×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Enna: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013

Enna è famosa come il capoluogo di provincia con la più alta altitudine, arriva infatti a ben 931 metri dal livello del mare. La città, data la sua particolare posizione strategica, già ai tempi dei romani era nota come Urbs Inexugnabilis, o città inespugnabile. Nonostante questa sua fame di inespugnabilità molte sono state le dominazioni su questo centro.

Sicuramente molti sono i motivi per cui vale la pena visitare questo incantevole centro urbano. Numerose sono le opere storico-architettoniche di grandissimo interesse. Innanzitutto il Castello di Lombardia, insieme alla Torre di Federico, costituì il più importante punto di difesa della città. Si trova infatti nella zona più elevata della stessa ed è circondato da una rupe che costituisce la sua difesa naturale. Fu chiamato così probabilmente per la presenza di soldati lombardi stanziati a difesa del castello. La pianta irregolare segue le variazioni del terreno. Originariamente era composto da 20 torri, delle quali oggi ne rimangono solo sei, tra cui la più alta è la Torre Pisana. Il castello fu edificato da Federico II di Svevia e abbellito successivamente da Federico II d’Aragona, che proprio qui venne incoronato re di Trinacria. All’interno del castello si trovano tre cortili: il cortile di San Nicola, utilizzato oggi come teatro all'aperto; il cortile della Maddalena, detto anche delle "vettovaglie" in quanto vi si trovavano le stalle, e altre stanze adibite come depositi di rifornimenti; infine il cortile di S. Martino, sede degli appartamenti reali. All'esterno si trova la statua di Euno, servo siriano che diede inizio alla rivolta degli schiavi.

Il Duomo di Enna, situato proprio vicino al Castello di Lombardia. La facciata in tufo giallino è preceduta da un’imponente scalinata e sul lato destro si trova un bellissimo portale del cinquecento con un bassorilievo in marmo raffigurante "San Martino e il povero". Edificato dalla moglie di Federico d’Aragona, la regina Eleonora, in seguito ad un incendio fu ricostruito nel XVI e XVII sec. in stile barocco, ma all’interno sono visibili ancora alcune tracce del precedente stile gotico.  E’ sovrastato da una torre campanaria elevata su un portico di colonne doriche, ioniche e corinzie. E’ suddiviso all’interno in tre navate da colonne di basalto nero ricche di decorazioni, ricoperte dal soffitto ligneo a cassettoni, opera di Scipione Di Guido. Dietro l'altare maggiore sono rappresentate scene dell'Antico e del Nuovo Testamento. Molto belle sono le opere lignee come ad esempio l’armadio della Sacrestia dove vengono rappresentate scene di vita di Gesù. Di notevole pregio è anche la cappella con la statua della Madonna della Visitazione arricchita da diamanti e gemme colorate.

Numerose le chiese che contribuiscono alla bellezza della città come. La Chiesa di San Francesco d’Assisi costruita nel XIV secolo, ma sottoposta nei secoli a molteplici lavori, che ne modificarono in parte l’aspetto originario. Sulla facciata principale vi è una torre del '400, anticamente utilizzata per la difesa della città, oggi adibita come campanile. Presenta arcate a tutto sesto e finestre in stile gotico e al suo interno sono conservati "La Natività" e "L’Assunzione di Maria", quadri del pittore Francesco Ciotti da Resuttano. L’interno si compone di un’unica navata che custodisce diverse opere; fra queste molto belli sono gli affreschi di Giovan Battista Bruno del sec. XVII, un crocifisso ligneo del ‘400 e "L’Adorazione dei magi" del pittore fiammingo Simone di Wobreck. La Chiesa di San Marco, costruita nel XVII secolo su un’antica sinagoga dato che qui si trovava il quartiere ebraico. La chiesa è ad un’unica navata in stile barocco Troviamo poi la chiesa di Santa Chiara, del Seicento, trasformata successivamente in sacrario dei caduti; e ancora la chiesa di San Giovanni e la Chiesa di Santa Maria, La Donna Nuova.

