×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,001
AdvValica-GetPartialView = 0

Tunisi: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0060055
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

Tunisi è la capitale della repubblica nordafricana di Tunisia, che confina nella parte occidentale con l'Algeria e in quella sud-orientale con la Libia. La città, bagnata dal Mare Mediterraneo, presenta un territorio di basse colline che culminano in una laguna vicino a Cartagine. Anzi, assieme a questa città e altre località come Sidi-Bou-Saïd, Gammarth/Raoued, La Marsa, costituisce la cosiddetta Costa di Cartagine, un itinerario che coniuga attrazioni archeologiche, storiche, culturali, tradizionali, con un occhio alle moderne infrastrutture turistiche e alla possibilità di una vasta gamma di divertimenti e intrattenimenti.

Il clima della capitale è di tipo mediterraneo, caratterizzato perlopiù da un'estate calda abbastanza mitigata dalla vicinanza del mare (ma in agosto e settembre le temperature possono essere piuttosto alte) e un inverno mite non particolarmente piovoso, con primavera e autunno decisamente piacevoli e soleggiati. Dunque, a meno che non si sia allergici al grande caldo e alla pioggia, via libera alla visita in ogni periodo dell'anno.

Tunisi è un nome di origine berbera (la popolazione indigena di questi luoghi, soprattutto delle aree interne) dal significato poetico, ovvero "il luogo dove passare la notte" e la sua nascita dovrebbe risalire più o meno al 699. Ma il sito è sicuramente molto più antico, poiché qui ci sono stati i Fenici ben prima di Cristo, poi i Romani, quindi i Vandali, diverse dinastie di Arabi, ci furono pure incursioni dei Normanni di Sicilia. Con il XVI secolo arrivarono gli Ottomani e Tunisi diventò un famoso centro di pirateria. Verso la fine del 1800, in mano ai "bey"', così si chiamavano i possidenti turchi, la Tunisia e Tunisi divennero protettorato francese. Tra lotte indipendentiste e un paio di guerre mondiali, la nazione tunisina ottiene indipendente nel 1956, con Tunisi sua capitale. Proprio qui, tra la fine del 2010 e il 2011, si innesca la cosiddetta "rivoluzione dei gelsomini", uno dei fiori simbolo della nazione africana, con la caduta del governo antidemocratico di Ben Ali e il via di una nuova stagione politico-culturale all'insegna di giustizia e libertà.

La città è anche la capitale commerciale ed economica della repubblica, la cui economia è ancora molto votata all'agricoltura, con vaste aree destinati a uliveti (le olive tunisine sono uno degli ingredienti anche di oli di oliva italiani), vigneti, frutteti, soprattutto agrumeti, le cui coltivazioni si possono vedere nei suoi dintorni.

Tra gli eventi che si svolgono a Tunisi, c'è la festa dell'indipendenza, il 20 marzo, mese in cui si può assistere anche al Guitar Festival. Molto apprezzata inoltre la festa delle arance e dei fiori, tra aprile e maggio, con appuntamenti musicali, teatrali, culturali, che coinvolgono la capitale e altre città dell'interno. Non è esattamente un evento, ma meglio prestare attenzione allo svolgersi del Ramadan, il mese sacro per i musulmani, che non ha una data fissa, poiché dipende dalle fasi lunari: in questo periodo si potrebbero avere alcuni disguidi poiché molti locali e negozi rimangono chiusi fino all'ora del tramonto.

