×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010018
AdvValica-GetPartialView = 0

Vico Equense: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010004

Vico Equense, città di mare e di spiagge, di coste e montagne, una vista privilegiata sul golfo di Napoli

Città d’arte e di storia, con i suoi monumenti e le sue testimonianze di epoche sovrapposte, in una natura davvero magnifica.

Vico Equense città stellata, non tanto dai corpi luminosi che brillano nel cielo, bensì per via di un nutrito gruppo di ristoranti che si sono meritati la stella Michelin: sono quattro, tutti qui. Un segnale inequivocabile che al buon mangiare tradizionale si unisce quello creativo, ma sempre d’eccellenza.

Come simbolo di Vico Equense, ecco il Monte Faito, che fa parte della catena dei Monti Lattari, un luogo che profuma di lecci e castagni e che è un affaccio sul mare e sul golfo di Napoli, meravigliosamente presenti da qualsiasi angolatura. Un punto da non perdere è il Belvedere, strapiombo sulla collina di Pozzano e da cui, nelle giornate più limpide, si può addirittura vedere il litorale domizio. Sul Faito c’è anche il Santuario di San Michele Arcangelo, aperto da Pasqua a ottobre: sta qui dal VI secolo, quando il vescovo Catello e il monaco Antonino, per sfuggire ai barbari, vi arrivarono, avendo la visione dell’Arcangelo che li esortava a costruire un edificio in suo nome.

In giro per Vico Equense, da vedere la chiesa dedicata alla Santissima Annunziata, dalla suggestiva posizione, a strapiombo sul mare. Settecentesca la Chiesa dei Santi Cirillo e Giovanni, a croce latina.

Un’occhiata al fine-duecentesco Castello Giusso, costruito dagli Angioini come forte ma poi diventato residenza nobiliare nel 1800. Secondo la leggenda nei suoi locali si aggirerebbe il fantasma della regina Giovanna d’Angiò, conosciuta come Giovanna la pazza: sembra che si lamenti alla ricerca di un nuovo amante (ne cambiava parecchi, ai suoi tempi).

Una pausa pure agli oltre 3500 pezzi di minerali, fossili, rocce e gemme del Museo Mineralogico Campano della Fondazione Discepolo e all'Antiquarium Silio Italico, in cui ci sono reperti e testimonianze dell’antica Vico.

Le Terme di Scrajo sono le terme di Vico Equense, aperte come stabilimento alla fine del 1800: sono acque solfuree ricche di zolfo, ideali per il trattamento e la prevenzione delle patologie muscolo-scheletriche e delle vie respiratorie. A Scrajo Terme il risultato delle acque è sicuramente valorizzato dal benefico influsso del mare e, più in generale, del clima marino, visto che chi frequenta il centro termale può seguire il trattamento rimanendo sulla spiaggia, in un vero e proprio aerosol marino.

Vico Equense ha una costa frastagliata, ricca di insenature: a Marina di Vico ci sono tipiche costruzioni dal tetto a botte, spiagge attrezzate e un piccolo porto dove alloggiare i natanti o prendere a nolo imbarcazioni. La si può raggiungere anche scendendo dalle scale che costeggiano il Castello Giusso, oppure dalla strada che la collega al centro del paese.

A Marina di Aequa si giunge dopo aver superato il promontorio di Pezzolo: nella frazione Seiano c’è l’arco sul mare creato nella roccia, a circa 3 chilometri da Vico, tutto raggiungibile attraverso campi di agrumeti. Ci sono anche il porto e una torre seicentesca. Ovunque sono presenti insenature, grotte e fondali da esplorare.

Cosa comprare a Vico Equense? Ovviamente il suo provolone del Monaco, presso il Caseificio Gustami di via Raffaele Bosco, e poi il ragù secondo Riccardo, presso il Bikini, sulla Strada Statale Sorrentina. Altre vie da ispezionare, corso Filangeri, piazza Mercato, via San Ciro e strade limitrofe.

Per la vita notturna, qualche nome sparso tra il centro e le marine. I Baretti Seiano, via Giorgio Arcoleo; Murphy's Law Pub Seaside SteakHouse, via Caolino; Ristopub il Cavallino, via Raspolo; Sant’Antonio, piazza Marina di Aequa. Per le discoteche ci si sposta verso Castellammare di Stabia.

Per mangiare, l’eccellenza è ovunque ma ci sono i quattro ristoranti Michelin che attirano. Sono La Torre del Saraceno, via Torretta, a Marina di Aequa; L’Accanto, via Santa Maria Vecchia, Vico; Capo La Gala, via Luigi Serio; Antica Osteria Nonna Rosa, via Privata Bonea.

Da Vico Equense si arriva nei paesi della costiera amalfitana, ricchi di bellezze, ma mantenendosi attorno al comune si può visitare il santuario di Santa Maria del Toro, del 1500, costruito per via di eventi miracolosi legati a un affresco della Madonna con Gesù. Si chiamerebbe del toro perché fu proprio un toro a inginocchiarsi davanti all’effigie tanti anni fa.

Nella frazione di Massaquano c’è da vedere un luogo con affreschi di fine 1300, la Cappella di Santa Lucia. Da ricordare che c’è un’unica strada, via Raffaele Bosco, che collega il centro ai paesini dei dintorni, in un mosaico di scoperte artistiche e naturalistiche. Sono poi da ricordare i tanti percorsi all’interno dei monti Lattari, come il sentiero che porta al Molare, chiamato così per la sua particolare forma. Altri itinerari sono quelli che da Campo del Pero arrivano al Monte Cercasole o alla Croce della Canocchia. Un’atmosfera affascinante che cambia a seconda della stagione, con le trasformazioni dei colori del paesaggio con ai piedi le sfumature del mare.

Per arrivare a Vico Equense da Napoli, distante circa 38 chilometri, in auto si prende l’autostrada A3/E45 seguendo la direzione zona industriale San Giovanni. Si prosegue in direzione “autostrade”, si esce a San Giovanni, quindi si va verso Castellammare di Stabia. Si continua sulla SS145 in direzione Castellammare di Stabia-Sorrento. Si attraversa Castellammare di Stabia e si entra in Vico Equense.

In treno si giunge a Vico partendo dalla stazione di Napoli Centrale, prendendo la circumvesuviana sulla linea Napoli-Sorrento. Le stazioni sono tre: Vico Equense, Scrajo e Seiano. Ci sono anche gli Autobus della Circumvesuviana: Circolare Sinistra Linea Sorrento-Vico Equense-Castellammare di Stabia e la Linea Piano di Sorrento-Sant’Agata dei due Golfi con fermata a Vico Equense.

L’aeroporto più vicino è quello di Napoli.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,006006

Attività

Attrattive

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0060055
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009

Cosa vedere secondo voi



21 risultati filtrati per:
Rank 1# di 21
5 Voti
Image not found
Rank 3# di 21
Rank 4# di 21
Rank 5# di 21
1 Voto
Rank 6# di 21
Rank 7# di 21
Rank 8# di 21
Rank 9# di 21
Rank 10# di 21
AttractionList-GetPartialView = 0,1713168

Conosci Vico Equense? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,003003
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,003003

Cosa vedere vicino a Vico Equense

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0170163
DestinationListNear-GetPartialView = 0,058056
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070064
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017

Cerca offerte a Vico Equense

HotelSearch-GetPartialView = 0,0090085
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0020021

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Vico Equense
GuideList-GetPartialView = 0,0010013
JoinUs-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0