×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Nepi: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156258
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Nepi, la famosa “Città dell’Acqua” è uno dei borghi più grandi dell’Agro Falisco, costruita su una rupe di tufo che offre splendidi paesaggi e racconta una storia ricca di avvenimenti. Nepi è circondata da torrenti, fonti e piccole cascare e secondo alcune leggende è stata costruita 458 anni prima di Roma dal leggendario Termo Larte.

Territorio e storia

Nepi si trova in provincia di Viterbo e come tutti i borghi di origine falisca sorge su un promontorio tufaceo, circondata da una forra. A 230 metri d’altezza sul livello del mare vivono 8.500 abitanti, in un territorio diviso da due torrenti, il Puzzolo e il Falisco. Qui sgorgano ottime acque minerali e infatti Nepi deriva da “Nepa” che in etrusco significa “acqua” e forse la città venne costruita dai falisci durante l’VIII secolo a.C.

Data la sua posizione strategica, Nepi divenne un’importante città falisca e venne chiamata dai Romani “Porta dell’Etruria”. Diventata municipio di Roma continuò ad acquisire ricchezza e potere e, infatti, questa epoca è testimoniata da numerosi reperti archeologici. Dopo il crollo dell’Impero Nepi venne saccheggiata più volte e nell’Alto Medioevo visse un periodo di splendore grazie alla via Amerina che l’attraversava e che possiamo ammirare ancora oggi: a quei tempi rappresentava un asse viario unico che collegava Roma e Ravenna.

Nel XV secolo Nepi tornò proprietà del Papato e Papa Alessandro VI a fine ‘400 donò la cittadina alla figlia Lucrezia Borgia, governatrice che regalò pace, benessere ed uno dei segni della sua presenza visibili tutt’ora, la Rocca. Il periodo di massimo splendore fu però quello del dominio della famiglia Farnese, alla quale si devono splendide opere architettoniche come il Palazzo Comunale, le fortificazioni e la Cripta di San Tolomeo.

Clima e meteo

Il clima di Nepi e di tutta la Tuscia Viterbese è caratterizzato da inverni abbastanza rigidi, soprattutto tra gennaio e febbraio, quando ci si può aspettare anche la neve. Nonostante le diverse incursioni dell’anticiclone africano le estati sono piacevoli con temperature massime di 30 gradi. Il periodo migliore per visitare Nepi è comunque quello di settembre – ottobre, con un clima mite e piacevole.

Cosa mangiare e dove dormire a Nepi

La tradizione gastronomica della Tuscia è uno dei suoi punti di forza. Tra i prodotti tipici il principe è sicuramente il Pecorino Romano, che a Nepi viene festeggiato con la Sagra nella prima decade di maggio. Affonda le sue origini ai tempi degli antichi romani e quello DOP è un ottimo formaggio saporito, da gustare da solo o in piatti locali come i Cappellacci: legati al periodo del Carnevale, sono simili alle moderne crepes, ma la lavorazione è molto diversa. Quelli “veri” hanno il pecorino dentro!

In tavola non manca mai il salame cotto affumicato (rarità e specialità inventata da un norcino locale) e la scapicollata, una particolare pancetta stagionata e insaporita con aromi naturali. Nepi è famosa non solo per l’Acqua di Nepi ma anche come la “città dei cipollari”: la cipolla, piatta e non tonda, impreziosisce la gustosa pizza nepesina. Tra i migliori ristoranti “Colleoni Osteria con Cantina” a conduzione familiare e l’“Osteria del Seminario”, dove degustare tutti i sapori della Tuscia.

Dove dormire a Nepi? Vicino al Castello dei Borgia nel B&B “La Nepetella” ma altre sistemazioni ottime sono quelle del B&B “Fonte dei Gracchi”, l’“Hotel Antico Residence Roma” e l’agriturismo “Il Signore degli Etruschi” con 20 camere, ristorante e piscina esterna.

Come arrivare a Nepi

Per arrivare a Nepi da Roma (dalla quale dista solo 40 chilometri) è possibile percorrere il Grande Raccordo Anulare e prendere l’uscita Cassia Veientana Vallelunga/Viterbo e poi quella per Nepi. Con il trasporto pubblico è possibile raggiungere la cittadina in autobus, mentre in treno è necessario scendere a Civita Castellana e poi proseguire in bus.

Cosa fare e visitare a Nepi

L’acqua di Nepi” è famosa in tutto il mondo ma questo territorio ricco di sorgenti racconta anche una storia antichissima attraverso delle testimonianze meravigliose. In primis il Castello dei Borgia, che in estate diventa una suggestiva location per eventi e manifestazioni culturali. Impossibile non notare poi appena entrati in città l’antico acquedotto con le sue meravigliose arcate, e da vedere assolutamente a Nepi il Duomo, che risale al 1100.  Splendido il Palazzo Comunale rinascimentale realizzato per volere della famiglia Farnese, mentre uscendo poco fuori l’abitato ci si trova ad ammirare la via Amerina, da percorre a piedi per un tuffo nel passato.

Tra gli eventi gastronomici da non perdere la Sagra del Pecorino Romano, ma anche il Palio del Saracino offre la possibilità di provare la tipica cucina locale all’interno delle taverne. Per gli amanti del teatro c’è poi il Festival del Teatro Integrato.

Leggi anche cosa vedere a Nepi, per una visita davvero unica e completa.

Prefisso:
0761
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
nepesini
Patrono:
Santi Tolomeo e Romano
Giorno Festivo:
25 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Nepi

Tiziana Sgaramella
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Si possono fare delle bellissime passeggiate sul fiume treja. Bella la natura le cascate, si possono incontrare ruderi antichi, Ottimi ristoranti dove si spende poco
Da non perdere cascate fiume treja , agriturismi , parchi
Voto complessivo 9
Guida generale : è una cittadina rilassante.. non c'è neanche un semaforo !! ricca di aziende agricole, gli ortaggi in vendita sono principalmente a km 0
Voto complessivo 9
Guida generale : ottima sotto tutti i punti di vista
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Nepi

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781312
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156262

Meteo Nepi

Sereno
11 °
Min 3° Max 17°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0