×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Pula: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Pula è una località archeologica e balneare della Sardegna meridionale, situata nella provincia di Cagliari a pochi km dal capoluogo di regione. In generale la zona di Pula è conosciuta per le bellissime spiagge che spuntano fuori dalla vegetazione mediterranea.

Il motivo principale per cui va visitata: per le sue bellezze naturali, per le escursioni che si possono effettuare nella natura e per il generale clima di relax che si respira. Il momento migliore per visitare Pula sono i mesi del periodo estivo fino a metà settembre quando è ancora possibile la balneazione.

Pula è un piccolo centro abitato che conta pochi abitanti, ma grazie alle sue attrazioni di carattere archeologico sa da sempre attirare nel suo territorio migliaia di visitatori ogni anno. L’attrazione principale, e anche più conosciuta del territorio, sono le antiche rovine della città fenicia di Nora, situata a pochi km a sud ovest dal centro di Pula.

Nora, è situata su uno sperone roccioso della penisola di Capo di Pula. Il paesaggio mediterraneo che si dipana tutto intorno è parecchio suggestivo, in cui le rovine dell’antica civiltà si sposano con il mare azzurro e gli speroni rocciosi entro i quali sono situati i resti; suggestiva risulta anche essere la torre costiera cinquecentesca detta “del Coltellazzo” che si erge sul promontorio di Nora proprio di fronte al mare.

A Nora sono ben visibili e conservati gli elementi del primigenio centro urbano, tra i quali: l’anfiteatro dove sono ancora ben visibili gli spalti in pietra e l’arena dove prendevano forma gli spettacoli. Di notevole interesse sono i tempi e i santuari fenici, dove per l’appunto sono state ritrovate delle importanti stele. Tra i monumenti religiosi non bisogna perdere la visita nella Chiesetta di Sant'Efisio, costruita in stile romanico posteriormente all'anno 1089 e che conserva pregevoli opere pittoriche.

Quest’edificio si trova poco fuori il centro abitato di Pula, non lontana dal sito archeologico, e immersa in un dolce paesaggio campestre. Lo stile architettonico predominante è quello romanico anche se non mancano numerosi altri elementi importati da altre correnti. Verso questa chiesa si dirige, come da tradizione, la consueta processione in onore del santo nel mese di maggio. Il museo più importante è il Giovanni Patrioni che, situato in centro città custodisce i reperti della civiltà di Nora. Pula è anche molto ricca di spiagge da sogno: le acque limpide di Su Governeddu e Fichi, situate vicino il sito di Nora, e Santa Margherita di Pula, una frazione situata a pochi km dalla città. Un altro punto di interesse che merita di essere visitato è la Torre di avvistamento situata a Cala d’Ostia, una spiaggia selvaggia e ancora poco antropizzata.

Pula è una piccola città dove è presente tuttavia una discreta quantità di esercizi commerciali essenziali. I negozi si trovano sull’arteria principale di Corso Vittorio Emanuele, dove è situato il municipio, e nelle viuzze adiacenti. Tra i prodotti tipici da acquistare c’è il liquore Mirto di Sardegna, ma anche lo zafferano sardo e la bottarga di muggine. A Pula non mancano bar, ristoranti e locali notturni sparsi per le vie del centro e aperti fino ad ora tarda. Un’alternativa valida sono i locali e le discoteche dislocati lungo la costa, ma anche l’offerta notturna che la vicina Cagliari offre.

I piatti tipici di Pula sono davvero molto particolari e prendono talvolta origine da tradizioni medio orientali: come nel caso della fregola, una specie di cous cous ricavato da semola di grano duro ma lavorato in modo tale da formare piccole palline, cotte e servite con telline e frutti di mare. Sono ottimi tutti i piatti a base di pesce data la vicinanza del mare: sarde, acciughe, polipo e via dicendo sono gli ingredienti principali della cucina di Pula. Tra i dolci bisogna nominare le seadas, paste richiuse al formaggio, fritte e cosparse di miele e arancia candita.

I dintorni sono ricchi di città e di attrazioni: a cominciare dalla città di Sarroch a nord est di Pula, dove si trovano altre magnifiche spiagge da esplorare; si può raggiungere il parco naturale di Gutturu Mannu e il Monte Nieddu, polmone verde a nord di Pula, passando prima per le belle spiagge di Torre degli Ulivi e La Maddalena.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156258

Attività

Attrattive

Divertimenti

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0156258
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



12 risultati filtrati per:
Rank 1# di 12
Rank 2# di 12
Rank 3# di 12
Rank 4# di 12
4 Voti
Rank 5# di 12
Rank 6# di 12
Rank 7# di 12
Image not found
Rank 8# di 12

FORTE VILLAGE RESORT

1 Voto
Indirizzo: , SS195
Telefono: 07092171
Rank 9# di 12
Rank 10# di 12
1 Voto
AttractionList-GetPartialView = 0,1718891
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0156263
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Pula
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0