×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,002003
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Zermatt: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0060042
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0030026

Si trova nell’Alto Vallese, Svizzera, Zermatt, 1620 metri di altezza, con circa 5mila abitanti che aumentano di tantissimo soprattutto d’inverno, quando c’è la neve, visto che nel corso del tempo è diventata un gettonatissimo centro sciistico e alpinistico.

La cornice di questa cittadina è caratterizzata da splendide vette alpine, come il Monte Rosa e soprattutto il Cervino (o Matterhorn, il suo nome locale), dalla particolare forma a piramide. A Zermatt, poi, non circolano le auto e questo contribuisce a renderla ancora più magica da vivere, in ogni stagione, visto che qui si scia pure in estate.

Favorita dalla sua posizione esposta a sud, è protetta in genere dai venti e il suo clima è abbastanza piacevole, secco e soleggiato. Certo, durante l’inverno, quando la neve cade copiosa, può anche raggiungere temperature di – 8 °C, mentre in estate può sfiorare i 20 °C mantenendosi di media sui 15 °C.

Parlare di Zermatt è parlare del Cervino, le due storie coincidono, sono l’una il successo dell’altro e viceversa. La zona, probabilmente abitata fin dai tempi più remoti, conserva nel nucleo più antico del paese 30 costruzioni in legno, risalenti al XVI-XVIII secolo, testimonianza dello stile architettonico walser dell’Alto Vallese. La città è costellata da monumenti e fontane scolpite, in memoria di scalatori e guide alpine locali.

Il 14 luglio 1865 avviene la prima scalata al Cervino, ma solo tre dei sette partecipanti ritornano a valle. La città diventa la capitale dell’alpinismo, assieme ad altre località alpine come Chamonix e Courmayeur e il villaggio di montagna si trasforma nel moderno centro di oggi. Nel 1961 la città viene chiusa al traffico.

È quindi il turismo, invernale ed estivo, ad essere la voce fondamentale dell'economia di Zermatt, con un’ampia offerta di ospitalità di alto livello. Tra le manifestazioni cui è possibile assistere (o partecipare), tante sono quelle sportive, come a gennaio la Horu Trophy, torneo di curling all’aperto o la Matterhorn Ultraks Skialp, gara di skitouring tra marzo e aprile ogni due anni (la prima c’è stata nel 2013).

Avviene pure ogni due anni (l’ultima nel 2016) e in genere in aprile la Patrouille des Glaciers, una prova di sci alpinismo, organizzata dall’Esercito Svizzero nel Canton Vallese: gli atleti percorrono 3990 metri di dislivello in una sola tappa tra Zermatt e Verbier o circa 2000 metri tra Arolla e Verbier. Ancora ad aprile Zermatt Unplugged, appuntamento musicale con grandi artisti. A luglio, c’è un torneo di golf alpino, nella regione del Gornergrat, la Matterhorn Eagle Cup. In questo mese si svolge inoltre un’altra appassionante gara, la Maratona di Zermatt, tra Gornergrat e la cima Riffelberg con un dislivello di 1853 metri.

In agosto, lo Swiss Food Festival che fa scoprire i migliori sapori di qui, e il Folklore Festival, grande parata folcloristica attraverso il paese. E in tale mese si svolge (il primo) la Festa nazionale svizzera, con sagre e mercatini, nonché la Cervino Ultraks Trail, ai piedi della montagna. Tra agosto e settembre, ci sono le iniziative dello Zermatt Music Festival Academy, festival dedicato all’arte e alla musica classica con solisti e ensemble dei Berliner Philarmoniker. A settembre via al Perskindol Swiss Epic, gara di mountain bike di sei giorni a tappe. Il 18 dicembre, grande concerto di Natale. Da gennaio a marzo, un evento è la visita all'Igloo Village che si trova nella regione sciistica tra Riffelberg e Gornergrat, 10 minuti in treno da Zermatt.

Gastronomia locale e internazionale a Zermatt, dove si possono gustare soprattutto le specialità tipiche come carne secca e pane di segala, oppure le magiche fondue con i formaggi degli alpeggi. Da provare la Raclette, formaggio fuso servito con patate lesse con la buccia, cetrioli e cipolline sott’aceto e senape, o l’Älplermagronen, patate, pasta, formaggio, panna e cipolle, con contorno di mousse di mele. Classico il Rösti, patate schiacciate cotte nel burro. Non si può andar via senza aver provato la polenta preparata mista a formaggio e servita come piatto principale o come contorno alla carne di coniglio. E poi, via libera alla cioccolata, come da tradizione svizzera.

