×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Agnone: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Agnone, nella parte settentrionale della provincia di Isernia, è celebre in tutto il mondo per le sue campane (le uniche che possano fregiarsi dello stemma pontificio) ed è un piccolo paese molisano immerso nel verde, a circa 800 metri di altitudine. Proprio la bellezza del territorio è uno dei punti forti di questa località che ha saputo sviluppare un turismo rivolto agli amanti della natura, dell’equitazione, del soggiorno in agriturismo, con la possibilità di ammirare le diverse bellezze archeologiche del posto e gustare la cucina tradizionale.

La Fonderia Marinelli è l’eccellenza del paese ed è di gran lunga l’attività più nota di Agnone. Ancora oggi in funzione e in piena attività, la fonderia risale addirittura all’epoca medievale e ha prodotto campane per edifici celebri come l’abbazia di Montecassino o la Cattedrale della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei. Dal 1924 la famiglia Marinelli può avvalersi dello Stemma Pontificio per le proprie campane, unica azienda di questo tipo ad avere un tale privilegio. Oggi è possibile ammirare le testimonianze di questa attività ad Agnone presso il Museo internazionale della campana, subito a fianco della Fonderia. Istituito nel 1999, conserva pezzi di grande interesse nella storia dell’attività, a partire del Medioevo, con documenti di assoluto valore come un’edizione olandese del 1664 del trattato “De Tintinnabulis”, uno dei più importanti per la costruzione delle campane.

Tra i monumenti, invece, il più importante è l’antica chiesa parrocchiale di San Francesco, consacrata nel 1343 e in stile gotico, poi trasformata, insieme all’interno, in modo barocco. L’interno della chiesa (che è monumento nazionale) ospita anche parte del convento attiguo dell’Ordine dei frati minori conventuali, oltre al Museo del libro permanente. Tra le altre chiese sono da ricordare quella di Sant’Emidio, soprattutto per i capolavori d’arte custoditi all’interno e le belle statue dei dodici apostoli a grandezza naturale, di scuola napoletana, e la chiesa di San Marco Evangelista.

Il centro storico di Agnone mostra chiaramente lo stampo veneziano dell’impianto urbanistico, con le botteghe tipiche della città lagunare e  le statue raffiguranti i leoni: questo perché gran parte degli artigiani che si stabilirono nel Medioevo ad Agnone furono qui portati dalla potente famiglia dei Borrello, Conti di Pietrabbondante e capitani di ventura di Venezia. Non a caso il borgo più antico, l’attuale quartiere della Ripa, viene anche chiamato “borgo veneziano”. Anche la chiesa di San Marco mostra l’importanza della rifondazione del paese da parte dei Borrello. Tra le testimonianze che ancora si possono ammirare di queste botteghe di fondazione plurisecolare c’è l’Antica Bottega Orafa di Corso Garibaldi, dove si lavora il rame. In genere, comunque, girando per il centro storico del paese è possibile acquistare oggetti di pregio scegliendo tra le varie attività tipiche che nei secoli sono diventati sempre più importanti. Un’altra tradizionale produzione di Agnone che si può acquistare come souvenir è quella delle coperte a motivi geometrici.

I dintorni offrono ai visitatori e agli escursionisti molti itinerari e sentieri tra le grandi foreste che circondando Agnone, ancora molto ricca sia dal punto di vista della fauna che da quello della flora, con esemplari di lupo grigio e orso bruno.

Per arrivare ad Agnone, dall’autostrada A14 Adriatica in direzione di Pescara si deve uscire a Montenero di Bisaccia/Vasto Sud/San Salvo, immettersi sulla SS 650  in direzione di Isernia, svoltare in direzione di Agnone, sulla statale 86. In treno la stazione più vicina è invece quella di Isernia, a circa 42 chilometri, con collegamenti diretti a Roma e a Napoli. Gli autobus sono curati dalle Autolinee “Lariviera”, SATI e Molise Trasporti. L’aeroporto più vicino è quello di Pescara, a un centinaio di chilometri circa di distanza da Agnone.

 

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156254

Cosa vedere secondo voi



6 risultati filtrati per:
Rank 1# di 6
2 Voti
Rank 2# di 6
1 Voto
Rank 3# di 6
Rank 4# di 6
Rank 5# di 6
Image not found
Rank 6# di 6

PISCINA COMUNALE HIDRO SPORT

Indirizzo: , LOC. AREA ARTIGIANALE GIOVANNI PA
Telefono: 086578062
AttractionList-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Agnone
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0