×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0156254
AdvValica-GetPartialView = 0

Zermatt: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Città di neve, boschi e sport, Zermatt non delude mai. La stazione sciistica fa parte del comprensorio Matterhorn Ski Paradise, per sciare senza confini tra Italia e Svizzera per ben 350 chilometri di piste, anche d’estate.

Le attività a Zermatt sono poliedriche, per tutta la famiglia, con piste di diversa difficoltà e pendenza ed escursioni di ogni genere per venire incontro ai più sportivi o ai più pigri. Chi ha bambini, ha pure la sicurezza di un servizio di baby-sitting tutto l’anno, segnalato dalla pecorella Wolli, mascotte che mette al centro dell’attenzione i più piccoli, che fino a 9 anni viaggiano gratis in tutta la zona sciistica, e che possono pattinare sulla pista di ghiaccio, sfogarsi nella palestra per arrampicate, tuffarsi nei laghi, divertendosi tra le tante soluzioni di svago offerte nel Forest Fun Park.

Basta scegliere il periodo: per ciascuno, le alternative sono moltissime. Il simbolo di Zermatt è il Cervino, il suo Matterhorn, una montagna alta 4.478 m, dalla singolare forma a piramide, in una posizione un po’ isolata rispetto alle montagne attorno, uno spettacolo indimenticabile. Appartiene al gruppo delle Alpi Pennine e si è formato circa 90 milioni di anni fa. Geologicamente parlando, è formato da gneiss e scisti, rocce cristalline metamorfiche. La sua vetta, invece, è di granito, roccia magmatica che si è formata nella crosta terrestre.

Con grande attenzione ai cambiamenti meteorologici, si può effettuare, preferibilmente in estate, il giro del Cervino in 9 tappe tra le valli di Matter, Tourtemagne, Anniviers, Hérens nel Canton Vallese e quelle di Arolla, della Valpelline e della Valtournenche in Valle d’Aosta.

Si parte da Randa, proprio vicino a Zermatt, un percorso impegnativo ma decisamente emozionante. In inverno, sport ed escursioni sono all’insegna della neve, con il comprensorio sciistico che comprende 54 impianti di risalita e skilift, in tre regioni sciistiche: Sunnegga-Rothorn, Gornergrat-Stockhorn, Schwarzsee e Matterhorn glacier paradise. Sono tutti luoghi in cui gli snowboarder e i freestyler trovano il meglio. Per i primi c’è il Gravity Park, aperto anche d'estate, per i secondi 38 chilometri di piste ad hoc. Ci sono poi piste di pattinaggio sul ghiaccio e per l'hockey, nonché la possibilità di effettuare escursioni, con i racchettoni ai piedi, o un giro su slitte trainate da cani.

Per chi lo sport lo vuole solo vedere, a Zermatt si tengono regolarmente campionati di curling. Passeggiate, trekking, bicicletta, arrampicata e tour in quota sono le attività per quando la neve non c’è (a bassa quota, perché sulle vette c’è sempre), con la presenza di oltre 400 chilometri di percorsi alla scoperta del paesaggio montano di Zermatt. Da non perdere il giro sulla ferrovia a cremagliera che parte dalla città e giunge al Gornergrat a 3089 metri di altitudine, con una vista da mozzare il fiato sul Cervino, sul ghiacciaio e sul massiccio del Monte Rosa.

Tra le attrazioni di Zermatt da non perdere il Palazzo di Ghiaccio, che dalla stazione del Matterhorn Ski Paradise si raggiunge attraverso due ascensori e, tramite un corridoio, si entra direttamente all'interno della struttura sotto il ghiacciaio. Per conoscere la storia del Cervino e dell'alpinismo vale la pena una sosta allo Zermatlantis, il museo della montagna. Con una visita interattiva si può anche conoscere la storia delle case vallesane, chiamate mazot.

Per lo shopping a Zermatt, si passeggia lungo la Bahnhofstrasse e la Kirchplatz che mostrano una grande varietà di acquisti, tra negozi di alta classe e botteghe artigianali. Abbigliamento, gioielleria, souvenir in legno, rame e di lana, ma anche prodotti da forno e di pasticceria. Zermatt non solo ammalia per i suoi paesaggi durante il giorno, ma lo fa anche di notte, con offerte ideali per chi ama le ore piccole.

Molti locali sono inseriti negli hotel del circondario, ma sulla Bahnhofstrasse ce ne sono alcuni da provare: Brown Cow Pub, Pink Live Music Bar. Spostandosi sulla Steinmattstrasse, c’è Schneewittli Nightclub, mentre sulla Bodmerstrasse si trova Alex Lounge & Cocktail Bar. Per il mangiare, a Zermatt parecchie declinazioni, dall’osteria tipica al locale di tendenza, dal ristorante in quota ai posti ideali per le famiglie, ai rifugi dove assaggiare i prodotti locali. Tanti punti per il gusto lungo Bahnhofstrasse come il Restaurant Whymper-Stube In Oberdorfstrasse c’è Alpenblick. Adler-Hitta sta a 2200 metri di altezza, Al Bosco a 2222.

Tra le escursioni nei dintorni di Zermatt, con la funicolare nelle viscere della montagna, prima di riemergere sulla sua terrazza al sole, in tre minuti si arriva ai 2288 metri del Sunnegga, in estate il regno delle marmotte, con una vicina stazione di avvistamento. Da vedere pure la Gola del Gorner sul fiume fiume Visp, che si può attraversare con un percorso avventuroso con guida alpina, e i Giardini del ghiacciaio di Dossen, con le loro fosse d'erosione.

Per raggiungere Zermatt è consigliabile il treno, attraverso la località Visp, da cui collegarsi con la principale linea ferroviaria svizzera da e per Ginevra, Zurigo, Basilea (dove ci sono aeroporti). Arrivando da fuori Svizzera, meglio acquistare lo Swiss Travel Pass (anche in versione Flex, dalle soluzioni ancora più flessibili), un biglietto che ha durata e prezzo variabile, ma che consente di salire su bus e treni in modo illimitato nei giorni prescelti. Lo si può prenotare sul sito www.swisstravelsystem.com.

Arrivando in automobile si può posteggiare a Täsch, a 5 chilometri di distanza dalla città, da dove prendere il treno-navetta della Ferrovia del Gonergrat. Per un giro dalla durata di oltre 7 ore si può salire a bordo del Glacier Express, attraversando 291 ponti, 91 gallerie e i 2.033 m del passo dell'Oberalp, che unisce St. Moritz e Zermatt.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



8 risultati filtrati per:
Rank 1# di 8
Rank 2# di 8
1 Voto
Rank 3# di 8
Rank 4# di 8
Rank 5# di 8
Rank 6# di 8
Rank 7# di 8
Rank 8# di 8
AttractionList-GetPartialView = 0,1718739
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Zermatt
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0