×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Massa Marittima  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156263
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Massa Marittima

Superfice:
283 km2
Altitudine:
380 m
Abitanti:
8660 [2014-02-28]
Introduzione

Provincia di Grosseto, Massa Marittima, circa 400 metri di altezza, è un comune di neppure 9novemila abitanti, posizionato su uno dei rilievi meridionali delle Colline Metallifere, in un territorio soprattutto collinare, attraversato da numerosi corsi d'acqua, tra cui il Pecora, digradante asud e ovest verso la pianura della Maremma, con i boschi decidui e di pineta, e limitato verso sud e est dal lago dell'Accesa, che è di origine carsica.

Fa parte delle Bandiere arancioni del Touring Club Italiano, marchio di qualità con il quale l'associazione certifica località in cui il patrimonio storico-culturale e ambientale è di pregio e l’ospitalità è ottimale. Il suo clima è caldo e temperato, maggiormente piovoso in inverno, con estati calde e in genere non particolarmente umide.

Già nel III millennio avanti Cristo la zona di Massa Marittima è abitata, grazie allo sfruttamento delle miniere d’argento, rame, pirite delle Colline Metallifere, il che la fa luogo apprezzato sia dagli Etruschi sia dai Romani e centro fiorente nei secoli successivi, soprattutto dopo che avviene il trasferimento della sede vescovile da Populonia a qui, nel IX secolo. Lo sviluppo maggiore si ha a partire dal XIII secolo: nel 1225 diventa Libero Comune ed ha persino una sua moneta, il ‘grosso massetano’. Ciò va avanti fino al XIV secolo quando inizia un po’ di decadenza, economica e demografica, perdendo nel 1335 la sua autonomia politica, conquistata da Siena.

Il lavoro nelle miniere rimane sempre importante anche dopo, con i Medici che dal 1557 uniscono al Granducato anche la provincia senese, e dal 1737 con l’arrivo dei Lorena. Ma il definitivo declino si ha nel ‘900 fino a che le miniere chiudono negli anni Ottanta.

L’economia di Massa Marittima è legata in principal modo al turismo e alle attività ad esso connesse. Buono il settore agricolo e quello dell’allevamento. Tra gli eventi che caratterizzano Massa e i suoi dintorni, c’è la festa delle feste che è il Balestro del Girifalco, che si svolge due volte l’anno, la quarta domenica di maggio e il 14 agosto: è una gara medievale a colpi di balestra, disputata tra i tiratori delle tre contrade della città che si sfidano seguendo le regole degli antichi giochi di guerra, risalenti al XIV-XV secolo. La gara è preceduta da un corteo storico di oltre 150 persone, con musici, portainsegne, balestrieri, sbandieratori.

I Canti del Maggio iniziano alla fine di aprile per festeggiare il lavoro con il primo maggio nonché l’arrivo della primavera, protagonisti i maggerini, cioè squadre composte in genere da un poeta, un alberaio, un corbellaio, un suonatore di fisarmonica, che con i loro stornelli danno il via alle tradizionali maggiolate, passando di podere in podere, cantando, suonando, recitando e ricevendo in cambio roba buona da mangiare.

Il primo settembre parte la Fiera di Ghirlanda, presso l’omonima frazione, in cui protagonisti sono gli animali, con stand, mercatini, recinti e l’esibizione dei butteri maremmani. Il 10 ottobre ha luogo la Festa San Cerbone, il patrono di Massa: celebrazioni in costume nel centro storico, con la messa nella cattedrale. Il 4 dicembre, la Festa di Santa Barbara si tiene nelle frazioni di Niccioleta, Ribolla e Boccheggiano, antichi centri minerari, che onorano la santa dei minatori.

A Massa Marittima si mangiano le buone ricette maremmane tra mare e collina, condite con gli oli delle colline metallifere, ma sono i dolci e i prodotti di pasticceria a decretarne la differenza culinaria. Il dolce di San Bernardino, ad esempio, si dice sia di origine medievale: è preparato con lievito naturale, noci, uvetta, frutta secca, miele, pasta di mandorle, spezie varie e il tocco finale del formaggio pecorino.

Poi c’è il Panforte, di colore bianco o nero a seconda sia cosparso di zucchero vanigliato o di cacao: un impasto di farina, zucchero, arancia e cedro canditi, miele, vaniglia e cannella, in genere va accompagnato con il vin santo. Specialità di qui sono anche i cantucci ed i brutti ma buoni, a base di mandorle, zucchero a velo, miele, uova, farina, vanillina, nocciole, mandorle, zucchero a velo, albumi.

