×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

Sambuca di Sicilia: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050047
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

Sambuca di Sicilia (anche nota come "Sammuca" in dialetto locale) è un comune italiano che appartiene alla provincia di Agrigento e che conta poco meno di 6.000 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 96,37 chilometri quadrati.

Sorge su una collina nel cuore della Valle del Belice, ad un'altitudine media di 350 metri al di sopra del livello del mare, trovandosi circondato dai boschi del Monte Adranone a nord e ad est dal Monte Genuardo a sud; dalle valli del fiume Carboj e dal bacino artificiale del Lago Arancio ad ovest. Dal punto di vista climatico Sambuca di Sicilia presenta temperature tendenzialmente miti, con piogge concentrate soprattutto durante la stagione invernale: a tal proposito il mese più freddo dell'anno è gennaio, durante il quale si registra una media di 9.9° C; al contrario il mese più caldo dell'anno è luglio, durante il quale si registra una media di 24.5° C.

La storia di Sambuca di Sicilia è particolarmente variegata e complessa e le stesse origini del toponimo "Sambuca" sono piuttosto incerte. Secondo una via di pensiero potrebbe derivare dalla latinizzazione di uno strumento musicale greco di nome sambýkē , mentre secondo altre sarebbe direttamente legato alle piante di sambuco che nell'antichità erano piuttosto diffuse lungo la già citata valle del Lago Arancio. Esiste però anche un'ipotesi secondo cui il nome deriverebbe da quello dell'antico casale "La Chabuca", a sua volta ispirato a quello del leggendario emiro Al Zabut (ovvero "lo splendido) che lo costruì.
Detto ciò l'odierna Sambuca risulta essere stata fondata dagli Arabi attorno all'anno 830 dopo Cristo: all'epoca si chiamava "Zabuth" proprio in onore dell'emiro di cui sopra e si sviluppò proprio attorno al castello di cui abbiamo appena parlato.

Nell'anno 1185 il cosiddetto "Casale di Zabuth" passa sotto il potere Normanno per poi venire ceduto alla famiglia Beccadelli di Bologna nell'anno 1570, anche se la popolazione locale rimase prevalentemente islamica almeno fino al XIII secolo. Dopo l'eccidio e la deportazione dei saraceni la cittadina di Zabuth inizia un lento periodo di ricostruzione, all'insegna della convivenza con gli abitanti del vicino Casale di Adragnus. Proprio la distruzione di quest'ultimo (1411) genera un vero e proprio esodo nella fortezza di Zabut e dà il la alla crescita di una presenza ebraica sul suo territorio.
Se il Seicento rappresenta forse l'apice della crescita di Sambuca di Sicilia, tra 1700 e 1800 il comune inizia via via a perdere cittadini ed importanza, con il castello ridotto a carcere nell'anno 1819. La città sarebbe tornata a crescere soltanto dopo l'Unità d'Italia ed avrebbe acquistato l'attuale nomenclatura sotto il fascismo, nell'anno 1923.

Oggi l'economia di Sambuca di Sicilia è prevalentemente di carattere agricolo-pastorale, anche grazie alla forte produzione di olio di Olive Nocellara del Belice, un prodotto autoctono insignito del marchio DOP e, come è facile intuire, alla produzione di vino Sambuca di Sicilia DOC, che viene esportato in tutto il mondo. Il settore industriale è pressoché assente nella zona, mentre va segnalata una crescita netta del settore terziario soprattutto negli ultimi vent'anni del Novecento, grazie ad una vera e propria svolta del comune in senso turistico: settore pubblico, settore privato ed associazioni hanno infatti collaborato alla creazione di nuove strutture recettive (alberghiere ed extra-alberghiere), trasformando Sambuca di Sicilia nel campo base ideale per tutti gli appassionati di enogastronomia interessati a scoprire bellezze e gusti della zona.

Sambuca di Sicilia dista poco meno di 100 chilometri dal proprio capoluogo di provincia Agrigento, a cui è collegata innanzitutto dalla strada statale SS115 Sud Occidentale Sicilia. L'aeroporto più vicino è invece il "Falcone e Borsellino" di Palermo, che invece dista circa 90 chilometri dal centro abitato ed è raggiungibile anche con un servizio autobus e navette fornito da Autolinee Gallo.

Prefisso:
0925
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
sambucesi
Giorno Festivo:
23 aprile
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0060055
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010013

Recensioni Sambuca di Sicilia

Anna Chiara Sardella
Livello 100     11 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Quando si sceglie una meta in Sicilia, è davvero difficile non imbattersi in qualcosa che vi lascerà un ricordo vivido: questo è dovuto al fatto che queste terre hanno un passato così ricco, che ogni cosa sembra voglia raccontarvi una... vedi tutto lunga storia che narra di sé e del suo passato. Situata nell'entroterra occidentale, Sambuca offre notevoli spunti anche per chi passa di lì per caso: visitate il lago Arancio con il fortino di Mazzallakkar e la chiesa barocca di Santa Caterina; sono uno degli esempi delle bellezze conservate in questo paese.
Ludwig Vacri
Livello 100     4 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Sambuca di Sicilia è una città di antiche origini arabe ed è sormontata da un grande castello moresco che era dedicato all'emiro Zabut. Le numerose dominazioni che si sono susseguite nel corso dei secoli hanno reso Sambuca di Sicilia una... vedi tutto cittadina estremamente particolare, con una commistione di stili che si ritrova solo in altre località della Sicilia. Consiglio di visitare la Chiesa di Santa Caterina, rinnovata in stile barocco, ed il Palazzo Panitteri.
Fatima
Voto complessivo 10
Guida generale : Storia, cultura, gastronomia e paesaggio ne fanno un connubio perfetto per una vacanza
Giuseppe LICATA
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 6
Guida generale : Bellissima e tutta da visitare
leonardo amari
Livello 15     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Cittadina molto carina ricca di storia arte e cultura, buoni i prodotti tipici (Vino, olio, formaggi e dolci). È un centro ricco di monumenti nel centro storico come il quartiere saraceno, la chiesa madre danneggiata dal sisma del 1968,li purreri... vedi tutto o cave di tufo rosso,la zona archeologica sul monte adranone, il lago arancio, i boschi della resinata con area attrezzata e il bosco di monte genuardo.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0150141
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0170166
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Sambuca di Sicilia

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100093
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020022
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0200192
JoinUs-GetPartialView = 0,0020016

Meteo Sambuca di Sicilia

Poco nuvoloso
10 °
Min 9° Max 13°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0280269
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0