×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Erice: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013

Erice, città turistica in provincia di Trapani, nella bella isola della Sicilia, offre al visitatore scenari di straordinaria bellezza. Ad Erice, infatti, arte, storia e paesaggi si fondono in un contesto medievale superlativo.

Torrioni, mura ciclopiche e tre porte delimitano il Centro Storico di Erice nel quale è piacevolissimo camminare, anche per la frescura che contraddistingue il luogo pure d’estate.

Porta Spada, porta del Carmine e porta Trapani testimoniano un passato ricco e la valenza di Erice quale importante collegamento con le altre città della Sicilia. In particolare, Erice fu baluardo difensivo di Trapani, come si può denotare dalle sue mura di fortificazione e dalla Torre della Colombaia che più popolazioni utilizzarono quale base difensiva. Da non perdere, il Giardino del Balio, dove troverete il Castello Pepoli, risalente all’età normanna, in seguito, durante il XIX secolo, adibito a villa. Non dimenticate, poi, il Castello di Venere, del XII secolo, struttura medievale adibita a fortificazione eretta nella zona in cui si ipotizza vi fosse già un tempio in onore della dea Venere Ericina il cui culto in zona era particolarmente sentito.

Sono più di 60 le chiese ad Erice, non contandone molte altre del passato di cui non abbiamo notizie. Tra gli edifici religiosi di rilevanza, troviamo la Chiesa di San Martino, quella di San Cataldo, quella di San Giuliano e quella medievale dedicata a San Giovanni Battista con cupola bianca e portale gotico. Particolare è la chiesa eretta in onore di San Giuliano, di origine normanna, risalente grossomodo all'anno Mille che ha subito molte modifiche nel corso degli anni, attualmente utilizzata quale centro congressi. Ogni turista che vi sia stato ricorda la sua peculiare facciata realizzata in pietra rosa.

Il centro città è costituito dalla piazza centrale ovvero, piazza Umberto I, dove troviamo il Municipio e il Museo Cordici. In quest’ultimo, potrete osservare l'Annunciazione di Antonello Gagini oltre a svariate collezioni di monete e opere di tipo pittorico, non dimenticando i reperti preistorici, di età punica e greca, tra i quali spicca la testa di Afrodite risalente al V sec. a.C., un tempo presenti nella necropoli di Erice.

Tra gli itinerari consigliati, vi è l’iter che parte dalla sommità del monte di Erice e prosegue lungo la via che da Trapani va in direzione di Marsala. Grazie a questo itinerario, potrete fare un tuffo nella natura e nella storia di Erice, facendo anche un salto alla Riserva dello Stagnone, una sorta di lago formato da acqua di mare, attualmente divenuto Riserva Naturale Orientata, grazie alla ricchezza della sua flora e della sua fauna.

Il territorio qui è cosparso di mulini a vento, alcuni dei quali risalenti al ‘500, con particolari ingranaggi realizzati in materia legnosa, adibiti al processo di lavorazione del sale marino. La raccolta di questo prodotto, legato alla terra siciliana in generale e alla zona di Trapani in particolare, avviene nel periodo che va dal mese di giugno a quello di settembre, con il cosiddetto consueto riposo nel periodo invernale.

Da visitare è anche la piccola isola di Mozia, particolare anche in quanto separata per pochissimo dalla terraferma: gli abitanti più anziani di Erice vi parleranno della singolare immagine del tratto attraversato una volta da buoi che erano soliti trainare carri colmi di uva che affondavano nell’acqua per circa un metro. Del resto, è vasta la coltivazione di uve pregiate che rendono il vino locale straordinario sin dall’epoca della popolazione dei Fenici.

Da sempre luogo strategico, osannato già dai Fenici, di cui restano testimonianza su tutta l’isola siciliana, la città di Erice venne assediata ed espugnata da Dionisio di Siracusa nel 397 a.C. A tal proposito, non dimenticate di fare un salto presso la Villa Whitaker, il cui nome è legato ad una famiglia di origine inglese che scelse di risiedere in Sicilia, stabilendosi qui alla fine dell'800: famosa tra i vari reperti ivi presenti è la statua dell'Auriga.

