×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Baunei: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

 

Baunei, paese antico che è allo stesso tempo luogo di montagna e di mare, ricco di storia e tradizioni, dal paesaggio fantastico delle sue rocce, porta dell’Altopiano del Golgo, in cui si trova Su Sterru, la voragine più profonda d'Europa, formata da rocce scure basaltiche, dall’imboccatura di forma svasata, con un diametro di circa 25 metri che diventano circa 40 sul fondo, a 275 metri in profondità.

Questo centro è conosciuto come il “paese del nuragheCoa'e Serra, non lontano da As Piscinas, ha una serie di conche naturali per l'acqua piovana un tempo usate per la lavorazione dei metalli e per compiere riti magici. Il luogo è ricco di suggestioni, con un paesaggio, mutevole e affascinante, tra le asprezze delle codule, dalle valli solitarie, alla macchia mediterranea in cui trovare gli straordinari ovili che oggi sono stati recuperati, alle falesie a strapiombo sul mare, per arrivare alle morbidezze della costa, punteggiate da piccoli lembi sparsi di spiagge paradisiache, con l’acqua trasparente color smeraldo o cobalto.

Baunei è circondata da rocce calcaree, il suo centro storico è assolutamente e splendidamente scosceso, un giro tra le case di pietra permette di visitare la sua Chiesa seicentesca, dedicata a San Nicola: a un’unica navata, è equipaggiata con tre grandi cupole azzurre, un bel contrasto con il resto dell’edificio tutto in pietra, incorniciato da un’ampia tettoia con tanto di dipinto e vetrata. All’interno sono conservati dei  leoni marmorei e un prezioso crocifisso del 1600.

Nel centro abitato si sviluppa un parco urbano formato da relitti di foresta mediterranea, tra cui tanti olivastri, come un esemplare millenario che ha un'altezza di circa 10 metri e una circonferenza di fusto di 8, altre piante notevoli sono un carrubo di 11 metri e un bagolaro di 16. Una peculiarità della zona è la  pietra a coppelle, un masso con alcune cavità, 11 coppelle, appunto, utilizzata dagli uomini del neolitico per riti legati all’acqua e alla fecondità. Da vedere pure la Torre Costiera arrotondata del XVI secolo, oggi sede di eventi.

È possibile gustare le pietanze tipiche nei numerosi ristoranti che si trovano a Baunei, nell’area dell’Altopiano di Golgo o a Santa Maria Navarrese. Nei dintorni si possono trovare luoghi che vale la pena visitare, come la Spiaggia di Cala Luna o meglio Cala Elune in sardo, al confine con il comune di Dorgali: un istmo di sabbia finissima e bianca, davanti alle acque del Golfo di Orosei; con un piccolo lago naturale di acqua dolce punto di arrivo delle acque della Codula Elune. Ci sono poi cinque grotte, a nord della spiaggia, riparo naturale per la fauna, da dentro la prospettiva panoramica è notevole.

Un’altra spiaggia notevole è Cala Sisine, tra la Grotta del Fico e Cala Elune: è una battigia di sassolini bianchi, con un fondale costituito da sabbia bianca e sassi levigati dal mare. Ideale per i sub e per gli appassionati di sole sulla risacca. Imperdibile Pedra Longa, nella omonima località: fondo di scogliera e acque cristalline. Si chiama così per la sua Agugliastra, una sorta di piramide calcarea, alta fino a 130 metri sul livello del mare. Da Santa Maria Navarrese o dalla spiaggia di Lotzorai, si può raggiungere in barca l’Isolotto dell’Ogliastra, una massa di granito porfirico rosa alta 47 metri ed estesa oltre 10 ettari, con numerose calette modellate da acqua e vento in sorprendenti figure. Sulla parte più alta dell'isola si trova la statua della Madonna dell'Ogliastra, realizzata dallo scultore Pinuccio Sciola, in un paesaggio rigoglioso di olivastri, euforbie, fichi d’India e altre essenze profumate mediterranee.

Ceramiche artistiche, abbigliamento, prodotti enogastronomici, souvenir da portare a casa si trovano tra il cento di Baunei e Santa Maria Navarrese, è possibile visitare il Laboratorio Artigianale Tèssere, in cui si realizzano accessori con tessuti recuperati. La vita notturna si concentra soprattutto a Santa Maria Navarrese dove è frequente passeggiare e ascoltare la musica dal vivo al tavolino di un bar in una delle tante terrazze sul mare anche se, soprattutto d’estate, ma anche  i locali del centro storico di Baunei rimangono aperti fino a tardi. 

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



13 risultati filtrati per:
Rank 1# di 13
9 Voti
Rank 2# di 13
2 Voti
Rank 3# di 13
2 Voti
Rank 4# di 13
2 Voti
Rank 5# di 13
1 Voto
Rank 6# di 13
Rank 7# di 13
Rank 8# di 13
Rank 9# di 13
Rank 10# di 13
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0

Cosa vedere vicino a Baunei

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Baunei
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0