Da non dimenticare i cavallucci che devono il loro nome alla forma di un cavallo che veniva impresso sulla pasta ancora fresca, ovvero un mix di farina, zucchero biondo, noci sgusciate, spezie, anice, arancio candito, cannella. Nel comune ci sono i vini tipici rossi e bianchi (con le diverse declinazioni, anche rosso riserva, rosato, vermentino, vin santo), i Monteregio di Massa Marittima DOC, ideali per accompagnare i piatti cucinati con le carni della tipica vacca maremmana, in particolare gli stracotti. Di qualità pure gli insaccati non solo di maiale ma pure di cinghiale.

Molto apprezzata inoltre la produzione del miele, come quello di marruca, arbusto spinoso presente nei boschi e nella macchia mediterranea, dal sapore leggermente amarognolo.

Una città antica adagiata sulle colline metallifere e protetta da una bella cinta muraria ben conservata, con un sali-e-scendi di stradine dall’atmosfera medievale che ancora vi si respira, qui a Massa Marittima, tra gli edifici più importanti tutti vicini, a narrare il suo lungo passato. Non solo, nei dintorni di questa cittadina ci sono tanti, altrettanti luoghi incantevoli da visitare, dedicandosi a diverse attività, dal trekking, all’equitazione, al ciclo-turismo.

Prefisso:
0566
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
massetani
Patrono:
San Cerbone
Giorno Festivo:
10 ottobre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

11
Ottimo
9
Buona
7
Media

Chi c'è stato

Tutti
8
Coppie
5
Famiglie
3
Turisti maturi
3
Giovani e single
1

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Intrattenimento
Trasporti
Attrattive
Alloggio
shopping
convenienza
Servizi ai turisti
attività
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156262
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Massa Marittima