Per gli appassionati di arte e archeologia non può mancare una visita al Museo Alessi. Allestito nella fine dell’Ottocento dal canonico di Enna, Alessi. Vi si conserva il tesoro dello stesso Duomo, ricchissimo per la varietà di monili e oggetti sacri tra cui la Corona in oro della Vergine ed anche diversi paramenti sacri del XVII e XVIII secolo. Di notevole pregio sono le opere pittoriche esposte nella pinacoteca tra le quali, "Madonna con bambino" di ignoto fiammingo del XV secolo, due tavole del Panormita raffiguranti San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista e una tavola di Antonio Spatafora sulle nozze mistiche di Santa Caterina. Al secondo piano è esposta una collezione numismatica di monete greche, romane e bizantine insieme con bronzi e ceramiche. Anche il Museo Archeologico Regionale, poco distante dal museo Alessi, è un punto di grande interesse che si trova all’interno del Palazzo Varisano, risalente nel sec. XV, sede del Museo Archeologico Regionale. Diviso in dieci sale, conserva reperti archeologici dell’età preistorica, classica, medievale e rinascimentale dell’isola. Qui si possono trovare numerose informazioni sul Castello di Lombardia, statue raffiguranti la dea Demetra, ceramiche romane e dell’epoca medievale.

Per quanto riguarda lo shopping, il posto migliore dove fare acquisti è nel centro storico partendo dalla famosa piazza del Duomo dove sono presenti la maggior parte dei negozi commerciali ed anche alcuni rivenditori di articoli d’artigianato tipico toscano, come le famose maioliche ed anche prodotti enogastronomici come il pesto di pistacchi ed il famoso liquore la pistacchiosa. A pochi chilometri da Enna si trova, inoltre, il più grande outlet della Sicilia, il Sicilia Outlet Village un vero e proprio villaggio dove ogni "casetta" rappresenta un negozio di grande firme.

La vita notturna di Enna è particolarmente legata alla zona dell’antico Castello, qui si trovano molti dei locali alla moda e i principali pub della cittadina come il Daidone Cafè che in estate organizza anche diverse serate all’aperto con musica jazz e blues.

Per quanto riguarda i piatti e prodotti tipici dell'ennese troviamo a far da capolista il piacentino ennese, una qualità di formaggio caratterizzata dall'aggiunta di zafferano che gli conferisce un gusto ed una colorazione inconfondibili; il Pan del Dittaino, che negli ultimi anni ha assunto anche il marchio DOP realizzato con frutta secca. Tra i dolci invece la cassatella di Agira, dolce di pasta di frolla fatto a mezzaluna e ripieno di un impasto di cacaomandorla tritata, scorza di limone ed altri ingredienti ed i "vucciddati", dolci di pasta frolla simili alla cassatella di Agira il cui ripieno è vario, vengono infatti usati fichi secchi, mandorle o marmellate varie.

Per chi volesse, è possibile praticare escursioni, nella zona di Enna sono presenti alcune aree naturali molto interessanti, come Villa Pisciotto, un grande parco cittadino costruito vicino al Castello, vero polmone della città. A 5 km da Enna invece è presente la Riserva Naturale Speciale Lago di Pergusa, unico lago naturale della Sicilia interna, in cui è presente una grande area forestale nota con il nome di Selva Pergusina. Qui sono presenti anche diverse specie di uccelli che migrano in questa zona.

Data la sua particolare posizione, la città di Enna si può raggiungere unicamente in macchina o comunque con un mezzo su ruote. Anche per questo in città la mobilità urbana è ben organizzata e garantita dal servizio SAIS Autolinee.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0130124

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0140136
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010013

Cosa vedere secondo voi



15 risultati filtrati per:
Rank 1# di 15
Rank 2# di 15
9 Voti
Rank 3# di 15
Rank 4# di 15
Rank 5# di 15
Image not found
Rank 6# di 15

PISCINA COMUNALE COPERTA

1 Voto
Indirizzo: , V. UNITA' D'ITALIA
Telefono: 0935531123
Rank 7# di 15
1 Voto
Rank 9# di 15
1 Voto
Rank 10# di 15
AttractionList-GetPartialView = 0,1871793
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0050047

Cosa vedere vicino a Enna

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0100098
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Enna
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010027
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020003
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0