×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Castelforte: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Nel basso Lazio, a confine con la Campania sorge il borgo di Castelforte, famoso per aver ricevuto la medaglia d’oro al valor civile per il coraggio dimostrato dai suoi cittadini durante le battaglie della seconda guerra mondiale. Tra le cose da vedere a Castelforte c’è infatti il territorio della tristemente nota Linea Gustav, quella linea difensiva progettata da Hitler per difendersi dagli alleati che salivano verso Roma per liberare l’Italia. Questa cittadina in provincia di Latina offre poi un grazioso centro storico, fatto di viuzze e piazze, tra edifici antichi e moderni tutti da ammirare prima o dopo un percorso relax nelle vicine Terme di Suio.

Cosa vedere a Castelforte: le 5 cose assolutamente da non perdere

  1. Centro storico. Il piccolo borgo di Castelforte permette di fare una bella passeggiata nel suo caratteristico centro storico, adagiato su una zona collinare che domina la valle del fiume Garigliano, circondata da vigneti, uliveti e agrumeti. Tra le piccole vie ci si addentra nella storia, nonostante molto sia stato distrutto dai bombardamenti del 1943-44. Passando per il Mastio e le antiche cinte murarie si arriva alle chiese e in piazza San Rocco, dove troviamo il Monumento ai Caduti della prima guerra mondiale, collocato nel 1934 e realizzato dallo scultore Torquato.
  2. Chiesa di Santa Maria in Pensulis. Il nome di questa chiesa dalle origini incerte, potrebbe derivare dalla sua posizione rialzata rispetto al piano della campagna circostante, o dal fatto che potrebbe essere sorta su edifici già esistenti: forse è stata costruita infatti sulla villa di Zeto, il patrizio romano che ospitò il filosofo Plotino (come testimoniano i sarcofagi del I e II secolo d.C.). Si presenta oggi con una sovrapposizione di stili di epoche diverse e il giardino della scala conduce al piano rialzato della cappella a croce ottagona dei Cavalieri dell’Ordine di Malta, segno di un’area intorno alla chiesa di origine sacra o profana antichissima.
  3. Chiesa di San Giovanni Battista. Edificata dopo la vittoria del 915 ottenuta dalla Lega Cristiana sui saraceni, guidata da Papa Giovanni X, fu completamente distrutta durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale e ricostruita. La facciata è in pietra e tra la torre civica medievale e il campanile si può osservare il gruppo bronzeo opera di Ercole Drei. All’interno si trova la statua della Madonna Addolorata, compatrona del paese e artefice del miracolo del 1837 (guarigioni dal colera).
  4. Porta Cianca. Chiamata così perché antica sede di un macello, è lo storico accesso principale al paese che si trova su via Acropoli. Definita anche “Santa”, è un camminamento porticato sormontato da abitazioni e ricavato nella più antica cinta muraria oltre la quale si apriva la via per la chiesa di San Giovanni Battista.
  5. Ponte Real Ferdinando sul Garigliano. Cosa vedere a Castelforte nelle immediate vicinanze? Questo ponte costruito nel 1832, un’eccellenza del Regno delle Due Sicilie, sospeso e in ferro che per l’epoca ha dimostrato caratteristiche indispensabili.

Cosa vedere e fare a Castelforte

Le Terme di Suio sorgono nel territorio comunale di Castelforte, lungo il fiume Garigliano. Si tratta di una vasta area termale nella quale sgorgano diverse sorgenti con acqua da 0 a 60 gradi con proprietà benefiche importanti: è infatti ricca di iodio e per questo la zona fu abitata alle cure fin da epoca remota. Le diverse stazioni balneari di Suio sono chiamate vescinae (dalla città di Vescia) e sono particolarmente indicate per la balneo-fangoterapia, le irrigazioni e tutte le cure dell’apparato respiratorio. I 9 complessi alberghieri presenti sono quindi la sistemazione ideale per trascorrere del tempo all’insegna del benessere e del relax.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156245

Attività

Attrattive

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156253

Cosa vedere secondo voi



16 risultati filtrati per:
Image not found
Rank 1# di 16
4 Voti
Image not found
Rank 2# di 16

TERME ALBERGO SANTAMARIA

3 Voti
Indirizzo: 423, V. DELLE TERME
Telefono: 0771672216
Image not found
Rank 3# di 16

ALBERGO TERMALE NUOVA SUIO

1 Voto
Indirizzo: 314/TER. NU, V. DELLE TERME
Telefono: 0771672236
Image not found
Rank 4# di 16

TERME CARACCIOLO FORTE

1 Voto
Indirizzo: , V. DELLE TERME
Telefono: 0771672222
Image not found
Rank 5# di 16

TERME NUOVA SUIO ALBERGO TERME

1 Voto
Indirizzo: 312, V. DELLE TERME
Telefono: 0771672285
Image not found
Rank 6# di 16
Image not found
Rank 7# di 16
1 Voto
Image not found
Rank 8# di 16
Image not found
Rank 9# di 16

ALBERGO TERMALE CIORRA SRL

Indirizzo: 332, V. DELLE TERME
Telefono: 0771672499
Image not found
Rank 10# di 16

RO.MA.GI. SRL

Indirizzo: 306, V. DELLE TERME
Telefono:
AttractionList-GetPartialView = 0,1562492
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Castelforte
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0