×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Guida turistica di San Salvatore di Fitalia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050052
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0040038

Info su San Salvatore di Fitalia

Superfice:
15 km2
Altitudine:
603 m
Abitanti:
1386 [2011-11-30]
Introduzione

Piccolo centro dei Nebrodi S. Salvatore di Fitalia poggia, a circa 615 metri di altitudine su un versante montuoso dei Nebrodi delimitato dai corsi d'acqua delle fiumare di Fitalia e Tortorici. Il borgo, che originariamente sembra fosse di origine saracena, si sviluppò intorno al Monastero di S. Salvatore fondato da Ruggero I e poi ampliato da Ruggero II.
Durante il periodo normanno il territorio del Fitalia venne diviso in cinque parti di cui i tre quinti assegnati alla giurisdizione feudale del vescovo di Patti e i due quinti all'arcivescovo di Messina e al Monastero di suore Benedettine del SS. Salvatore di San Marco. Nel 1320 fu sotto la signoria di Vitale Alvisio di Messina.
Solo 1828 il territorio veniva assegnato definitivamente al vescovo di Patti. Tipica è la festa patronale di S. Calogero che i filatesi celebrano con quattro processioni e con una solenne festa che si svolge nei giorni 18-19-20 del mese di agosto. Nei primi anni del secolo l'economia era come oggi prevalentemente agricola ad eccezione di alcune botteghe artigianali, oggi quasi del tutto scomparse, per la lavorazione del ferro battuto, la produzione di manufatti in cotto ed, in particolare, per la tessitura della tela.
Oggi l'agricoltura rimane la principale attività economica del paese. Esiste, poi, un moderno frantoio per la molitura delle olive. Interessante dal punto di vista paesaggistico è il territorio del Fitalia e di misteriosa bellezza è in particolare la "rocca di pietra giuda", una roccia che sporge dalla cima del monte da dove lo sguardo spazia su uno splendido panorama che abbraccia fiumare e valli, la maestosa cima dell'Etna e il mare con sullo sfondo le incantevoli isole Eolie.

Prefisso:
0941
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Fitalesi
Patrono:
San Calogero Eremita
Giorno Festivo:
20 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0050047
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Valutazione generale

1
Media

Chi c'è stato

Famiglie
1
Turisti maturi
1

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0130123
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0050052

Recensioni San Salvatore di Fitalia

Conosci San Salvatore di Fitalia? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Silvia Rossi
Livello 100     1 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Il paese offre moltissimi monumenti, e ne sarebbero stati molti di più – stando a quanto mi hanno detto – se se ne fossero conservati altri che invece sono andati perduti. A testimoniare gli antichi splendori sono però strutture civili come... vedi tutto le numerose ville (la Villa di Sant'Andrea e Villa Barone) e i palazzi signorili (palazzo Catalano, il palazzo del Vescovo, palazzo Stazzone). Tra questi di sicuro annovero anche il "Casino" di Santa Maria di Roma, realizzato nel 1600 come, appunto, casino di caccia dei conti del posto. La struttura religiosa più bella è la Chiesa di Santa Maria Assunta risalente al ‘500, e per la sua antichità merita una visita la maestosa basilica del Salvador Mundi, fondata in epoca bizantina. Purtroppo solo ruderi sono rimasti dell’antica Torre del Capitano.
Da non perdere Basilica del Salvador Mundi , Ville e palazzi , Ruderi della Torre del Capitano
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0290277
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0160154

Destinazioni vicine a San Salvatore di Fitalia

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0570546
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0140137
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a San Salvatore di Fitalia

HotelSearch-GetPartialView = 0,0134406
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Tipi di vacanza

Arte e cultura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,002215
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0050055
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0040039

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,02102
JoinUs-GetPartialView = 0,0010013
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0240231
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0