×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0156253
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Erice  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Erice

Superfice:
47 km2
Altitudine:
751 m
Abitanti:
28476 [2013-12-31]
Introduzione

Erice è davvero un gioiello, uno dei tanti in terra sicula.

La cittadina dista circa 15 km dalla sua provincia di appartenenza, Trapani, ed è sita sulla vetta di un monte posto nella zona nord occidentale della Sicilia. Erice, alta 750 s.l.m., offre un panorama mozzafiato ed un tuffo nella storia, permettendo, in giornate terse, di vedere il Monte vulcano Etna, uno spettacolo della natura.

Sotto il profilo climatico, Erice si classifica tra i territori con clima mediterraneo anche se, nei periodi invernali, le temperature sono più rigide giacché la città è posta in alto. Per la stessa ragione, spesso vi è una coltre di nebbia che avvolge la città a picco. In estate, ovviamente, le temperature sono calde, ma sempre meno delle zone sottostanti, pertanto è sempre bene portare con sé una maglietta a maniche lunghe.

La storia di Erice è davvero antica: definita un tempo con la denominazione di Iruka, la città fu abitata dalla popolazione degli Elimi che la fortificarono e vi costruirono un tempio in onore della dea dell’amore, Venere per i Romani, qui detta Ericina, definita Ibla dai Sicani, Astarte dai Cartaginesi, Toruc dai Fenici e Afrodite per i Greci. Secondo alcuni studiosi, la popolazione degli Elimi e quella dei Sicani combacerebbero, secondo altri, invece, questi ultimi erano originari delle coste della regione Liguria o dall’Anatolia, in seguito alla distruzione della città di Troia. Di certo, il territorio fu sotto la dominazione cartaginese alla fine del V secolo a. C. per poi passare in mano romana grazie alla vittoria durante la battaglia delle Egadi, nel 241 a.C. In seguito, vi fu la dominazione araba, seguita da quella ad opera dei Normanni.

L’economia di Erice si regge soprattutto sull’artigianato e sul turismo. Di particolare rilevanza sono le realizzazioni in ceramica e quelle in stoffa, soprattutto i tappeti ericini, tessuti a mano oltre alle fini riproduzioni di pupi siciliani. Agricoltura e allevamento sono discretamente sviluppati, non dimenticando la pasticceria famosa soprattutto per i suoi dolci a base di pasta di mandorle. Dal punto di vista industriale, vanno menzionati i settori alimentare, edile, metallurgico, meccanico, della lavorazione del legno, delle costruzioni, della plastica e persino dell’estrazione della pietra.

Tra gli eventi organizzati nella città di Erice, troviamo quelli promossi dal Centro Ettore Maiorana, molto attivo in ambito internazionale, anche e soprattutto per manifestazioni di tipo congressuale. Tra i nomi di spicco che hanno partecipato a tali eventi, ritroviamo il Prof. Zichichi che ha organizzato numerose iniziative in tema di ricerca scientifica quali conferenze, laboratori di studio, workshop. A Erice ha, infatti, sede il Centro di Cultura Scientifica "Ettore Majorana" che è stato fondato nell’anno 1963 e che è divenuto nel tempo un importante fulcro per la realizzazione di iniziative culturali per Erice nonché base di eccellenza nel campo della ricerca scientifica in ambito mondiale.

Tra gli eventi a carattere storico, invece, troviamo la settimana di Musica Medievale e Rinascimentale: un must per coloro che sono appassionati di musica antica. In concomitanza della manifestazione, le strade della città si riempiono di note relative a composizioni di musiche di importanti artisti e compositori. Inoltre è sempre più diffusa ad Erice la tendenza a festeggiare Halloween, animando le vie della città con versi e maschere oltre che con la realizzazione di spettacoli, la possibilità di degustare cocktail, di effettuare cene a tema, di ascoltare concerti di musica celtica. Il tutto avviene tra il 28 ottobre e il primo giorno di novembre in occasione della cosiddetta "Notte stregata".

