×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Guangzhou: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010018
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050042
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0040034
AdvValica-GetPartialView = 0

Situata sulle sponde del Fiume delle Perle, il terzo della Cina, Guangzhou si dipana tra le montagne alle sue spalle e la costa, fino alla cima Tiantang, a 1210 metri sopra il livello del mare.

Chi arriva deve ricordarsi che a Guangzhou può fare davvero parecchio caldo, molto umido e con un clima ulteriormente peggiorato dall’elevato inquinamento. In più, piove spesso, in particolare da aprile a settembre, ma tutta l’estate può essere interessata dal fenomeno dei monsoni cinesi. In altre parole, il periodo migliore per visitare Guangzhou va da ottobre fino a marzo, quando il clima è più secco e le temperature sono comunque miti. Straordinario, in particolare, è il mese di gennaio, quando la città si ricopre di fiori e i mercati di germogli e di boccioli cominciano ad affollare con i loro colori e i loro profumi le strade e le stradine di Canton, altro nome con cui è conosciuta in Occidente la città cinese.

Guangzhou è una città abbastanza antica. Il suo nome originale probabilmente era Panyu, divenuta capitale provinciale fin dalla dinastia Han, nel secondo secolo a.C. Ben presto, proprio per questo suo status, venne chiamata semplicemente Guangzhou, ovvero "Prefettura di Guang". Porto di grande importanza per la sua posizione strategica, divenne spesso oggetto delle mire di popoli invasori, tra questi, gli Arabi e i Persiani, che la saccheggiarono a metà dell’ottavo secolo. I primi europei a giungere a Guangzhou furono i Portoghesi, all’inizio del sedicesimo secolo, e cominciarono a riferirsi alla città, con cui strinsero da subito vivaci rapporti commerciali, come "Cantao", diventato poi Canton.

Espulsi da Guangzhou, i Portoghesi ripiegarono poi su Macao, che tennero per secoli. Era comunque l’inizio di un’apertura della grande metropoli fluviale al grande commercio internazionale, e qui arrivarono in breve tempo la olandese Compagnia delle Indie orientali, la Compagnia svedese delle Indie Orientali, la Compagnia asiatica danese, e ancora prussiani, italiani, americani e australiani. Durante la prima Guerra dell’Oppio, Canton venne conquistata dagli inglesi, nel 1841, e fu una delle cinque città porti mercantili cinesi che si aprirono con il Trattato di Nanchino del 1842, insieme a Fuzhou, Xiamen, Ningbo e Shanghai. Nel ventesimo secolo, durante la seconda guerra mondiale, venne conquistata dai Giapponesi, mentre le forze comuniste entrarono in città nel 1949.

Da un punto di vista economico, Guangzhou è una città di straordinaria importanza per la Cina, al terzo posto per ricchezza tra le 659 città del Paese. Il commercio la fa da padrone, grazie al grande porto e alla logistica, e altrettanto fondamentali sono le industrie manifatturiere. Simbolo stesso di Canton e della sua apertura al commercio è la Fiera Canton di esportazione di beni che si tiene due volte all’anno, in primavera e in autunno, dal 1957. Si tratta della più importante fiera di tutta la Cina e qui vengono stretti accordi e partnership industriali di fondamentale importanza.

Per quanto riguarda gli eventi, la metropoli di Guangzhou è ovviamente molto vivace e non mancano le possibilità di sperimentarla al meglio con festival e appuntamenti durante tutto l’anno. Molte di queste occasioni sono suggestive e affascinanti, come il Festival di Metà Autunno, quando si appendono coloratissime lanterne di carta e si mangiano le lumache di fiume; la fiera dei fiori del Festival di Primavera, che mostra ancora una volta il motivo del soprannome di cui gode Guangzhou, "la città dei fiori" cinese, con l’amministrazione pubblica che incoraggia ad avere i migliori giardini e parchi. Il Festival del Fiore di Loto di Guangzhou, ogni agosto, che si tiene presso la Collina del Germoglio di Loto; il festival degli Aquiloni di Yangjiang, dove le delicate strutture volanti cinesi, con i loro caratteristici motivi e temi, come i dragoni, si stagliano leggiadre sul cielo azzurro di ottobre. Va ricordato che anche alcune feste tipicamente occidentali sono ormai arrivate a Canton, città che mostra, oltre all’orgoglio per le proprie tradizioni, anche l’interesse per il resto del mondo, in particolare quello più ricco e prospero: ad esempio il Natale è una festa molto sentita, soprattutto da un punto di vista commerciale, anche se il 25 dicembre di norma qui si lavora.

