×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0030034
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0

Cesena: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013

Cesena è un comune dell'Emilia Romagna appartenente alla provincia di Forlì-Cesena, che sorge all'incrocio di due vie antiche (la via Emilia e la via Romea). Una posizione perfettamente a metà strada tra il mare Adriatico e le colline dell'Appennino tosco-romagnolo, più precisamente tra la valle del fiume Savio ed il bacino del fiume Ronco.

Si tratta di un comune strettamente legato alla storia dello Stato della Chiesa e non a caso è nota come la "Città dei tre Papi" avendo dato i natali a Pio VI e Pio VII, oltre ad avere ospitato il vescovado di Papa Pio VIII e Papa Benedetto XIII.

Risulta quasi superfluo aggiungere che il suo centro storico comprende decine di chiese di interesse storico che, per fortuna, si sono mantenute quasi perfettamente nonostante lo scorrere del tempo. Tra le varie citiamo quanto meno l'Abbazia di Santa Maria del Monte, un complesso imponente sorto sul colle Spaziano tra l'anno 1001 e l'anno 1026, oppure la Cattedrale di San Giovanni Battista, celebre sia per lo stile gotico con cui è stata edificata che per le spoglie di San Mauro che racchiude al suo interno.

Più che meritevoli di una visita anche il Convento di San Biagio, la Chiesa con convento dei frati Cappuccini, o la Chiesa di San Domenico, resa unica dai suoi due meravigliosi chiostri. Detto ciò l'edificio più celebre di Cesena non è una chiesa, ma una biblioteca, dotata di un'importanza storica tale da portare l'UNESCO ad inserirla (primo caso in tutta Italia) nel Registro della Memoria del Mondo.

Stiamo parlando della Biblioteca Malatestiana, una biblioteca monastica fondata a metà del XV secolo caratterizzata da due primati: è stata la prima biblioteca civile italiana ed è l'unico esempio in tutto il mondo di biblioteca monastica medievale perfettamente conservata sia nell'edificio che negli arredi e, soprattutto, nella dotazione libraria. Possiede infatti un patrimonio di quasi 250.000 volumi che spaziano tra il XVI ed il XIX secolo e tra cui spiccano 1753 manoscritti e oltre 17.000 tra testi autografi e lettere.

Rimanendo in tema culturale è d'obbligo citare almeno alcuni tra i più importanti musei e siti cittadini. Ad esempio la Galleria dei dipinti antichi della Cassa di risparmio di Cesena conserva importanti opere della scuola emiliana, mentre il Parco Archeologico del Colle Grampo ci permette di tornare ai tempi in cui il territorio (che risulta essere abitato sin dall'era neolitica) era sotto il controllo dei Romani.

Un altro modo per respirare la cultura di Cesena consiste nel prendere parte ad alcuni dei più importanti eventi che la città organizza con cadenza annuale. Se alcuni di essi sono legati alla Storia di cui sopra (ad esempio quelli organizzati nella già citata Biblioteca Malatestiana), altri sono di stampo decisamente più moderno: pensiamo ad esempio al Backstage Film Festival e al Cliciak, due manifestazioni dedicate al cinema italiano promosse dal Centro Cinema Città di Cesena, oppure alla Cesena Fashion Week, una settimana di eventi e sfilate dedicate alla moda locale e a stilisti, designer, fotografi e blogger emergenti.

A coloro che invece vogliono rilassarsi nel verde basta ricordare che a Cesena ci sono quasi 55.000 alberi, distribuiti in 250 aree che si estendono per oltre 246 ettari. Tra le varie ci limitiamo a citare il Giardino Serravalle, situato a ridosso dell'antica cinta muraria cittadina, il Parco urbano dell'Ippodromo, la più grande area verde di Cesena con una superficie di ben 13 ettari, ed il Parco Naturale del Fiume Savio: si tratta di una Riserva Naturale che arriva fino al centro urbano ma si sviluppa lungo tutto il corso del fiume, ospitando una ampia varierà sia di uccelli che di mammiferi selvatici quali aironi, poiane, lepri e caprioli.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0060056

Attività

Attrattive

Divertimenti

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0090089
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



22 risultati filtrati per:
Rank 4# di 22
Rank 8# di 22
AttractionList-GetPartialView = 0,1691912
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010009
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0040038
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0170166
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Cesena

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100098
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0020017

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Cesena
GuideList-GetPartialView = 0,0010012
JoinUs-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008