×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cosa visitare a Bolsena  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Panoramica per visitare Bolsena al meglio

Bolsena è un centro incantevole ed incredibile da visitare. Nota come la città del Miracolo Eucaristico, centro estremamente legato alla religione cristiano-cattolica, si trova nella provincia di Viterbo, Lazio.

Molti sono i motivi per cui viene ancora oggi visitata, soprattutto per ragioni religiose. E’ ancora oggi infatti un importante centro di pellegrinaggio. Il monumento più rappresentativo è la Collegiata di Santa Cristina, di stile romanico, risale all'XI sec. e consacrata da Gregorio VII nel 1077, ma fu trasformata nell'assetto attuale, per lo più, dall'intervento quattrocentesco voluto dal cardinale Giovanni de' Medici. La chiesa è comunque il frutto di una somma di opere ed interventi strutturali, alcuni risalenti al periodo pagano. La parte più antica è costituita dal primitivo oratorio, ricavato dal taglio delle gallerie catacombali circostanti il sepolcro della santa. Si tratta della grotta tufacea dove avvenne il miracolo. Nell'XI-XII sec., venne edificata la Collegiata e poi, alla fine del seicento, la cappella del Miracolo. La facciata fu rifatta nell'800. La porta, del 1548, in pietra rossa, da accesso all'antico borgo dove, dopo la chiesa, il monumento di maggior pregio è il Castello Monaldeschi della Cervara , a pianta quadrata e torri angolari. L'edificio risale al XIII-XIV secolo, costruito dagli orvietani e semidistrutto dalla popolazione nel 1815 per impedire che cadesse nelle mani di Luciano Bonaparte, è stato ricostruito nelle forme che oggi ammiriamo. Il piano superiore è dedicato all'esposizione della ricca documentazione archeologica proveniente dagli scavi dell'età romana. Nella volta del salone d'ingresso, bellissime grottesche su fondo bianco e nero e riquadri con storie di Alessandro Magno; sulle pareti, monocromie di grandi paesaggi. Nella sala attigua, sulla volta, il "Convivio degli dei", alle pareti scene e figure in grisaille. Al piano nobile nella "sala dei Giudizi", con soffitto a cassettoni, affreschi monocromi che si rifanno, come gli altri, a Pierin del Vaga e a Pellegrino Tibaldi.

Nella piazza centrale di Bolsena sorge la Chiesa di San Francesco, sconsacrata ed adibita ad attività culturali. Risale al XIII secolo, come testimonia il bel portale gotico. All'interno, navata unica e presbiterio quadrato coperto da tetto a capriate. Affreschi di varie epoche, XV - XVII secolo, la decorano abbondantemente. Tra i reperti archeologici, i ruderi dell'antica cinta muraria, in blocchi di tufo con contrassegni alfabetici etruschi e monumenti funerari del I sec. d.C. In località Poggio Mosconi si ammirano i ruderi dalla città romana. I muri più antichi, formati da pietre collegate a secco, sono disposti secondo una pianta ottagonale. Molte altre strutture sono ottimamente conservate. Vi è anche l'anfiteatro dove d'estate si svolgono spettacoli teatrali e musicali.

Per quanto riguarda lo shopping, Bolsena ha un antica tradizione ceramica ed anche della creazione di prodotti realizzati in gomma. La maggior parte dei negozi commerciali si possono trovare lungo il piccolo centro cittadino, mentre i principali centri di artigianato si trovano lungo il Lungolago.

La vita notturna del posto si concentra soprattutto lungo il Lungolago, particolarmente frequentato durante la stagione estiva quando riaprono molti locali. Qui sono presenti la maggior parte dei locali e pub che attirano giovani e meno giovani. Quello più alla moda è il Trentuno che resta aperto anche in piena inverno, mentre in estate allestisce un grande patio a ridosso sull’omonimo lago.

La cucina di Bolsena si rifà quasi completamente a quella tipica laziale, anche se con degli spunti particolari data la vicinanza al lago, quindi alla pesca d’acqua dolce. Uno dei piatti più famosi è l’anguilla alla vernaccia preparato al forno con aromi e peperoncino; la sbroscia, uno dei piatti più caratteristici preparato con diversi tipi di pesce d’acqua dolce, come trota, anguilla, luccio, persino, e preparato al forno in una terrina di terracotta con contorno di verdure. In inverno invece viene spesso preparata la minestra di tinca, preparato con pezzi ti tinca soffritti e poi messi a macerare in un brodetto di tipo vegetale. Anticamente veniva preparato sui carboni ardenti come facevano i pescatori. Il piatto della città è il Coregone alla bolsenese, pietanza preparata con pezzi di coregone puliti dalle scaglie e all’interno. Dopo aver tolto la testa va poi lavato per bene e messo in una terrina di terracotta insieme all’aceto ed anche all’aglio, salvia, odori vari, sale e pepe. Poi va cotto al forno fino a che l’aceto non si ritira completamente. Servirlo ben caldo con un filo di olio d’oliva. Per il contorno è meglio scegliere delle patate o verdure grigliate.

Per chi ama le escursioni, non mancano le possibilità nei dintorni di Bolsena; oltre agli sport di lago come vela e canottaggio, c’è la possibilità di fare trekking e MBT lungo i percorsi di alcune aree naturali, in particolare nel parco naturale del Lago di Bolsena, un’area boschiva che percorre tutto il lago e si estende per diversi ettari. Oltre a questo, è presente anche un geosito molto particolare detto delle pietre lanciate.

La città di Bolsena non è particolarmente grande e la si può girare tranquillamente a piedi, godendosi in particolare la vista del lungolago. Volendo nella zona della Marina si può affittare una barca, a vela o a motore, per girare il lago.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
8 risultati filtrati per:
Rank 1# di 8
Rank 2# di 8
11 Voti
Rank 3# di 8
5 Voti
Rank 4# di 8
Rank 5# di 8
Rank 6# di 8
Rank 7# di 8
Rank 8# di 8
AttractionList-GetPartialView = 0

Conosci Bolsena? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Bolsena

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Bolsena
GuideList-GetPartialView = 0

La valigia della settimana dal 20-03 al 26-03

WeatherInfoSuggestedClothing-GetPartialView = 0,0156249
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0