Guangzhou è uno dei migliori posti dove poter gustare la cucina cantonese, una delle otto scuole tradizionali della Cina. Si tratta della cucina regionale cinese più famosa nel mondo, molto diffusa anche grazie all’alto numero di emigranti provenienti dalla regione di Guangzhou e poi diffusisi un po' dappertutto: oggi, infatti, quando si parla di "cibo cinese" in genere, di solito, ci si riferisce proprio alla cucina cantonese. Una delle caratteristiche della cucina tradizionale cantonese è la presenza di moltissimi ingredienti diversi, visto che la sua natura di porto ha spesso permesso di procurarsi materie prime rare e preziose. Le tipologie di cottura utilizzate sono molto versatili, dalla cottura al vapore fino alla frittura.

Tra i piatti più noti che si possono gustare a Canton, tra i moltissimi ristoranti nelle strade più frequentate, ci sono le uova al vapore in zuppa, con erba cipollina, il riso congee con il particolarissimo uovo centenario (un sapore decisamente forte, da provare), il riso alla cantonese, diffusissimo anche in Italia (con prosciutto, uova a frittata, piselli e altri ingredienti). Da provare anche i profumati crackers ai gamberi, lo zhaliang, ovvero involtini di spaghettini cinesi, i noodle, e il carrè di maiale con i legumi fermentati.

Il fatto che oggi Guangzhou sia una metropoli sofisticata significa che qui si possono trovare senza troppa difficoltà dei ristoranti davvero straordinari, che portano a livelli di assoluta eccellenza le pietanze tradizionali di questa zona della Cina.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0140137

Valutazione generale

4
Media
3
Buona
2
Ottimo

Chi c'è stato

Tutti
2

Indicatori

Accoglienza
shopping
Alloggio
mangiare e bere
Sicurezza
Intrattenimento
Trasporti
convenienza
Attrattive
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0090085
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Guangzhou

Conosci Guangzhou? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Aldo Taurus
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Girare in Taxi, sono davvero economici e bisogna trattare qualsiasi distanza (5 yuang pari circa 1.5 Euro), gli Hotel sono muniti di tutti i confort che in molti paesi europei ci sogniamo e a prezzi molto accessibili, per l'alimentazione i... vedi tutto ristoranti hanno tutti gli acquari con pesci vivi dove la scelta è lasciata al cliente come la scelta del tipo di cottura desiderata. Il cambio ci favorisce e inutile portare molta valuta le carte di credito desiderate Master Card poco Visa. I bancomat per il contante offrono un buon cambio.... Gente molto cordiale e ospitale che non lasciano nulla al caso. Esperienza da non perdere.
Anna Chiara Sardella
Livello 100     11 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Guangzhou ha alle spalle una storia ricca di fascino e mistero che si può scorgere ancora, al di là dei maestosi grattacieli e teleferiche che sono stati costruiti per farla assomigliare a una città cosmopolita; infatti si può visitare ancora... vedi tutto l'isola di ' Pearl River ' e il mercato della medicina popolare situato nel quartiere ' Qingping ' un'affascinante spaccato delle tradizioni popolari della Cina, che a Guangzhou sono ancora molto vivide e attuali.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0140142

Destinazioni vicine a Guangzhou

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0060051
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080076
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Guangzhou

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100099
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Shopping
Verde e natura
Studenti
Sport
Giovani e single
Montagna
Avventura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0020017
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0210196
JoinUs-GetPartialView = 0,0010017
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0160154
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0