Nei numerosi ristoranti e ristorantini della Medina (il centro storico di Tunisi), si può gustare il delizioso brik, una specie di calzone cucinato con pasta sfoglia ripiena di uova e di tonno. In genere è servito con un'insalata mista di verdure, tra cui pomodori, lattughe, cipolle (molte!), cetrioli, olive, peperoni, tutti tagliati a pezzettini piccolissimi, con un condimento in cui ci possono essere spezie dal sapore insolito, come cumino o coriandolo. Un'altra insalata è quella di patate lesse, pomodori, cipolle, melanzane, zucchine, peperoni. Praticamente sempre queste pietanze sono servite assieme all'harissa, una salsa a base di aglio e peperoncino, davvero piccantissima. Ideale per valorizzare certe tajine, ovvero pentole-contenitori di coccio in cui si usa cuocere carne di pollo e vitello molto saporita, con tante verdure di diverso tipo. Oppure per accompagnare le merguez, salsicce di agnello e vitello cotte alla griglia, con tanto ma proprio tanto aglio. L'harissa è anche presentata spalmata su crostini che accompagnano la lablabi, zuppa di ceci, o la chorba, un insieme di orzo e farro con carne di agnello e verdure. Una variante del couscous, insomma, che rimane il piatto nazionale e che può essere gustato altresì con pesce o carne di montone o magari in versione dolce, con latte e datteri. A proposito di dolci: il top spetta alla baklawa, mandorle, nocciole, miele, con base di semolino. Pasta sfoglia e pasta di mandorle per le dita di Fatima e strati di pasta sfoglia, farciti con mandorle tritate, semi di sesamo e miele per la samsa, versione tunisina dell'italiana torta millefoglie. E da bere? Sempre the alla menta, rinfrescante e anche digestivo. Si può inoltre trovare pure il vino, rosso, bianco, rosé e moscato. Per digerire, da provare il Thibarine a base di datteri. Ciò vale anche per il Boukha, liquore ottenuto con i fichi.

Cartagine, l'antica città a pochi chilometri da Tunisi, era la capitale del mitico regno fenicio di Didone. Quando in quei lidi giunse Enea, l'eroe in fuga da Troia e che la leggenda vuole capostipite dei Romani, la regina si innamorò perdutamente di lui che la ricambiò per un po' ma poi la abbandonò per dirigersi verso il litorale tirrenico in cui, generazioni dopo generazioni, sarebbe stata costruita Roma. Beh, a Didone questo suo comportamento non andò giù e (così narra Virgilio nella sua "Eneide"), prima di uccidersi bruciando su un rogo, inviò verso di lui e i suoi discendenti la sua personale maledizione. Da quella sua ira si scatenarono poi le guerre puniche tra Roma e Cartagine…

Appena giunti a Tunisi, è facile essere sedotti dalla sua atmosfera, con la medina fitta di vicoli strapieni di botteghe di ogni sorta, tra colori, profumi, suoni. Il suo cuore è il souk, il mercato che si presenta in uno straordinario caleidoscopio di prodotti, divisi tra loro a seconda delle categoria, stoffe, cuoio, gioielli e così via. Su tutto, domina l'architettura moresca decoratissima, con la grande moschea Ez Zitouna, antichi palazzi e dimore che ancora portano su di loro le tracce in stile art nouveau del periodo francese. Tante le gallerie d'arte che si incontrano qua e là, in cui la tradizione magrebina si sposa con innovative forme di espressione. Quelle antichissime, con incredibili collezioni di mosaici di epoca romana sono godibili al Museo del Bardo, un palazzo che è un capolavoro di arte araba con decori e fregi di straordinaria bellezza.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0060055
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Tunisi

