×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Hammamet: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156248

Hammamet si trova a circa 65 km da Tunisi ed è una delle mete turistiche più rinomate di tutto lo Stato della Tunisia. Dal relax in hammam, alla vita notturna sfrenata, sono tanti i motivi che conducono qui turisti provenienti da ogni parte del mondo, non ultimo, quello di una vecchiaia tranquilla all’insegna della detassazione sulla propria pensione. Definita la Rimini della costa tunisina, Hammamet si presenta ricca di villaggi e locali destinati al divertimento. Incantevoli sono le sue spiagge di sabbia bianca e fine che molti associano a luoghi caraibici, i giardini e le terrazze ricchi di ibisco, la Medina con stupendo scorcio sul mare.

Definita la perla dell’intera Africa, Hammamet offre spiagge paradisiache, natura incontaminata (si pensi che i tetti di alberghi e villaggi non devono superare l’altezza degli alberi per non intaccare la natura circostante), folclore, caratteristici mercati dove avviene la famosa contrattazione sul prezzo tra acquirente e venditore, con tanto di degustazione di tè e un affascinante iter nel passato grazie alla peculiare Medina, simbolo di Hammamet, in quanto culla del meltin’ pot di ieri e di oggi. Insomma, tante sono le ragioni che portano qui, anche perché va considerato che Hammamet è un’ottima meta sia per i giovani che cercano divertimento, sia per le famiglie che conducono in spiaggia i proprio bambini senza preoccupazioni giacché il mare è quasi sempre calmo.

La zona nuova di Hammamet è denominata Hammamet Yasmine mentre la Medina ha un fascino antico. In un itinerario di viaggio, non dimenticate di inserire Tunisi il cui centro storico fa parte dei beni dell’Unesco, e conserva il fascino eterno di una città che ha attraversato la storia. Palazzi antichi, viali pieni di verde e il Museo del Bardo, conosciutissimo per i suoi mosaici, fanno il resto.

La Medina di Hammamet è davvero incantevole, per molti è la più bella dell’intera Tunisia. Caratterizzata dalle pareti bianco candido e dalle porte di colore blu, con le sue vie strette e le case dei pescatori, questo luogo risulta davvero affascinante e capace di lasciare qualunque turista a bocca aperta. Ancora, è d’obbligo citare Sidi Bou Said che è definita la Portofino della Tunisia con le sua case bianche e le sue belle piante di bouganville, mentre Tozeur ospita la palmeraie, la seconda del paese per ampiezza, con circa mezzo milione di esemplari di palme e le sue peculiari abitazioni poste sottoterra.

Per quanto concerne lo shopping, potrete acquistare di certo realizzazioni fatte in maniera artigianale quali le tradizionali babbucce ovvero, i sandali in pelle di cammello, molto comodi. Qualsiasi acquisto è soggetto alla contrattazione, specie se parliamo di tappeti. Bellissimi gioielli berberi sono invece acquistabili in due negozi di Tunisi, ovvero Hanout Arab, posizionato in rue Jemaa Zitouna, la cosiddetta strada dello shopping, e la boutique Fella, in piazza Pasteur, il negozio preferito di Grace di Monaco.

Per quanto riguarda la vita notturna, non potrete davvero lamentarvi: Hammamet è la capitale della movida con i suoi svariati locali siti sul mare, per ballare tutta la notte, fino al mattino, anche in spiaggia. Tra quelli più conosciuti, citiamo il Manhattan, posizionato tra i migliori dieci locali notturni al mondo e il Sahara di Monastir. Ancora, menzioniamo il Pacha Club di Hammamet con gabbie e tanta animazione e le discoteche Calypso e Balade, classificate fra le migliori di tutta l’Africa.

Per la cucina, tra i ristoranti più rinomati, troviamo Pomo Doro con le sue aragoste, Le Barberousse, con pesce freschissimo e vista mozzafiato, La Bella Marina, il ristorante Condor, La Belle Vue, Chez Achour, il ristorante di Bettino Craxi, Da Franco dove è possibile degustare piatti italiani, ma anche svariati altri localini offrono la possibilità di pranzare o cenare a prezzi modici, assaggiando piatti tipici come il Merguez composto da salsicce di pecora o bue, il Mechouia ovvero, un’insalata preparata con uova, tonno, peperoni, cipolle, pomodori e piccante; il tradizionale cous cous (ad Hammamet particolarissimo è quello di pesce), il Tajine cioè lo stracotto di carne di pecora, arricchito con verdure, formaggio fuso, uova e olive; il Brik ossia, una preparazione salata con uova sode. Sono davvero tanti i ristoranti che potrete trovare sul litorale ma anche nella zona della Medina. C’è da dire, comunque, che essendo Hammamet molto più occidentalizzata rispetto alle località che si trovano nelle vicinanze, potrete anche mangiare una pizza.

Per gli amanti dello sport, c’è la possibilità di effettuare snorkeling, ammirando il bellissimo fondale oltre che di praticare surf (le onde più belle le trovate da dicembre ad aprile, mentre per i nuovi adepti di questa disciplina, nel porto di Sidi Bou Said c’è una scuola di surf). Per i meno temerari, è possibile fare un’escursione in barca oppure, ancora, potreste trascorrere un giorno nelle dune, come erano solite fare le antiche popolazioni di Berberi. Per coloro che sono amanti del relax, invece, è possibile recarsi presso i cosiddetti hammam ovvero, le terme, letteralmente i "bagni". Per gli amanti del golf, ricordiamo la presenza di campi molto ampi tra i quali quello dello Yasmine Golf Course e del Golf Citrus, con ben 18 buche, senza dimenticare i campi da tennis che è possibile affittare senza problemi e dove, se siete alla prime armi, potrete farvi seguire da un istruttore.

Per quanto concerne i trasporti, tenete conto che per viaggiare da Hammamet a Tunisi vi sono circa 70 km, pertanto, impiegherete più o meno un'ora, prendendo un bus o un luage ovvero, un taxi collettivo. I luage sono un'ottima soluzione per effettuare la visita della regione di Cap-Bon. Per quanto concerne i treni, studiate bene le tratte, non tutti i posti sono ben collegati.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



9 risultati filtrati per:
Rank 1# di 9
5 Voti
Rank 2# di 9
Rank 3# di 9
2 Voti
Rank 4# di 9
2 Voti
Rank 5# di 9
1 Voto
Rank 6# di 9
Rank 7# di 9
Rank 8# di 9
Rank 9# di 9
AttractionList-GetPartialView = 0,2187487
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0156249
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Hammamet
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0