×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Massa Martana: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013

Massa Martana si trova in provincia di Perugia ed è un bel borgo medievale completamente restaurato dopo il terremoto del 1997, ricchissimo di monumenti, chiese e reperti anche dell’epoca romana.

Questo piccolo gioiello, protetto dalle montagne circostanti, ha una porta monumentale che permette l’accesso al borgo vero e proprio, attraversando la cinta muraria che proteggeva il paese. La piazza principale, Piazza Umberto I, è il cuore di Massa Martana, e qui si possono vedere i monumenti principali. In particolare c’è da vedere la Chiesa di San Felice, edificio che è stato più volte restaurato, in particolare in seguito ai bombardamenti della sconda guerra mondiale. Il vescovo e martire Felice è il patrono della città, e predicò durante gli anni degli imperatori Diocleziano e Massimiano, che venne fatto decapitare nel foro della Civitas Martana.

La facciata della chiesa mostra dei grandi blocchi di pietra squadrata, con quattro riquadri conclusi da un cornicione e da una finta balaustra, da cui si eleva il campanile barocco. L’interno ha un bell’altare maggiore barocco e soprattutto interessanti affreschi del quindicesimo secolo. Un’altra area interessante è quella a cui si accede da un’ingresso sulla parete destra della navata, in realtà parte del torrione angolare delle mura, inglobato dalla chiesa stessa e forse l’antica Cappella di Santa Maria.

Un’altra chiesa importante è la Chiesa della Madonna della Pace, cinquecentesca, a pianta ottagonale e con al suo interno un’interessante Madonna del latte tra i Santi Giovanni Battista e Giacomo, affresco quattrocentesco di scuola tardogotica. Notevole anche la cupola, protetta da un tiburio, con affreschi illustrano storie della Bibbia un notevole effetto di illusionismo spaziale.

A Massa Martana dà sicuramente molta soddisfazione girare per i tanti vicoli e vicoletti che compongono il centro storico: gli scorci e i panorami sono molto suggestivi e permettono di godersi il territorio circostante apprezzando allo stesso tempo un vero dedalo di stradine medievali, per la maggior parte costruite tra il Cinquecento e il Seicento.

La strada principale di Massa Martana è via Regina Margherita, ricca anche di botteghe e di trattorie dove poter gustare le specialità del territorio; qui si affaccia la Chiesa di San Sebastiano e, di fronte, il palazzo comunale, costruito nel sedicesimo secolo sul vecchio Ospedale di Sant’Antonio, riconoscibile anche per la sua torre campanaria.

Muovendosi tra i vicoli è anche possibile notare come gli interventi in seguito al terremoto del 1997 siano riusciti a recuperare i palazzi storici. Ma anche fuori da Massa Martana non mancano le cose da vedere, in particolare per il susseguirsi di chiese lungo la via Flaminia, come Santa Maria di Pantano, San Faustino, Santi Fidenzio e Terenzio, Santa Maria della Pace, Santa Illuminata e San Pietro super aquas.

Nei dintorni da vedere c’è anche Villa San Faustino, bel borgo fortificato con l’omonima chiesa romanica, e i tanti castelli che punteggiano il territorio, come il Castello delle Rocchette, il Castello di Colpetrazzo, il Castello di Mezzanelli, Castelvecchio, il Castello di Vieri, Castel Rinaldi, Castello di Gagliole, Rocca di Bonaccorso, il Castello di Montignano.

Da un punto di vista naturalistico, la zona è un autentico paradiso per gli escursionisti, poiché è molto ricca di boschi di macchia mediterranea dove è possibile trovare reperti d’epoca romana, come ad esempio il Ponte Fonnaia del terzo secolo avanti cristo il sistema catacombale di due secoli più vecchio. La maggior parte dei sentieri si trova sul massiccio dei Monti Martani, con le aree archeologiche di Carsulae e i resti di Sant’Erasmo sul monte Torre Maggiore.

Per arrivare a Massa Martana, si può prendere l’Autostrada del Sole A1 uscire al casello di Valdichiana (poi verso Perugia, con la superstrada Perugia Terni) arrivando da nord o a Orte arrivando da sud, oppure l’A14, con uscite a Cesena, Fano, Ancona Nord e Civitanova Marche. Ci sono anche le stazioni ferroviarie di Massa Martana e di San Faustino-Casigliano.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010004

Cosa vedere secondo voi



35 risultati filtrati per:
Rank 1# di 35
1 Voto
Rank 2# di 35
Rank 3# di 35
Rank 4# di 35
Rank 5# di 35
Rank 6# di 35
Rank 7# di 35
Rank 8# di 35
Rank 9# di 35
Rank 10# di 35
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0010013
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Massa Martana

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Massa Martana
GuideList-GetPartialView = 0,0010008
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013