×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Ravenna  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Ravenna

Superfice:
653 km2
Altitudine:
4 m
Introduzione

Capoluogo dell'omonima provincia dell'Emilia Romagna, Ravenna è una città molto vitale, la città sorge nel cuore della Romagna ed è collegata con la costa attraverso il canale navigabile Candiano. La costa ravennate, caratterizzata dai terreni alluvionali del Po, è suddivisa in lidi, di Classe, di Savio, di Dante, che durante la stagione estiva sono presi d'assalto da numerosi turisti.

 

Le origini della città sono antichissime, e la sua storia è molto ricca ed articolata, in quanto fu capitale dell'Impero Romano d'Occidente. Fondata in epoca incerta, ma con molta probabilità da popolazioni preitaliche, fu in seguito inglobata nei domini dell'Impero Romano e la sua posizione strategica contribuì ben presto a farla diventare una delle città più floride dell'Impero. Nel 402 d.C. l'imperatore Onorio, per motivi di sicurezza, decise di spostare la capitale dell'Impero Romano d'Occidente dalla poco sicura Milano alla più difendibile Ravenna. Furono anni molto fortunati per la città, che fu in breve tempo dotata di splendidi e magnifici edifici, come i vari mausolei, le splendenti basiliche e i poderosi palazzi. Successivamente passata sotto il dominio dello Stato della Chiesa, Ravenna visse un lungo momento di stasi, dovuto in parte alla perdità della centralità amministrativa, finchè, nel 1859, non entrò a far parte del nascente Regno d'Italia.

 

Oggi Ravenna è una vivace cittadina che vive principalmente di turismo, molto fiorente grazie alle numerose proposte culturali ed ai celebri mosaici che adornano alcuni edifici della città.

 

Il complesso dei primi monumenti cristiani della città di Ravenna sono considerati patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

 

A Ravenna è stato riconosciuto ufficialmente la denominazione di "Città dello sport" 2016, famosa anche per essere stata il set cinematografico del celebre film vincitore del Leone d'Oro nel 1964 Deserto Rosso. Nella città vengono svolte numerose manifestazioni culturali prima fra tutte quella dedicata alla musica jazz, si svolge inoltre il Ravenna Festival incentrato sulla danza, musica e opera lirica e il Kamikazen dedicato al fumetto.

 

Dal 1999 si svolge nella città la Maratona, e fu per molte volte sede di arrivo di una tappa del Giro d'Italia di ciclismo.

Prefisso:
0544
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
ravennati
Patrono:
Apollinare di Ravenna
Giorno Festivo:
23 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

34
Buona
33
Ottimo
17
Media
3
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
23
Famiglie
11
Coppie
10
Giovani e single
8
Turisti maturi
7

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Attrattive
Sicurezza
Servizi ai turisti
attività
shopping
convenienza
Intrattenimento
Trasporti
Alloggio
Accessibilità
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Ravenna

