra

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0010008

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Coimbra
GuideList-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0