×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Pettorano sul Gizio: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Pettorano sul Gizio è un comune che si trova in provincia dell'Aquila, nel cuore della valle Peligna. Questo paese basa la sua economia sulle attività legate all'agricoltura e alla coltivazione di prodotti locali.

 

Le sue origini sono molto antiche: in epoca romana era conosciuto come Pagus Fabianis, e numerosi ritrovamenti archeologici testimoniano le sue antiche origini. Nel medioevo il paese si sviluppò ulteriormente anche grazie alla sua felice posizione sul fiume Gizio, rappresenta l'unico caso di centro urbano inserito in una riserva naturale. Il nucleo abitativo si sviluppa su un promontorio chiamato "La Guardiola" e il suo borgo rientra tra i "Borghi più belli d'Italia".

 

Di grande interesse è passeggiare per il suo centro storico ricco di numerose bellezze di tipo storico e artistico, però rappresenta anche la meta ideale per gli amanti della natura, del benessere e del relax con la presenza della Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio, si possono fare diverse escursioni e venire a contatto con la fauna tipica.

 

Da assaggiare per gli amanti della buona cucina sono i piatti dell'antica tradizione locale di ottima qualità come la  polenta rognosa, i cazzarielli e le caratteristiche pizzelle fritte ripiene di ceci. Alla polenta nel mese di gennaio è dedicata una sagra che richiama sia la popolazione locale che i turisti dove si possono degustare prodotti di ogni tipo.

Prefisso:
0864
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
pettoranesi
Patrono:
santa Margherita e san Benigno
Giorno Festivo:
13 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Pettorano sul Gizio

ValerioColicchio leandri
Livello 52     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Pettorano sul Gizio riveste, nell'ambito del sistema delle aree protette regionali, un ruolo di notevole importanza in quanto, si pone come corridoio ecologico tra il Parco Nazionale d'Abruzzo ed il Parco Nazionale della Majella. Il suo territorio, compreso tra i... vedi tutto 530 m s.l.m. del fiume Gizio ed i 2170 m s.l.m. del Monte Genzana, è costituito da ambienti naturali assai diversi che custodiscono un elevato patrimonio floristico e faunistico. Al suo interno, infatti, troviamo gli ambienti fluviali del fiume Gizio e del torrente Riaccio, i boschi misti a dominanza di roverelle e carpini del piano collinare, le faggete, spesso accompagnate da tassi ed aceri, del piano montano, gli arbusteti prostrati del piano subalpino e le praterie culminali del piano alpino.Il panorama è ancora uno dei più belli d'Abruzzo (questi luoghi avevano già affascinato Ovidio negli Amores), e basta osservare il versante del borgo lungo il percorso delle antiche mura, là dove è incastonata una casa-torre, perché il senso di Medioevo arcigno che vi si respira - appena ingentilito dai portali e dagli arzigogoli barocchi sparsi qua e là - si sposi con una forte idea di smarrimento. All'interno delle mura molti sono gli edifici di pregio, per la maggior parte frutto di demolizioni e ricostruzioni, in epoca tardo-rinascimentale e barocca, di edifici antecedenti al XV secolo. Gli imponenti resti del Castello dei Cantelmo, oggi ristrutturato, hanno vegliato il borgo nel lungo periodo di abbandono seguito al venir meno delle esigenze difensive e di controllo dei commerci nella valle. Appartiene alla prestigiosa classifica de "I Borghi più belli d'Italia".
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Interessante da visitare il caratteristico centro storico e inoltre: il palazzo ducale; la chiesa parrocchiale dedicata a S. Dionisio; il castello medievale che oggi conserva intatta la sua struttura originale.  
Voto complessivo 6
Guida generale : Very very nice and romantic !!!
luciano masci
Livello 0     0 Trofeo   
Voto complessivo 2
Guida generale : affascinato dall’originalità del sito, rapito dai piatti a base di erbe selvatiche locali
Da non perdere passeggio per le viuzze del paese , piatti tipici , cordialità nella relazione con gli autoctoni
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0

Meteo Pettorano sul Gizio

Poco nuvoloso
19 °
Min 8° Max 19°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0