Tra gli eventi che attraggono i turisti, ricordiamo quelli legati all’enogastronomia, ma anche quelli di natura religiosa quali la festa in onore di Maria SS. di Custonaci, patrona della città di Erice. L’evento si diffonde nell’interna regione ericina durante la settimana prima dell’ultimo mercoledì d’agosto. Le manifestazioni terminano con la processione che si snoda per le vie cittadine. Ancora, da menzionare è la tipica processione cosiddetta "dei Misteri" che si tiene il giorno del Venerdì Santo allorché gruppi dal fascino medievale ripropongono, sfilando per la città, le varie poste della Passione di Cristo.

Se siete amanti dello shopping, non potete non acquistare uno dei bellissimi pupi siciliani realizzati in maniera artigianale, oltre a svariati vasi con richiami all’antica Grecia. Ancora, tipico, lo strumento detto "scacciapensieri" che, utilizzato, dà vita al tipico fischio della regione Sicilia. Tante sono, poi, le riproduzioni dell’isola con i suoi simboli realizzate in ceramica e resina, souvenir perfetti per amici e parenti.

Per quanto riguarda la vita notturna, fate un salto al Bar Asterix in via Giuseppe Cesarò, al Pino Bar, sempre in via Giuseppe Cesarò, al Bar Candela in via Guglielmo Marconi oppure recatevi nella vicina Trapani dove troverete movida, in particolare al locale Rakija in Largo San Domenico.

Tra i luoghi dove poter assaggiare piatti tipici, ricordiamo il ristorante Monte San Giuliano dove in estate si può consumare all'aperto e dove vi consigliamo di provare la tipica pasta con le sarde e il controfiletto alla palermitana; il ristorante La Pentolaccia, con ampia scelta di piatti siciliani ubicato in un ex convento risalente al seicento con travi a vista e mobili d'epoca, in via Gian Filippo Guarnotta, il ristorante La Prima Dea dove poter degustare pietanze siciliane circondati da arredamento retrò, in via Vittorio Emanuele, l’ Osteria di Venere in Via Roma. Ancora, non perdete l'Antica Pasticceria del Convento, in via Guarnotti, una delle più famose pasticcerie di Sicilia, dove poter degustare dolci realizzati con pasta di mandorla ripieni di cedro candito.

Se siete amanti delle passeggiate all’aperto, recatevi ai Giardini del Balio dove godrete uno stupendo panorama comprendente tutta la piana di Trapani con visuale fino al Monte Cofano. Ancora, tra le riserve naturali, menzioniamo quella delle saline di Trapani e quella dello Zingaro estesa per ben 1.600 ettari, una manna dal cielo per gli appassionati di ambienti naturali. Il territorio di Erice è davvero incantevole e si estende dal mare alla montagna: dalla costa calcarea e frastagliata comprendente caratteristiche piccole cale, anfratti di roccia e grotte, giungiamo all'altitudine delle sue vette va dai 610 m s.l.m. di Pizzo Passo del Lupo ai 913 di Monte Speziale.

Ogni ambiente, dal mare ai monti, offre caratteristiche di flora e fauna davvero peculiari, regalando al turista magici scorci paesaggistici insieme ad un salto nella grande storia della regione Sicilia, terra che ha saputo unire, pur nelle sue diversità, culture legate a popoli profondamente diversi. Per averne un’idea, giungete in cima al monte Erice in appena 10 minuti grazie alla Funivia Trapani-Erice con vista panoramica su Trapani e le Isole Egadi: ne varrà la pena.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



18 risultati filtrati per:
Rank 1# di 18
47 Voti
Rank 2# di 18
14 Voti
Rank 3# di 18
15 Voti
Rank 4# di 18
12 Voti
Rank 5# di 18
12 Voti
Rank 6# di 18
10 Voti
Rank 7# di 18
6 Voti
Rank 8# di 18
5 Voti
Rank 10# di 18
AttractionList-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0010009

Cosa vedere vicino a Erice

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010013

Cerca offerte a Erice

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Erice
GuideList-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0