×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Velletri: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Adagiata sulle colline tra i Colli Albani e l’Agro Pontino, Velletri è uno dei comuni dei Castelli Romani più importanti dal punto di vista storico – culturale. Tantissimi sono infatti i tesori che custodisce nel cuore del centro storico ma anche nel grande territorio circostante, culla di uliveti e vigneti che danno vita a vini DOC parte di una tradizione enogastronomica ricca e apprezzata. Ma cosa vedere a Velletri? Andiamo alla scoperta di questa splendida cittadina.

Cosa vedere a Velletri: le 10 cose assolutamente da non perdere

  1. Santa Maria del Trivio e Torre del Trivio. Nella centralissima Piazza Cairoli si affacciano la Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo (detta anche “del Trivio”), affiancata dal suo splendido campanile gotico, simbolo indiscusso della città, conosciuto come la “Torre del Trivio”: realizzata nel lontano 1353 (data incisa su una lapide muraria a nord) dai maestri dell’arte muraria Magistri Comacini, in origine era accorpata alla chiesa, ma dopo la ristrutturazione di quest’ultima nel 1622 è stato distaccato. La Torre, sopravvissuta a varie vicissitudini (fulmini e bombardamenti) è alta 50 metri e composta da quattro piani scanditi da doppie bifore e monofore; ogni facciata ha 8 finestre per un totale di 32, e degli ornamenti in maiolica verde e gialla che simboleggiano la luce della fede. La Chiesa di Santa Maria è in stile gotico-lombardo, ad unica navata e custodisce varie opere pittoriche di valore.
  2. Piazza Cesare Ottaviano Augusto. Intitolata all’Imperatore Augusto, fondatore dell’Impero Romano e originario di una famiglia veliterna, accoglie diverse strutture importanti come il Palazzo Comunale: ricostruito nel ‘500 su un’antica costruzione romana, sobrio ed elegante, ospita diverse sale di pregio, gli uffici comunali ed i Musei Civici. Sulla piazza s’affacciano anche la Chiesa di San Michele Arcangelo e il Tempio di Santa Maria del Sangue, costruito dopo che nel 1516 un dipinto della Madonna versò lacrime di sangue (che secondo la tradizione è l’affresco contenuto al suo interno).
  3. Musei Civici. Il Museo Archeologico Oreste Nardini e il Museo di Geopaleontologia e Preistoria dei Colli Albani si trovano all’interno del Palazzo Comunale e insieme al Museo Diocesano fanno parte dei Sistema Museale Urbano Città di Velletri. Il primo espone 400 reperti dalla Protostoria al Medioevo, tra i quali il famoso “Sarcofago delle Fatiche di Ercole” (o “di Velletri) del II secolo d.C., considerato un unicum in archeologia, e la “Lastra dell’Orante”. Il secondo museo è diviso in 5 sezioni e illustra la storia del territorio con materiali, fossili, ceramiche, filmati etc.
  4. Chiesa di Santa Lucia. Questa è una delle più antiche chiese e una delle cose da vedere a Velletri: consacrata nel lontano 1032 è stata poi completamente restaurata nel 1850 ed il suo campanile, crollato nel 1986, è stato ricostruito nel 2007. Anticamente qui vicino si apriva una delle porte d’accesso a Velletri, Porta Santa Lucia, murata nel 1720 quando in Francia scoppiò la peste e si volevano limitare gli accessi alla città.
  5. Chiesa di San Martino. Altra chiesa antica della quale si ha notizia sin dal XI secolo. Un tempo possedeva una torre campanaria ed un rosone marmoreo, ma le ristrutturazioni le hanno donato l’aspetto attuale. All’interno conserva l’immagine della “Madonna con Bambino” trasportata qui nel 1817.
  6. Cattedrale di San Clemente. Questo è il principale luogo di culto di Velletri; la prima edificazione, su un antico tempio romano, risale al IV secolo, poi nel XIII secolo venne costruita una nuova chiesa con cappella sotterranea, poi distrutta da un terremoto. Nel 1659-62 è stata edificata la struttura attuale con portale rinascimentale del 1512. L’interno a tre navate con affreschi trecenteschi, conserva l’organo ligneo dorato e la cappella della Madonna delle Grazie, icona conservata qui e onorata dalla città di Velletri in particolar modo durante la storica processione di maggio che si svolge dal 1613.