La gastronomia di Erice non vi lascerà a bocca asciutta. In primis, va menzionata la pasticceria basata sui dolci tipici della terra di Sicilia, quali cannoli, rotoli ripieni di ricotta di pecora e, inevitabilmente, la splendida e buona cassata ornata con frutta candita di svariati colori. Da provare le realizzazioni a base di pasta di mandorle, una delizia del palato che prende origine all’interno delle antiche mura del convento di Erice. Per i piatti tipici, innegabile è l’influenza della popolazione araba con il tipico cous cous realizzato con carne di montone, mentre la posizione geografica vicino a Trapani, porta inevitabilmente nella cucina ericina la componente basata sul pesce.

Se vi recate ad Erice, non mancate di prestare attenzione alla cosiddetta Torre della Colombaia posizionata su una piccola isola, posta a difesa del porto di Trapani. L’isola, prima sotto la dominazione della popolazione romana dalla quale fu conquistata nell’anno 167 a.C., grazie alle disposizioni del console Numerio Fabio Buteone, fu poi abbandonata. Questo abbandono fece sì che il luogo venne scelto da svariati colombi che vi fecero i propri nidi, facendovi sosta nell’arco dell’iter migratorio in direzione delle coste africane. Da ciò deriva, pertanto, il nome di Torre della Colombaia. La torre fu, tra l’altro, utilizzata per effettuarvi riti pagani, legati alla figura di Venere Ericina, mentre sotto la dominazione dei popoli arabi divenne faro con funzione segnaletica rafforzata da un fuoco volto a guidare i naviganti. A partire dal 1550, la torre di fortificazione ospitò una guarnigione fissa, vi venne scavato un fossato posto tra la piccola isola e le mura della città e, nell’anno 1586, per volere di Filippo III di Spagna, la fortezza fu ampliata, venendo a rafforzare il sistema difensivo costiero.

La storia, l’arte, la buona cucina, ma anche il Centro di cultura scientifica intitolato ad "Ettore Majorana", fungono da catalizzatori per il turismo, non dimenticando strutture quali il museo civico dedicato ad A. Cordici. Sia d’inverno che d’estate, Erice offre al turista la sua incantevole posizione posta in posizione centrale sia geograficamente che simbolicamente nella storia della Sicilia.

Prefisso:
0923
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
ericini
Patrono:
Maria Santissima
Giorno Festivo:
ultimo mercoledì di agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,031252
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

55
Buona
52
Ottimo
19
Media

Chi c'è stato

Tutti
35
Coppie
17
Famiglie
13
Turisti maturi
12
Giovani e single
7

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Attrattive
Alloggio
shopping
convenienza
Intrattenimento
Trasporti
attività
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Erice

