×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Oppido Lucano: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0156262

Il paese di Oppido Lucano è situato nella regione Basilicata, in provincia di Potenza ma verso il confine con quella di Matera e in prossimità del lago artificiale di Acerenza. 


Le origini remote dell'abitato sono testimoniate dai numerosi reperti archeologici appartenenti ad un centro abitato del VI e IV secolo a.C., ritrovati nella zona di Montrone e oggi conservati nel museo di Potenza. Oppido Lucano in passato appartenne alla contea di Balvano e nell'età normanna fu assegnato da Carlo I d'Angiò a Pietro Soumerose. 


Nel 1863 cambiò nome in Palmira, riprendendo l'attuale denominazione di Oppido Lucano solo settant'anni dopo. L'economia di zona è quella di un paese prettamente agricolo, con campi a coltivazione cerealicola molto diffusi e allevamenti ovini e caprini. Dal punto di vista del turismo il comune lucano offre diversi monumenti d'interesse storico, a cominciare dal castello normanno. Il più pregevole esempio però è nella Chiesa rupestre di Sant'Antonio, una delle migliori di questo genere di tutta la Basilicata, con al suo interno un ciclo di 19 affreschi del Trecento riguardanti la vita di Gesù. 


Il paese è noto inoltre per aver dato i natali a Francesco Grimaldi, l'architetto autore di capolavori come la Basilica di Santa Maggiore di Napoli


Oppido Lucano resta una meta molto gettonata dagli appassionati di storia dell'arte ed archeologia, tra l'altro qui venne rinvenuta la Tabula Bantina che permise di comprendere meglio la lingua degli Osci, antica popolazione della Lucania e della Campania. 

Prefisso:
0971
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
oppidesi
Patrono:
Antonio di Padova
Giorno Festivo:
13 giugno
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156254
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Oppido Lucano

Vito Leo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Piccolo centro agricolo tranquillo con un alto grado di tranquillità ed un ambiente ancora non contaminato. Si consiglia per brevi periodi di soggiorni nei periodi non invernali.
Da non perdere Il Castello , zona rupestre , enogastronomia
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Oppido Lucano

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0625059
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0

Meteo Oppido Lucano

Sereno
8 °
Min 2° Max 14°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156271
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0