Conosci Ravenna? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Visitare la città di Ravenna è come fare un viaggio indietro nel tempo: innumerevoli sono infatti i monumenti e gli scorci che rendono questa città unica al mondo. Tra le sue antiche mura si conserva il più ricco patrimonio di... vedi tutto mosaici dell’umanità risalente al V e al VI secolo. Per questo motivo, otto dei suoi edifici religiosi paleocristiani e bizantini sono stati riconosciuti patrimonio mondiale da parte dell’Unesco. Essi sono: il Mausoleo di Galla Placidia, edificato nel V secolo d.C. per ospitare la sorella dell'imperatore Onorio dopo la sua morte, conserva al suo interno il più antico ciclo musivo della città, celebre soprattutto per lo splendente cielo stellato; il Battistero Neoniano, annoverato tra i monumenti più antichi della città, è conosciuto soprattutto per il meraviglioso mosaico della cupola, realizzato per volere del Vescovo Neone (da cui il battistero prende il nome); la Basilica di sant'Apollinare Nuovo, edificata nel VI secolo d.C. per volere dell'imperatore Teodorico, è caratterizzata dal tipico campanile cilindrico e dalla ricca decorazione musiva, la quale si dipana per tutta la lunghezza della navata centrale e del catino absidale (sono il più grande ciclo musivo finora conosciuto), che vengono così inondati di luce e di colore; la Cappella di Sant’Andrea, costruita come oratorio privato durante il regno di Teodorico, celebra il Cristo trionfante;  il Mausoleo di Teodorico, caratterizzato dalla particolare forma della cupola, che, come confermato da attenti studi, è realizzata con un unico, pesantissimo blocco di pietra istriana; la Basilica di San Vitale, un bell'edificio a pianta ottagonale realizzato nel VI secolo d.C., in cui possiamo ammirare i famosi pannelli musivi con l'imperatore Giustiniano e l'imperatrice Teodora, che qui sono raffigurati riccamente abbigliati di abiti e gioielli lussuosissimi;  la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, esalta nell’abside Cristo e Sant’Apollinare, primo vescovo e patrono. Nella basilica di San Francesco, ricostruita nel X-XI secolo sopra un precedente edificio dedicato agli Apostoli e poi a San Pietro fu svolta la cerimonia funebre di Dante Alighieri nel 1321. La Tomba di Dante, attigua al convento di San Francesco, ospita le spoglie del Poeta in un sarcofago di epoca romana, arricchito dal 1483 da un bel bassorilievo di Tullio Lombardo con la figura del poeta visto di profilo. Meritano attenzione anche il Palazzo dei Rasponi del Sale, attuale sede della Banca Unicredit e  il Palazzo Merlato, residenza del Comune di Ravenna.  Un altro edificio da vedere è la Rocca Brancaleone, costruita dai veneziani nel 1457, faceva parte della cinta muraria della città. E' costituita da due parti: la rocca e la cittadella. L'area della cittadella è stata oggi attrezzata a parco per bambini, mentre la rocca ospita ogni anno un'arena estiva di proiezioni cinematografiche all'aperto nonché eventi musicali, come il festival «Ravenna Jazz». A Ravenna vi sono numerosi musei in cui sono conservate opere d'arte di primaria importanza, come il Museo Nazionale (in cui vi è situato il ciclo degli affreschi trecenteschi di Santa Chiara), il Museo d'Arte della città di Ravenna (ospita ricche collezioni di opere di diversi periodi storici) e il Museo Arcivescovile ( fondato nel 1734, è il primo museo diocesano sorto in Italia). Vicino Ravenna sorge anche il parco divertimenti di Mirabilandia, tra i più grandi e meglio attrezzati d'Europa.
Voto complessivo 8
Guida generale : Sono stato a Ravenna perché ero in vacanza nelle vicinanze e non potevo rinunciare a vedere gli splendidi mosaici bizantini. Purtroppo ho trovato una città totalmente priva di indicazioni su come raggiungere i monumenti. Le uniche indicazioni riguardavano i "lidi".... vedi tutto Al Mausoleo di Teodorico, a nord, e a S.Apollinare in Classe, a sud, ci sono amplissime aree in cui creare parcheggi di scambio in cui lasciare la macchina e prendere un autobus per raggiungere i monumenti, ma nessuno ci ha pensato. O forse è molto più remunerativo costringere i turisti a spostarsi con la loro auto. Inoltre se in macchina si va piano per cercare di orizzontarsi, i cortesi ravennati strombazzano subito coi clacson! I monumenti sono stupendi, ma che spreco che siano lì!
Dario Scalini
Livello 17     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : La città è Patrimonio Unesco Umanità (e un perchè ci sarà). Non spiego oltre. fortunatamente non è gigante, in un giorno riesci sì a far le foto ai mosaici e alle chiese... ma ti perdi tutto il resto. Parlo di quello che... vedi tutto c'è intorno. - il silenzio delle valli inesplorate - la pineta millenaria - spiagge vergini di 10km sconosciute agli stessi ravennati - spiagge lunghissime superattrezzate, molto conosciute dagli stessi ravennati - le feste estive - la quiete assoluta (ma curata) a 1km dal caos giovane - le colline (e cibi) - i percorsi natura ciclabili.
