×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Cosa visitare a Rocca di Papa  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Panoramica per visitare Rocca di Papa al meglio

Pregevole meta dei Castelli Romani, Rocca di Papa si trova alle falde del Vulcano Laziale e, in particolare, lungo il cono vulcanico dei Campi d’Annibale il cui nome, contrariamente a un sentire comune, non deriverebbe dal generale cartaginese ma dalla famiglia degli Annibaldi, che deteneva la proprietà di questi feudi in epoca medievale.

Sono numerosi i luoghi d’interesse di Rocca di Papa, concentrati in particolar modo nel suo centro storico di origine medievale. Sulla cima del borgo troviamo la Fortezza Pontificia, conosciuta anche come Fortezza degli Annibaldi o, in dialetto locale, a’ Fortezza. Costruita nella seconda metà del XII secolo per volontà di Papa Lucio III, che invase questo feudo appartenente a Roma, ebbe per vari secoli una funzione difensiva, garantita dall’incredibile posizione che permetteva di guardare a 180° gradi su tutta la vallata e sull’Urbe. Sebbene le mura di contenimento siano visibili sin dall’Ottocento, le strutture della Fortezza sono state recuperate solo a partire dagli anni Dieci del XXI secolo, e ora sono visitabili.

Al di sotto della Fortezza Pontificia trova spazio il Museo Geofisico di Rocca di Papa, che occupa i locali dell’antico Osservatorio Geodinamico. Qui, a fine Ottocento, sorse uno dei primi sistemi di rilevazione sismica d’Italia, grazie all’opera di Michele Stefano De Rossi, un pioniere nel campo della sismologia, al quale si deve anche la realizzazione della scala Rossi-Forel, antesignana della Scala Mercalli per la misurazione degli effetti di un terremoto. Il museo è curato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, e ospita una interessante collezione di antichi strumenti, oltre a pannelli interattivi e un sismografo funzionante.

Proseguendo la visita lungo il quartiere bavarese, così chiamato in ricordo dell’assedio di Ludovico il Barbaro del 1328, si incontra la piccola Chiesa del Crocifisso, prima parrocchia di Rocca di Papa; la chiesa, forse di origine trecentesca, fu più volte ampliata e ricostruita. L’assetto attuale è frutto di una ricostruzione ottocentesca alla quale contribuì, con opere e lavori, lo scultore bavarese Theodor Wilhelm Achtermann, molto attivo nel primo XIX secolo in Italia.

Il principale edificio di culto rocchigiano è la Parrocchiale di Santa Maria Assunta in Cielo, costruita nel Seicento e riedificata dopo il terremoto del 1806. Dalla facciata neoclassica, con tre portali e un ampio timpano classico, presenta una pianta a navata unica con cappelle laterali, e ospita importanti tele di Pietro Labruzzi, Domenico Tojetti e Corrado Giaquinto, di epoca settecentesca.

Ricca di fontane realizzate in tufo, la pietra tipica di questo territorio vulcanico, la parte storica di Rocca di Papa si apre in diverse stradine e piazzette panoramiche, intorno alle quali si sviluppa il percorso dei murales e delle sculture artistiche. Realizzati a partire dagli anni Settanta, questi disegni ornano le mura esterne di molte abitazioni, raccontando la storia della cittadina e i volti dei suoi personaggi più celebri, le tradizioni e la visione artistica d’insieme di un borgo dalla forte vocazione artistica.

Nei boschi che circondano Rocca di Papa, non si può mancare di visitare la Via Sacra, antico percorso di epoca romana che conduceva sulla vetta del Monte Cavo (949 metri sul livello del mare), sede del Tempio di Giove Laziale, demolito in epoca medievale e che lasciò spazio a un convento prima e a un albergo poi. Ad oggi, la parte culminante del Monte Cavo è inaccessibile, dominata da una selva di antenne a uso radiofonico e televisivo.

Celebre anche il Convento di Santa Maria ad Nives, detto di Palazzolo, un luogo di culto risalente al XII secolo, completato nel Settecento e che, per un breve periodo compreso tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, fu una proprietà extraterritoriale del Regno del Portogallo.

Nei pressi del Convento, che domina il Lago Albano, si trova la seicentesca Villa del Cardinale, un edificio barocco riadattato da alcuni anni ad albergo e ristorante di lusso, mentre le strutture di accoglienza del Palazzolo ospitano il Venerable English College, che offre dei luoghi unici per il ristoro estivo.

Rocca di Papa è inserita – e ne è sede – nel perimetro del Parco Regionale dei Castelli Romani, che include gran parte del territorio omonimo, e che offre insuperabili occasioni per una passeggiata, o una escursione in bicicletta, tra boschi e lungolaghi. A poca distanza da Rocca di Papa, poi, possiamo visitare la superba Ariccia, città dei Chigi e della porchetta, oppure Frascati, con le sue celebri Ville Tuscolane, senza dimenticare Grottaferrata e la sua millenaria Abbazia di San Nilo e Genzano di Roma, dove da oltre due secoli si tiene la storica Infiorata.

Arrivare a Rocca di Papa è facile: in automobile, si segue la Via Anagnina in direzione Grottaferrata, proseguendo poi per alcuni chilometri in direzione sud, oppure la Via dei Laghi per chi vuole, chilometro dopo chilometro, godere dei panorami mozzafiato sul Lago Albano. In treno, lo scalo più vicino è quello di Frascati, posto sulla linea che parte da Roma Termini, mentre per chi arriva in autobus, ci sono frequenti collegamenti con la stazione di Roma Anagnina, tramite il servizio COTRAL. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Roma Ciampino (14 chilometri) e di Roma Fiumicino (50 chilometri).

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0080082

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0090085
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009
20 risultati filtrati per:
Rank 2# di 20
4 Voti
Rank 4# di 20
4 Voti
Rank 5# di 20
Rank 6# di 20
Rank 7# di 20
3 Voti
Rank 8# di 20
2 Voti
Rank 9# di 20
Rank 10# di 20
Rank 11# di 20
Rank 12# di 20
1 Voto
Rank 13# di 20
Rank 14# di 20
Rank 15# di 20
Rank 16# di 20
Rank 17# di 20
Rank 19# di 20
Rank 20# di 20
AttractionList-GetPartialView = 0,1991911

Conosci Rocca di Papa? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0040038
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0020026
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,004003

Cosa vedere vicino a Rocca di Papa

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,1981902
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0650619
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0,003003
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0,003003
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Cerca offerte a Rocca di Papa

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100094
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0020022

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Rocca di Papa
GuideList-GetPartialView = 0,0010008

La valigia della settimana dal 25-03 al 31-03

WeatherInfoSuggestedClothing-GetPartialView = 0,0230231
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,3102964
JoinUs-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017
Footer-GetPartialView = 0,0020013
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013