Conosci Erice? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Voto complessivo 7
Guida generale : arrivando dalla valle (chiamata per l'appunto: Valderice) è molto probabile non accorgersi nemmeno dell'esistenza di questo paesino: arroccato su un'alta collina, Erice, è per la maggior parte dell'anno avvolto da una densa nuvola bianca che crea una sorta di nebbia... vedi tutto da film d'altri tempi tra le viette del paesello. sembra davvero di essere in un'altra epoca passeggiando a Erice: le viuzze scoscese e strette, i negozietti che vendono la coloratissima ceramica siciliana, le piccole pasticcerie che, rispettando le ricette di una volta, propongono dolci gustosissimi, amati e conosciuti in tutta Italia e non solo.Le poche volte che la "nube ericina" si dissolve, dall'alto del paese si gode di una vista spettacolare a 360°: dalle alte mura del magnifico castello è possibile ammirare il monte Cofano, imponente collina a strapiombo su un fantastico mare blu-verde, nonchè le saline che, soprattutto sul far della sera, producono dei guizzi rosa scintillanti...insomma, questo piccolo paesino della provincia di Trapani è una vera chicca, amata dai turisti ma mai caotica, in cui si ha la sensazione di essere capitati in un mondo incantato.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Passeggiando nel pittoresco centro storico di epoca medievale di Erice possiamo ammirare: le antiche mura medievali, che ancora oggi proteggono e conservano il centro storico con le sue viuzze strette e tortuose; il Castello Normanno, sorto in epoca normanna sui resti del... vedi tutto Tempio della Venere Ericina, che presenta numerose sale affrescate e decorate da arredi originali; i resti del Tempio della Venere Ericina, con un pozzo sacro, un edificio termale e alcune abitazioni private, che furono rinvenuti alcuni anni fa nel cortile del Castello; la Chiesa Madre dell’Assunta, eretta nel XIV secolo, che presenta testimonianze artistiche di diversi secoli; il Palazzo Comunale, in cui sono ospitati la Biblioteca e il Museo Civico Cordici, in cui sono conservati i tanti reperti archeologici rinvenuti nella cittadina e opere d’arte di artisti locali; i numerosi palazzi sei-settecenteschi, viva testimonianza del glorioso passato di Erice; i bellissimi paesaggi che si possono ammirare dagli scorci che il centro storico offre.
MARIELLA
Voto complessivo 10
Guida generale : Affascinante cittadina arroccata sul Monte S. Giuliano in provincia di Trapani, conserva intatto il fascino del borgo medievale, ricco di chiese suggestive e palazzi affacciati su stradine tortuose dove il tempo sembra essersi fermato. Dal Castello di Venere, eretto nel... vedi tutto XII-XIII secolo sulla rupe isolata dell'acropoli in cui sorgeva il Tempio della dea venerata già prima dell'arrivo dei Greci,si gode uno straordinario panorama su tutta la costa trapanese. Ottimi ristoranti caratteristici e a buon prezzo, accoglienza cortese e ospitale. Per salire fino alla cittadina è consigliabile servirsi della ovovia che parte da Trapani e offre, durante la salita, una visione eccezionale del porto di Trapani, delle sue famose saline, delle isole Egadi e,nelle giornate più limpide, di Marsala, Pantelleria e perfino Capo Bon in Tunisia.
carmela
Voto complessivo 8
Guida generale : Splendido borgo siciliano,situato sul M.San Giuliano e affacciato sull'incanto delle saline e dei mulini di Trapani che si può raggiungere facilmente anche con la funivia. Passeggiare fra le viuzze medioevali, ammirare i suoi monumenti e fra questi il Castello di... vedi tutto Venere,la chiesa Madre o "Matrice",le mura Puniche. i bagli e i palazzi è un'esperienza da non perdere. Ottima la cucina che risente della vicinanza del mare pur essendo su un cucuzzolo di montagna. Ottimo cous cous di pesce, splendidi dolci tipici e fra questi i bocconcini di Erice, dolcini di pasta reale con l'anima di marmellata di cedro al liquore,la genovese alla crema, dolce di pasta frolla con zucchero a velo sulla parte superiore, i mustaccioli, antichi biscotti fatti in un ex convento di clausura. Grande scelta di negozi di artigianato locale, di ristoranti,il tutto nel rispetto dell'ambiente e in un contesto di pace assoluta.Ricordatevi, per gustare appieno la bellezza dei luoghi, di indossare, specialmente di sera, un golf di lana, indispensabile anche in pieno agosto quando in Sicilia si superano invece i 30°.
SABINA BRICOLA