Cosa significa il nome Zermatt? Deriva dalla contrazione di due parole del dialetto di qui, zer, cioè ‘a’, e matta, cioè campo, prato, quindi un posto dove si va ‘al prato’, tra i prati. Zermatt è nel cuore di ben 38 montagne che superano i 4mila metri, una vera regina delle nevi. Il comprensorio sciistico, che tocca i 3.900 metri di altezza, è il più alto delle Alpi, con esperienze sportive di alto livello per esperti e non. Un’aria pulita anche grazie al divieto di circolazione delle auto (passano solo quelle elettriche) che fa vivere giornate senza traffico, scegliendo tra le mille iniziative cui partecipare direttamente o perdersi ad oziare tra i prati verdi d’estate e i campi bianchi in inverno, tra un mercatino con i prodotti tipici e un concerto.

Prefisso:
027
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Zermatter
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Zermatt

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : La piccola località di Zermatt presenta luoghi che, da un punto di vista culturale e paesaggistico, sono forse tra i più belli del mondo. Tra le zone sciistiche più importanti ricordiamo: la stazione sciistica del Rothorn paradise, dal quale si gode di... vedi tutto una splendida vista delle montagne circostanti, abbellita dalla Peak Collection, la più alta esposizione di arte al mondo; lo Schwarzsee paradise, con il vicino lago alpino e la cappellina della “Madonna della Neve”; il Sunnegga Paradise, l’angolo del sole di Zermatt, con i vicin parchi giochi di Leisee e Blauherd; il Matterhorn glacier paradise, il punto panoramico più alto d’Europa nonché comprensorio di sci estivo più grande sul continente. Tra i musei ricordiamo il suggestivo Palazzo di Ghiaccio, nei pressi del Matterhorn, ricavato circa 15 metri sotto la superficie del ghiacciaio e il Museo del Cervino, dedicato alla storia geologica di questa montagna ed alle molte spedizioni che hanno sfidato i suoi impervi pendii. Altri luoghi da visitare sono il monte Gornergrat, il Villaggio Igloo, il treno turistico del Glacier Express, il Forest Fun Park ed il Gravity Park. Se siete alla ricerca del verde e dello sport all’aria aperta, Zermatt è il posto ideale per voi: sia in estate che in inverno, infatti, la località offre ottimi impianti sciistici, una ragnatela di sentieri con suggestive vedute sui monti circostanti ed impianti attrezzati per la pratica di numerosi tipi di sport.
Mazzocco Grazia
Livello 21     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : La bellezza dei due Cervino vale di per se il viaggio (anche se lungo, salvo salire da quel nerume di Cervinia, dal Plateau Rosà. L'accoglienza é di quelle che hanno tradizioni di lunga data. Lo shopping é interessante e vario. Le piste sono... vedi tutto fantastiche e mantenute come Dio comanda. Andare a cena la sera con una slitta trainata dal cavallo, avvolti in una calda coperta, sotto un cielo di stelle per poi finire, a lume di candela, a scegliere quale menù preferire fra i tanti sfiziosi proposti. Non parliamo della scelta dei vini che, pur essendo in Svizzera, ti lasciano a bocca aperta. Il ritorno in albergo é un'altra splendida scivolata sulla neve.
Da non perdere Zermatt e il Cervino
Voto complessivo 0
Guida generale : Da ciò che leggo, non c'é posto per coloro che hanno problemi di deambulazione, meglio cercare una città più accogliente.
walter
Voto complessivo 9
Guida generale : Paesaggio stupendo,facilità di salire in alta quota e ammirare le maggiori cime delle Alpi,prima fra tutte il Cervino.Classico paesino di montagna,un pò rovinato dai troppi alberghi in stile moderno. Assenza di automobili.Collegamenti con i paesi vicini con treni sempre puntuali e... vedi tutto con molte corse.
Stefano
Voto complessivo 4
Guida generale : Favolosa. Tutto per una vacanza eccezionale.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0140137
DestinationListNear-GetPartialView = 0,04204
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Zermatt

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100098
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010004
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0190183
JoinUs-GetPartialView = 0,0010013
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0170162
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0