×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Fivizzano: guida turistica e cosa vedere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040038
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0030026
AdvValica-GetPartialView = 0

Info su Fivizzano

Superfice:
180 km2
Altitudine:
326 m
Introduzione

Fivizzano (anche nota come Fiuzan nel dialetto della Lunigiana) è un comune italiano che, dal punto di vista amministrativo, appartiene alla provincia di Massa-Carrara e che è abitato da poco meno di 8.000 abitanti distribuiti in un'impressionante superficie di 180,57 chilometri quadrati (non a caso il suo territorio, oltre a quello del capoluogo omonimo, copre ben 94 frazioni).

È dominato dalla cima del “Gendarme” e sorge alle pendici sud-occidentali dell'Appennino tosco-emiliano, più precisamente nell'area situata tra il Monte Targagliana ed il Monte Grosso ed occupata dal fiume Rosaro, ad un'altitudine media di 326 metri al di sopra del livello del. Dal punto di vista climatico Fivizzano presenta temperature tendenzialmente miti, con piovosità concentrata soprattutto durante la stagione invernale: a tal proposito il mese più freddo dell'anno è gennaio, durante il quale si registra una media di 3.9 °C; al contrario il mese più caldo dell'anno è luglio, durante il quale si registra una media di 21.6 °C.

Con ogni probabilità Fivizzano è nata come stazione di sosta posta lungo la strada che oggi collega Lucca e Parma: la città viene citata ufficialmente per la prima volta nell'anno 1149, all'interno di una Bolla di Papa Eugenio III, che non ci permette di datare con maggiore precisione la sua fondazione. Sappiamo però che, durante il medioevo, la sua storia viene praticamente identificata con quella del Castello della Verrucola e che una data chiave per lo sviluppo locale è il 1352, anno durante il quale viene disposta la fondazione di un ospedale che sarebbe stato amministrato dai monaci di Sant'Antonio della Congregazione di Vienne.


Vista la sua posizione strategica, Fivizzano è stata preda di incursioni per secoli: a partire da quelle dei Visconti di Milano nel 1430, passando per il sacco ad opera del re francese Carlo VIII datato 1494 o l'attacco delle truppe spagnole di Carlo V del 1537. Ciononostante la città rimase per diversi secoli sotto il controllo più o meno diretto della famiglia Malaspina fino al 1477, anno in cui entrò all'interno sotto l'ala di Firenze: la Repubblica avrebbe provveduto alla costruzione delle mura cittadine e la avrebbe amministrata fino al XVIII secolo. 

Il 1700 ed il 1800 sono ancora una volta all'insegna dell'instabilità politica: Fivizzano passa dal controllo dei d'Asburgo-Lorena a quello di Napoleone Bonaparte, per poi rientrare nei territori del ducato di Modena nel 1847 ed infine entrare nel neonato Regno d'Italia già a partire dal 1859. Dopo l'Unità il comune avrebbe vissuto mezzo secolo di fortissimo sviluppo, desinato a venire totalmente stroncato da un violentissimo terremoto datato 1920: una scossa che fece danni riconducibili al decimo grado della scala Mercalli, che provocò trenta morti e centinaia di feriti e che distrusse gran parte degli edifici locali.


Altrettanto dolorosi sarebbero stati i danni subiti dal comune durante la Seconda guerra mondiale, soprattutto a causa di diverse pesanti rappresaglie dei tedeschi sulla popolazione civile concentrate tra il maggio ed il settembre del 1944. Rappresaglie che in tempi più recenti hanno portato al riconoscimento di Fivizzano con la medaglia d'argento al valor militare e la medaglia d'oro al merito civile, oltre che, soprattutto, alla condanna all'ergastolo per nove SS per responsabilità nelle stragi.

Fivizzano ha infine un posto di rilievo nella storia della cultura nazionale essendo stata il luogo in cui è nata la cosiddetta Accademia degli Imperfetti: un'associazione nota per la sua attività teatrale che chiuse i battenti proprio a causa del terremoto di cui sopra, per poi ricostituirsi ufficialmente a partire dal 1972. Oggi l'Accademia è un vero e proprio fiore all'occhiello del comune: organizza mostre, esposizioni e conferenze a tema umanistico, e continua a diffondere il sapere rispettando il motto "Comites in amore benigni" (ripreso da un colophon di Opere di Virgilio stampato proprio a Fivizzano nel 1472).

Prefisso:
0585
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Fivizzanesi
Patrono:
Sant'Antonio abate
Giorno Festivo:
17 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0050051

Valutazione generale

4
Media
3
Buona

Chi c'è stato

Tutti
2
Famiglie
1

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
shopping
attività
Sicurezza
Intrattenimento
Attrattive
Alloggio
Trasporti
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0080077
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0020021

Recensioni Fivizzano

Conosci Fivizzano? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Ubaldo Giannarelli
Livello 21     3 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Assolutamente da non perdere la graziosa e intima Piazza Medicea, la "platea sub ulmo" di Fivizzano, dove in antico venivano rogati gli atti pubblici, fu da sempre luogo di mercato e, via via nel tempo, punto di incontro, salotto di... vedi tutto raffinata cultura, ambiente di parate militari per le guarnigioni locali. Ancor oggi, nella sua aristocratica eleganza, è teatro di celebrate manifestazioni pubbliche, cuore della città. Si chiamò, nei diversi periodi, piazza Maggiore, piazza Grande, piazza Vittorio Emanuele e poi, definitivamente ma solo ufficiosamente, piazza Medicea. La Pieve di San Paolo,La chiesa è stata più volte oggetto di ricostruzioni e rifacimenti, necessari dopo i devastanti terremoti del 1837 e del 1920. Dopo i primi lavori in età barocca, in seguito completamente demoliti, si è cercato di ricostruire l’edificio in modo che il suo aspetto architettonico si accostasse il più possibile all'originale risalente al XII secolo. Il castello della Verrucola, con la sua mole spettacolare, un prezioso esempio di architettura medievale.
Moreno Signorini
Livello 52     7 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Ha fatto parte nel tempo del Granducato di Toscana ed era conosciuta come la piccola Firenze. Posta in una valle dell'Appennino tosco-emiliano, gode di un clima mite estivo ed offre la possibilità di partire per escursioni di trekking. A pochi... vedi tutto chilometri la zona sciistica del Cerreto. E' situata lungo uno dei percorsi della Francigena ed offre la possibilità di visitare pievi e chiese che risalgono all'epoca romanica (Pieve San Paolo p.es.)
raffaella
Voto complessivo 6
Guida generale : Carinissima cittadella, per chi ama la pace e la natura"! Comoda perché vicina al mare e comunque nella natura!
Mimmo Colonnata
Livello 1     0 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : La piccola Firenze....incastonata tra le Apuane e l'Appennino Tosco-Emiliano
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0210201
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0890853
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
HotelSearch-GetPartialView = 0,0090085
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Montagna
Arte e cultura
Avventura
Cicloturismo
Pellegrinaggi
Sole e Mare
Sport
Terme e Benessere
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,003003
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,02102
JoinUs-GetPartialView = 0,0010013
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0150141
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013