Silvia Serri
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : E' una città ricca di reperti storici dell'epoca bizantina ben conservati e unici in Italia . I monumento funebre a Galla Placidia è stupendo e i suoi colori ti trasportano nel firmamento e ti ricordano i cieli stellati di Van... vedi tutto Gogh . E' godibile e adatta a tutte le famiglie , è vicina al mare e conserva uno stretto lembo di costa con le dune che a primavera fioriscono . Alcuni pezzi di antichità in una città vivibile da tutti e godibile anche in bici.
Roberto Focchi
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Ravenna è una città ricchissima di opere d'arte (famosi i mosaici delle sue innumerevoli chiese romano-bizantine), ma al tempo stesso, trovandosi a 2 passi dal mare adriatico, è anche una meta adatta a chi vuole approfittare del sole e della... vedi tutto vita notturna delle innumerevoli zone balneari. La cucina tradizionale è ricca di pasta, carne e, soprattutto, ottimo pesce. La piadina romagnola, sostituto del pane, è ormai famosa in tutto il mondo e va consumata farcita co salumi o formaggi molli (il tipico "squacquerone" locale).
Da non perdere Chiesa di S.Appolinare in Classe
Cammaroto Granai Mau
Livello 32     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Città molto ordinata e pulita, con un bel e grande centro pedonale. Ricchissima di vestigia storiche, patria dei mosaici. Abbiamo visitato i maggiori monumenti (Basilica di San Vitale, Mausoleo di Galla Placidia, Battistero Neoniano e il Museo Arcivescovile con biglietto... vedi tutto cumulativo Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, Basilica di San Francesco, Mausoleo di Teodorico, Rocca Brancaleone) e passeggiato per il centro storico compresa la bella Piazza del Popolo. Fatto colazioni, presi aperitivi e mangiato a prezzi adeguati.
rosa mazzari
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 10
Guida generale : Città d'arte, ricca di storia e di testimonianze. Da non perdere la chiesa di san Vitale, mausoleo di Galla Placidia, sant'Apolinnare in Classe, sant'Apollinare nuovo, il Battistero, san Francesco, la tomba di Dante e tutto il centro storico in generale. La... vedi tutto gastronomia è ottima,offre ristoranti a prezzi modici, da consigliare la piadina romagnola e i cappelletti. La città è vicina al mare raggiungibile facilmente con i mezzi pubblici.
simona martino
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Sono stata a Ravenna per ben 3 volte, la trovo una citta' molto bella da visitare, economica sia sul mangiare che nel pernottare, le persone del posto poi sono molto ospitali e cortesi. Ci sono poi dei posti molto carini... vedi tutto sia per ragazzi che per famiglie e il parco divertimenti mirabilandia secondo me e' uno dei suoi punti di forza. Sicuramente ci tornero'. Consiglio a tutti di andare per almeno una volta a Ravenna.
Da non perdere Museo Nazionale di Ravenna , Mirabilandia , Museo d’Arte
roberta fermani
Livello 20     2 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : Ad un passo dal mare, possibilità di scegliere tra tante strutture vicine alla spiaggia e quasi tutte mettono a disposizione bici da affittare. Si possono visitare i famosi mosaici (d'autunno sono organizzati anche tour serali) e la tomba di Dante.... vedi tutto Per i più golosi, nel mese di novembre organizzano la festa del cioccolato. Caratteristica la piadina, da degustare in tutte le varietà, anche vegetariane, c'è solo l'imbarazzo della scelta.
maria giacò
Livello 15     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Ravenna è una città completa. offre molto per chi ama l'arte e la cultura. tranquilla e per chi ama il mare lo si può trovare a pochi chilometri. quindi adatta anche per chi ama il movimento.si trova in una regione... vedi tutto dove il cibo è ottimo e ravenna offre molto anche in questo senso. ben organizzata vivibile ci sono molti regozi per lo shopping e locali per passare serate in compagnia. Consiglio Ravenna come città italiana da visitare.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Ravenna

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Sole e Mare
Enogastronomia
Mete per la famiglia
Sport
Verde e natura
Mete romantiche
Studenti
Giovani e single
Cicloturismo
Shopping
Avventura
Terme e Benessere
Montagna
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0

Zone turistiche

CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0