  7. Museo Diocesano. Si trova all’interno del chiostro della Cattedrale; fondato in origine nel 1927 dal Cardinale Basilio Pompili con il nome di Museo Capitolare, perché esponeva opere provenienti dal tesoro del Capitolo della Cattedrale di Velletri, è stato restaurato e inaugurato nel 2000; oggi la raccolta comprende arte sacra, dipinti e oggetti religiosi come la Croce Veliterna, reliquiario dei secoli XI e XII.
  8. Porta Napoletana. In origine nelle mura castellane antiche di Velletri si aprivano 6 porte, ma l’unica sopravvissuta fino ai giorni nostri è Porta Napoletana. Le mura, distrutte dai romani nel 338 a.C. in età medievale furono ricostruite per difendere il territorio dai nemici, con 6 aperture che poi nel tempo rimasero tre, Porta Romana a nord, Porta Santa Lucia e Porta Napoletana a sud: ultimata nel 1519 si trova appena dietro la Cattedrale di San Clemente e segnava l’inizio della strada verso Napoli. Oggi possiamo ammirare ancora la scritta incisa sugli stipiti “si paga gabella”, a testimonianza del fatto che un tempo per entrare a Velletri ed introdurre generi era necessario pagare una tassa doganale. La porta di legno centrale è affiancata da due torrioni, rinforzati nel 1700.
  9. Area Archeologica SS. Stimmate. Meravigliosa area archeologica visitabile tramite delle aperture straordinarie che prevedono anche una guida gratuita del sito, incastonato in una splendida struttura di legno e vetro, realizzata dopo gli scavi archeologici. Dove un tempo sorgeva un tempio sacro oggi è possibile ripercorrere gran parte della storia di Velletri, dall’età del ferro, passando da quella dei Romani fino al 1600, quando in occasione del Giubileo venne costruita la Chiesa delle Santissime Stimmate di San Francesco, che nel XX secolo si trasformò purtroppo in un rudere, luogo delle campagne di scavo che hanno permesso di riportare alla luce queste testimonianze storiche. Assolutamente da inserire tra le cose da vedere a Velletri.
  10. Monte Artemisio. Velletri sorge alle pendici di questo monte, un sito d’interesse comunitario che fa parte del Parco Regionale dei Castelli Romani; comprende splendidi boschi nei quali vivono molte specie protette e una flora costituita in maggior parte da lecci e faggi. Diversi i sentieri da percorre per delle passeggiate immerse nella natura.

Cosa vedere a Velletri

Cosa vedere a Velletri: gli eventi

Cosa fare a Velletri? Sono molti gli eventi e le iniziative che animano questa città. L’appuntamento religioso più sentito è la Processione della Madonna delle Grazie, che, dal 1613, nel sabato antecedente la prima domenica di maggio vede la partecipazione di gran parte della popolazione (e non solo).

A deliziare il palato ci pensa la Festa dell’Uva e dei Vini che da quasi 100 anni si tiene a fine settembre, periodo della vendemmia, per far conoscere e onorare il vino dei Castelli Romani e tutti gli altri prodotti tipici della zona. Spettacoli, mostre e laboratori anche durante la Festa delle Camelie: in primavera le campagne di Velletri si colorano grazie ai fiori di questa meravigliosa pianta che, importata da lontano, è ormai uno dei simboli della città.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



19 risultati filtrati per:
Rank 1# di 19
5 Voti
Rank 2# di 19
5 Voti
Rank 3# di 19
4 Voti
Rank 4# di 19
Rank 5# di 19
3 Voti
Rank 6# di 19
2 Voti
Rank 7# di 19
2 Voti
Rank 8# di 19
Rank 9# di 19
1 Voto
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0156249
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Velletri
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0