×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Montignoso  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Montignoso

Superfice:
16 km2
Altitudine:
130 m
Abitanti:
10549 [2010-12-31]
Introduzione

Il simbolo indiscusso di Montignoso è il castello Aghinolfi, di origine longobarda, situato in posizione strategica grazie al controllo che da qui si ha della costa tirrenica del Mar Ligure, dal Golfo della Spezia fino a Livorno. Era il castello più importante della vallata nonché un rifugio sicuro per tutti gli abitanti della zona. Fino al 1376 il castello appartenne ai discendenti di Aghinolfo, prima di passare a Lucca in seguito alle lotte tra Lucca e Pisa. Il castello presenta diversi strati che hanno permesso di apprezzare le varie fasi di costruzione, e un pavimento in vetro consente a tutti di vedere i dettagli delle fasi costruttive.

Le mura del castello sono alte 6 metri e lunghe 450, e in passato racchiudevano ben 140 case che costituivano l’abitato a ridosso del castello. Nel 2008 sono stati terminati i lavori di restauro del castello Aghinolfi e sono state anche ricostruite le sette torri cilindriche del circuito murario, oltre al bastione poligonale nell’ingresso e al baluardo rettangolare con camminamento pensile. Grazie al cammino di ronda è possibile ammirare lo stesso splendido panorama che godevano i castellani per il controllo della zona, mentre all’interno della cinta muraria si trova un percorso storico di grande interesse immerso nella macchia mediterranea.

A Montignoso, gli altri edifici d’interesse sono le chiese come la parrocchiale di San Vito e Modesto, in località Piazza, con un bell’altare dipinto dal lucchese Michele Ciampanti nel 1482. C’è anche un’altra pala rinascimentale a Montignoso, nella chiesa di Sant’Eustachio, risalente al 1495. Notevoli gli episodi della vita del santo patrono, con raffigurazioni animalesche molto interessanti, dal cervo che porta la croce in mezzo alle corna al leone mansueto, fino al toro cavo dove Sant’Eustachio viene martirizzato.

Da vedere anche Villa Schiff-Giorgini, una delle più lussuose residenze del territorio di Montignoso, che ospita il comune e diverse iniziative culturali, anche grazie al grande parco che circonda la villa con diverse specie secolari, tra cui magnolie giganti, palme e rose selvatiche. La residenza fu l’abitazione, in passato, delle più importanti famiglie di Montignoso, come gli Sforza, i Bertagnini e i Giorgini. Importante Porta Beltrame, sul tracciato della Via Francigena che congiungeva Canterbury a Roma e che era una delle più importanti strade di pellegrinaggio del passato.

Sul mare si trova la frazione di Cinquale, ai limiti meridionali della cosa Apuana, che ospita il porticciolo e il moderno centro balneare; qui si trova anche l’oasi faunistica “Lago di Porta”. Questa zona umida costiera di acqua dolce ospita diverse specie tipiche delle zone palustri, come i salici, l’ontano nero, il pioppo; qui vive una farfalla molto rara, la Lycaena dispar, e varie specie animali, in particolare uccelli, come il forapaglie castagnolo, il falco di palude, l’airone rosso, il tarabusino, la salciaiola, oltre a vari anfibi, rettili e pesci. Le attività sportive sono invece concentrate a Renella, dove c’è lo stadio comunale. Nei dintorni di Montignoso, ideali per ogni genere d’escursione, ci sono le Alpi Apuane, con una notevolissima biodiversità (qui si trovano infatti circa la metà delle specie vegetali presenti in tutta Italia) e svariati itinerari.

Per arrivare a Montignoso in auto da nord si prende l’A12, con uscita a Massa, e si prosegue poi sulla statale 1, la via Aurelia, fino al paese; da sud, sempre sull’A12, si esce invece a Versilia, si continua per Forte dei Marmi e si imbocca l’Aurelia. Le stazioni del treno più vicine a Montignoso sono quelle di Forte dei Marmi-Querceta e quella di Massa Centro. Per chi infine vuole arrivare in aereo, gli scali più vicini sono quello di Pisa, a circa 50 chilometri di distanza da Montignoso, e quello di Firenze, a 107 chilometri.

Prefisso:
0585
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
montignosini
Patrono:
San Vito
Giorno Festivo:
15 giugno
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156249

Valutazione generale

2
Media
1
Buona

Chi c'è stato

Nessun dato disponibile

Indicatori

Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
convenienza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0156263

Recensioni Montignoso

Conosci Montignoso? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Voto complessivo 8
Guida generale : Il piccolo comune al confine tra la Versilia e la provincia apuana racchiude in sè l'attrattiva turistica sia per gli amanti mare protetta curata), della natura (con l'area protetta del lago di Porta), della montagna (a pochi chilometri dalle Alpi... vedi tutto Apuane). Nel corso della Seconda Guerra Mondiale è stato interessato dallo stazionamento del fronte di guerra per quasi otto mesi dal settembre 1944 all'aprile 1945. Dalla sua località marina di Cinquale iniziava la Linea Gotica che arrivava fino a Pesaro. Importante centro della Resistenza apuana è sede di Centro di Documentazione sulla Storia della resistenza e di Museo della Linea Gotica Occidentale entrambi collocati nella sede comunale di Villa Schiff Giorgini e gestito dalla locale sezione ANPI.
Da non perdere Villa Schiff Giorgini e Museo Linea Gotica , Escursioni sul Monte Forgorito e sul Pasquilio , Lago di Porta
Priscilla Farina
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 7
Guida generale : Paese tranquillo, ideale per una vacanza in famiglia. Ricco di verde e di natura spostandosi sulle alture, possibilità di campeggiare e fare escursioni per sfuggire al caldo dell'estate. In pochi minuti si raggiunge anche il mare, con stabilimenti a pagamento... vedi tutto e spiagge libere. Molto carino il porticciolo di Cinquale.
Da non perdere Aeroclub , Porticciolo di Cinquale , Fiume Versilia
Ranieri
Voto complessivo 6
Guida generale : Non offre niente di particolare, è l'appendice apuana di Forte dei Marmi, con pretese mondane a caro prezzo. Spiaggia libera quasi inesistente.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156262

Le migliori attrazioni e cose da fare a Montignoso

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156272
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781299
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Montignoso

HotelSearch-GetPartialView = 0,015628
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Mete per la famiglia
Sole e Mare
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,015625
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0156262

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156258
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0