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Un giro sommario nel centro, nella sua parte europea è testimonianza della ricchezza, in verità riservata a pochi eletti del posto e ai turisti più facoltosi. La medina raccoglie la moschea di Zitouna, costruita con... vedi tutto materiali provenienti da antiche costruzioni cartaginesi per creare una struttura imponente e fastosa. Da non perdere la casbah, traboccante di mercanzie. Molto bella è la Cattedrale di Saint Louis, eretta nel 1890 in stile bizantino – moresco, e non molto distante il famoso Museo Nazionale di Cartagine. Testimonianza della presenza del culto cristiano sono: la Basilica di S. Cipriano e La Damous el-Karita; quest’ultima sorta dove anticamente c’era un cimitero cristiano, è costituita da due basiliche ed altri ambienti oggi inutilizzati. Molte sono le testimonianze di tante civiltà sovrapposte l’una all’altra negli anni, la parte più antica di Tunisi lo dimostra, essendo colma di edifici che seppur spogli e anonimi perchè non menzionati su guide o brochures, a prima vista appaiono come interessanti frammenti di una storia, ad oggi difficile da ricostruire, proprio per le tante destinazioni d’uso, ed i riciclaggi di edifici e parti di essi, che i cartaginesi, i romani e la gente del posto ha esercitato sulle pietre della città antica. Sono possibili escursioni nel Sahara, con cammelli i dromedari, ma per questo è necessario essere accompagnati da qualificate guide, essendo il deserto una meraviglia della natura, tanto affascinante, quanto insidiosa, e per le tempeste di sabbia frequenti, e per i pericoli costituiti dalle frequenti rapine. Il mare riserva meraviglie, nei pressi del Kothon si trova il Museo oceanografico che ospita coloratissimi pesci ed uccelli acquatici, oltre a tipiche imbarcazioni locali, ricostruite fedelmente proprio com’erano in origine. Grandi spiagge che baciano acquee calde e dal colore turchese saranno la gioia di balenanti, oltre ad essere un paradiso per gli amanti delle escursioni subacquee.
Nicoletta Micciche
Livello 0     0 Trofeo   
Voto complessivo 4
Guida generale : Devo specificare che viaggiando da sola la scelta di decidere come,dove è molto,molto comoda non devi rendere conto a nessuno ,abbigliamento pratico, padronanza di lingue tutto giova per una vacanza senza intoppi e poi in caso di informazioni ,basta chiedere.Conoscere... vedi tutto in anteprima i luoghi da visitare influisce molto. Ho fatto una prima escursione una volta e memorizzato i luoghi dove andare e i mezzi per muoversi senza spendere tanto.Basta usare i mezzi pubblici.Solo una nota stonata non andare in tram la sera perché affollato e sui mezzi circolano ragazzacci che ti tagliano lo zaino con una lama.Ma la prossima volta so come agire.Per il resto viaggiare a Tunisi è stato veramente bello;esperienza che ripeterei subito in tutte le stagioni.A Dicembre consigliabile portarsi sempre un ombrello e una sciarpa molto ampia e leggera potrebbe benissimo rendersi utile in caso di vento forte.Portarsi in valigia un bel paio di infradito o sandali comodi se si vuole passeggiare in spiaggia.
Da non perdere Siti archeologici Cartagine , Il Suk e la Medina , Immergersi nelle botteghe degli orafi,scoprire la via più segreta che conduce in cima alla terrazza della Moschea della Zitouna uno spettacolo da dove si vede tutta la città di Tunisi
Davide
Voto complessivo 5
Guida generale : Non so da dove vengano tutti questi commenti positivi, soprattutto riguardo le persone. La triste verità è che non potrete fare un passo senza essere interrotti ogni minuto da persone che vogliono fare qualcosa per voi in cambio di soldi.... vedi tutto In Tunisia ogni contatto umano con i locali ha il solo scopo di prendere un po' del vostro denaro. La gentilezza e l'ospitalità presunta sono dei pretesti per vendervi qualcosa. Certo, il posto e' stupendo (ho viaggiato tutta la costa da Tunisi a Monastir), ma non ho potuto rilassarmi dovendo perennemente allontanare gli inopportuni ed insistenti Tunisini dal mio portafogli. Non tornerò mai più in Tunisia.
Angela Reda
Livello 16     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Il centro di Tunisi è assolutamente da visitare:avenue Habib Bourguiba, un viale alberato e pieno di cafè,che porta al suk o medina come viene chiamata in arabo, dove si trovano prodotti e lavori tradizionali. Sullo stesso viale si trova l'hotel... vedi tutto Hana:salendo all'ultimo piano si ha una panoramica mozzafiato di tutta Tunisi.Funzionano bene i mezzi pubblici anche se sono pieni nelle ore di punta e grazie a questi è possibile visitare a bassissimi costi le località limitrofe. Da non perdere Sidi Bou said, Hammamet, Carthage, La marsa, Sousse e Monastir.