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Guida generale : Attraverso la stazione di valle posta nella frazione di Casa Santa del Comune di Erice, l'impianto collega la città di Trapani con il borgo medievale di Erice, sviluppandosi su un tracciato di 3099 mt che riprende quello della vecchia funivia... vedi tutto costruita alla fine degli anni '50, dismessa da oltre trenta anni. L'impianto è provvisto di illuminazione notturna, per esercire durante le ore notturne, ed è dotato di 42 cabine da otto posti (imbarco no stop), abilitate anche per imbarco biciclette, di cui 2 predisposte per l'imbarco dei disabili con carrozzina. Funivia panoramica con tratte da 12 minuti ciascuna. Aree di parcheggio riservate esclusivamente agli utenti della funivia di Erice.
linda gammicchia
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Antico borgo medievale affascinante e unico . particolari i suoi cortili che puoi scoprire sbirciando tra le ante di un vecchio portone. dolci particolari da non perdere sono "le genovesi": delizioise quelle classiche. altri dolci particolari sono tutti quelli a base di mandorle... vedi tutto e di ricotta:tutti prodotti tipici che si avvalgono di materie prime eccellenti.erice vetta è bella ma non certo economica,consiglio B&B Baglio Gammicchia alle pendici del monte erice ma ottima location a prezzi eccezionalie poi trovi soprattutto pulizia,cortesia colazione abbondante ma soprattutto in una terrazza con eccezionale vista sulle egadi.buon viaggio a tutti.
Da non perdere Erice istruzioni all'uso
elina cusimano
Voto complessivo 8
Guida generale : Da Erice c'è una vista su un panorama meraviglioso (la costa di Trapani); il consiglio è di "salire" a Erice con la teleferica poco prima del tramonto e fermarsi a cena per godere del panorama mentre si sale, poi da... vedi tutto uno dei tanti punti panoramici (girando intorno al borgo si scorge tutta la costa da Marsala a quasi alla Riserva dello Zingaro!) ed infine anche di notte il panorama è notevole!! D'estate può succedere che subito dopo il tramonto cali la nebbia ed il borgo assume un'aria misteriosa e magica!!
Da non perdere Duomo , teleferica , Vicoli
paolo schifano
Livello 19     3 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : È un paese dall'architettura medievale, arroccata sulla cima dell'omonimo monte Erice, un tempo san giuliano; la vista è spettacolare: sulle isole egadi, su trapani, su Custonaci e marsala. è visitabile tutto l'anno: in estate e primavera per i colori, gli odori... vedi tutto ed il turismo, in inverno per la l'atmosfera, con una leggera nebbia che rende tutto molto bello. Consigliabile anche una visita a trapani (città molto accogliente) e d'estate san vito lo capo con la spiaggia meravigliosa.
Da non perdere Castello di Venere
ROSANNA BARBERA
Livello 27     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Borgo incantato ricco di storia e di fascino, il panorama toglie il fiato tanto è suggestivo. La salita con la teleferica è emozionante. Abbiamo dormito alle pendici del borgo in un b&b tra gli ulivi, un posto semplice ma a... vedi tutto diretto contatto con la natura. Per chi ama il trekking come me, la zona si presta per stupende escursioni. Da non sottovalutare la posizione strategica per splendide visite ai siti archeologici vicini: Segesta, Selinunte ecc
Da non perdere stradine , Le torri medievali
eleonora mollura Mollura
Livello 15     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Guida generale : Adatta ai giovani, ai bambini, agli anziani. Assicurato relax, pace, tranquillità e benessere. Gente accogliente, Cucina genuina, pasticceria tipica ( genovesi, dolci di mandorla, mustazzoli, biscotti, torte di vari tipi ), discreta scelta di vini, siciliani e non. Località che non... vedi tutto richiede particolare abbigliamento ricercato, casual, sportivo, adatti gli zainetti, per i piccoli visitatori preferibile marsupio al passeggino, in quanto le strade sono in selciato.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0312529
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781307
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Erice

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Mete romantiche
Sole e Mare
Montagna
Mete per la famiglia
Shopping
Verde e natura
Studenti
Cicloturismo
giovani e singole
Avventura
Terme e Benessere
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Erice

Sereno
5 °
Min 10° Max 1287°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0