Conosci Massa Marittima? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Numerosi gli edifici medievali presenti tra cui ricordiamo:il Palazzo Comunale, in stile romanico interamente in travertino costruito con l’ accorpamento di tre case torri risalenti al XIII-XIV secolo, la Casa dei Conti del Biserno, edificio romanico del XIII secolo, la... vedi tutto Chiesa di Sant’Agostino edificata tra il 12989 e il 1312 e Piazza Matteotti, dominata dalla Torre del Candeliere eretta nel 1228. Degno di nota è il Duomo, rialzato su di un podio gradonato e costruito tra il XII e il XIII secolo probabilmente su una chiesa antecedente. La facciata è in stile romanico sormontato da pinnacoli, l’ interno, a tre navate, ospita numerosi “bassorilievi” preromanici portati nel 1880, il “fonte Battesimale”, ottenuto da un unico blocco di travertino, ed infine una splendida “Arca Di San Cerbone” considerata un capolavoro della scultura senese, attribuita a Goro di Gregorio e datato 1324. Di grande interesse, sono:il “museo Archeologico e Pinacoteca”, con all’interno numerosi reperti etruschi, il “Museo della Miniera”, con documentazioni e testimonianze dei vari metodi per la coltivazioni delle miniere di pirite e di armamento delle gallerie, ed infine il “Museo di Storia e Arte delle Miniere”con ricco materiale relativo all’attività mineraria nel territorio di Massa.
barbara
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici, Da solo
Voto complessivo 8
Guida generale : Ho amici a tatti, a circa 22 km da massa marittima, e conoscendolo bene consiglio di visitarlo. Arroccato sulla collina, non invaso dal turismo, si respira subito un'altra atmosfera. Libera, rilassata, allegra. Gli abitanti sono per lo più ragazzi sui... vedi tutto trenta,quaranta anni che si sono fermati qui e qui hanno messo su famiglia. Ci sono moltissimi bimbi dai nomi particolari, merlino, morgana, matuz, alisea eccetera.. sembra di entrare un po' in un'altra dimensione. Possibile solo lì. Si coltivano orti e si creano oggetti per mercati e feste di paese. Ad agosto arriva un po' di gente in più, solitamente persone che hanno la casa dei nonni, o comunque amici o parenti. Qualche turista fuori rotta. Splendida la piazza della cisterna, dove in agosto alcuni abitanti mettono in scena alcune commedie teatrali. Altrettanto splendido il castello medioevale cinto da mura in cima al paese. Inoltre, c'è un ristorantino con una vista a 380 gradi sulle colline toscane ed i prezzi sono più che contenuti.non ci sono supermercati, solo 2 piccoli alimentari,e sono gli unici negozi del paese. Sicchè se fumate, o avete mal di testa, provvedete prima.
Marica
Voto complessivo 9
Guida generale : Massa marittima piccolo comune vicino al mare( 15km), bellissimo, ricco di arte e storia; la piazza principale dove si trova il duomo é una delle più belle d Italia. In primavera il panorama è incorniciato da fiori e la campagna... vedi tutto coltivata ricca di vigneti e oliveti. La vista sul golfo di Follonica e sull isola d'Elba, il centro storico è ricco di ristoranti dove si possono gustare piatti tipici e ottima carne. La vicinanza con il mare fa sì che la temperatura é sempre gradevole. Musei di Atreo Eraria ricordano che siamo nelle colline metallifere. Numerosi agriturismi dove si può venire a contatto con la natura.
Alessandra
Voto complessivo 10
Guida generale : Massa Marittima, da non confondersi con Marina di Massa, si trova in Maremma ed è in provincia di Grosseto. È una cittadina tranquilla, un antico borgo medioevale che ha una piazza meravigliosa con il famoso duomo di San Cerbone. Vi... vedi tutto sono scorci splendidi e colline intorno da cui si vede il mare. Dista una ventina di chilometri da Follonica, da Castiglione della Pescaia ed ha persino un lago, il lago dell'Accesa, un luogo magico fra cespugli profumati e antichi reperti etruschi. Si mangia benissimo e tutti i ristoranti hanno adottato prezzi più o meno uguali. È un posto molto bello in cui convivono arte, natura, cultura.
Da non perdere Museo di Arte Sacra
SALVATORE TRUMMINO
Livello 39     2 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : La "perla" delle Colline Metallifere, citta medievale per eccellenza è testimonianza della realtà mineraria dagli etruschi alla fine del secolo scorso, già libero comune in età medievale è oggi sede della curia vecovile. Monumenti degni di nota il Duomo, il... vedi tutto Palazzo Pretorio sede del Museo Archeologico e il Palazzo Comunale situati nella attuale Piazza Garibaldi, nonche il Cassero Senese e la chiesa di Sant'Agostino situati in un lato nella "città Nuova". Massa Marittima è famosa per il torneo di tiro con la balestra in costume mediovale denominato "Il Balestro del Girifalco". L'enogastronomia raggiunge in questa città l'eccellenza della cucina toscana, di notevole pregio è il vino Doc "Monteregio di Massa Marittima".
raffy
Livello 17     2 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Cittadina medievale molto bella,soprattutto la piazza con il maestoso Duomo che si erge in una bellissima scalinata,essendo in diagonale alla piazza Garibaldi,cosa unica nel suo genere per un Duomo o Chiesa. I negozi sono carini, ma nessuno in specifico. La... vedi tutto città è molto tranquilla al livello di sicurezza. Ci sono musei importanti. Una curiosita'? In v.lo Ciambellano potete visitare la piu' piccola osteria d'Italia: La tana del Brillo parlante, situata proprio in questo vicolo medievale vicinissimo alla piazza. Una sosta da non perdere!!!!
Da non perdere La tana del Brillo Parlante (vineria con degustazione) , Museo di Arte Sacra , Massa Marittima, Il Balestro del Grifalco
Voto complessivo 7
Guida generale : Massa Marittima è una piccola e deliziosa città d’arte della Maremma, situata tra le colline metallifere e poco distante dal mare. Nel centro del borgo si trovano edifici storici. Particolarmente bella Piazza Garibaldi, intorno alla quale ci sono la Cattedrale... vedi tutto di San Cerbone, il palazzo del Podestà, il palazzo dei Conti di Biserno e il palazzo Comunale. Dalla cittadina si possono ammirare stupendi panorami sulla campagna e fino al mare.
Da non perdere la piazza del duomo
martinozzi marco
Voto complessivo 8
Guida generale : Da visitare i vari musei, tipo museo della miniera, e le varie escursioni nei bellissimi boschi. Da notare le splendide mura medioevali che racchiudano vari tesori d'arte tipo il duomo e la magnifica piazza in cui ci sono dei bellissimi... vedi tutto palazzi medioevali. I vari ristoranti offrono vari menù maremmani. Esistono anche molti agriturismi che sono ubicati in casali maremmani. Il tutto con un bellissimo panorama che spazia dal mare ai monti.
Maurizio Boero
Livello 86     9 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Immersa nel verde, ricca di monumenti di varie epoche, dagli scavi etruschi al lago dell'Accesa alla struttura (strade, chiese, mura) medioevali, dalla cattedrale di San Cerbone alle miniere di pirite, tutto visitabile e ben organizzato. In un quarto d'ora poi... vedi tutto si può essere al mare in spiagge incantevoli. A breve distanza poi ci sono località stupende che sarebbe un delitto non visitare.
Elena Neri
Livello 18     2 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : Cittadina medievale con duomo meraviglioso.Musei e siti archeologici nei paraggi. Sulle colline della maremma al centro di zona agricola dove si producono olio e vino di eccellenza. Ristoranti e localini dove fare un ottimo tour enogastronomico abbinando anche le degustazioni... vedi tutto nelle aziende che si trovano lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Monteregio. In più è a soli 20 Km dal mare!
Da non perdere visite alle cantine del territorio , Duomo , Museo degli Organi Meccanici
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0312525

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156268
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0468783
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156262

Cerca offerte a Massa Marittima

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Arte e cultura
Mete romantiche
Sole e Mare
Verde e natura
Cicloturismo
Sport
Mete per la famiglia
Avventura
Shopping
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,031253
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0156263

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156267
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156253
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0