Elena Dore
Livello 18     2 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Tunisi è una città splendida! Io l'adoro perchè ormai sono stanca di vedere tutte le città italiane, questa ha una cultura diversa e sono anche molto intelligenti (pensate che non fanno entrare cinesi per aprire negozi!)Io ci sono andata in... vedi tutto crociera è ho potuto vederne ben poca, ma certamente ci tornerò!Le cose da vedere principalmente sono queste:1)Una visita al quartiere antico che è pieno di negozi bellissimi ma anche cari, perciò per il prezzo bisogna contrattare!2) Moschea al-Zaytuna che è la moschea principale di Tunisi3)Il museo nazionale del Bardo pieno di bellezza, con dei mosaici che riportano veramente nel passato!Se andaste d'estate dovrete mettere in valigia cose leggerissime, perché lì fa un caldo bestiale! Comunque se avete la possibilità di andare a Tunisi non la sprecate assolutamente!
Da non perdere Moschea Zitouna , Quartiere antico , Museo del Bardo
Nicoletta Micciche
Livello 0     0 Trofeo   
Voto complessivo 4
Guida generale : Devo specificare che viaggiando da sola la scelta di decidere come,dove è molto,molto comoda non devi rendere conto a nessuno ,abbigliamento pratico, padronanza di lingue tutto giova per una vacanza senza intoppi e poi in caso di informazioni ,basta chiedere.Conoscere... vedi tutto in anteprima i luoghi da visitare influisce molto. Ho fatto una prima escursione una volta e memorizzato i luoghi dove andare e i mezzi per muoversi senza spendere tanto.Basta usare i mezzi pubblici.Solo una nota stonata non andare in tram la sera perché affollato e sui mezzi circolano ragazzacci che ti tagliano lo zaino con una lama.Ma la prossima volta so come agire.Per il resto viaggiare a Tunisi è stato veramente bello;esperienza che ripeterei subito in tutte le stagioni.A Dicembre consigliabile portarsi sempre un ombrello e una sciarpa molto ampia e leggera potrebbe benissimo rendersi utile in caso di vento forte.Portarsi in valigia un bel paio di infradito o sandali comodi se si vuole passeggiare in spiaggia.
Da non perdere Siti archeologici Cartagine , Il Suk e la Medina , Immergersi nelle botteghe degli orafi,scoprire la via più segreta che conduce in cima alla terrazza della Moschea della Zitouna uno spettacolo da dove si vede tutta la città di Tunisi
Voto complessivo 6
Guida generale : Tunisi è davvero una bella città, con un clima ottimale per la maggior parte dell'anno, la popolazione è molto umile e tollerante nei confronti degli stranieri e dei turisti, ma, purtroppo, è carente di infrastrutture pubbliche e private. Potrebbe avere... vedi tutto molto di più...... comunque è una città sicuramente da visitare!
Da non perdere Deserto , Località marittime (Hammamet, Tabarka...)
malek noumi
Voto complessivo 6
Guida generale : Non lo dico solo perché sono di origini tunisine, ma la Tunisia è davvero un posto fantastico, meraviglioso e con dei paesaggi che ti riempiono il cuore. Dovete visitare questo posto, è favoloso, un posto con profumi, culture, lingue e... vedi tutto cibi diversi da quelli che abbiamo in Italia. Lo ripeto Tunisia vale la pena visitarla.
Claudio
Voto complessivo 6
Guida generale : Non conosco Tunisi, ma ho sentito parlare molto bene della Tunisia in generale e mi piacerebbe vedere posti riguardanti questo paese che mi dicono sia affascinante. Ho amici che sono stati ad Hammamed e sono restati incantati del suo splendido... vedi tutto mare. Mi piace la cucina araba e adoro i cuscus specialmente quello ai legumi, poi molti parlano francese che è la mia 2° lingua.
gennaro
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Da solo
Voto complessivo 7
Guida generale : Mi sono trovato a vivere a Tunisi per turismo prima e per lavoro adesso, mi trovo bene, la vita è abbastanza economica, gli ambienti sono vivibili, c'è vita per ogni esigenza, c'è molta gioventù, ci sono buone possibilità di fare... vedi tutto conoscenze in tutti i campi e grosse possibilità di fare business. Una città da visitare.
Da non perdere Il Suk e la Medina , avenue bourghiba , Sidi Bou Said
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0280268

Destinazioni vicine a Tunisi

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Tunisi

HotelSearch-GetPartialView = 0,0110107
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,02102
JoinUs-GetPartialView = 0,0020017

Meteo Tunisi

Poco nuvoloso
20 °
Min 7° Max 20°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0170162
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0