×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0030029
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

Vigo: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

Vigo è una città della Galizia che affaccia direttamente sull'Oceano Atlantico e sorge nei dintorni di una profonda "ria" (ovvero una specie di fiordo tipico di questa particolare area geografica) omonima. È una città in cui si respira tanto l'aria spagnola quanto quella portoghese, è abitata sin dai tempi più antichi (i primi tumuli funerari del posto sono databili addirittura al III millennio avanti Cristo) e durante i secoli è stata quasi sempre un centro forte e dinamico, grazie alla presenza di un porto molto efficiente e di una rete commerciale davvero molto sviluppata.

Per diversi secoli Vigo è stata sotto l'ala protettiva dello Stato della Chiesa e non a caso la città presenta diverse architetture religiose davvero meritevoli di una visita. La più nota e rappresentativa è, con ogni probabilità, la Concattedrale di Santa Maria, attuale diocesi di Tui-Vigo. La sua esistenza risale almeno al XII secolo, ma è stata ricostruita ed ampliata altre due volte: la prima in stile gotico, verso la fine del XIV secolo, la seconda nei primi anni dell'Ottocento, al termine della guerra contro Napoleone Bonaparte. La chiesa attuale è in stile barocco e neoclassico e risulta sia stata saccheggiata dal leggendario corsaro inglese Francis Drake.

Altre chiese particolarmente importanti sono la romanica Chiesa di Santiago (nel vicino villaggio di Bembrive), la Chiesa di San Salvador e la Chiesa di Santa Marìa de Castrelos (nel vicino villaggio di Coruxo), o quelle del periodo barocco visitabili nel vicino villaggio di Sardoma o nel vicino villaggio di Lavadores.

Il luogo perfetto dove scoprire la preistoria di Vigo è invece il Museo Municipal de Castrelos, che tra l'altro ospita opere di pittura e scultura di artisti locali. Si trova nel Pazo de Castrelos, un palazzo del 1670 all'interno del Parque Quiñones de León.

Un altro luogo da conoscere per scoprire al meglio la storia locale è senza ombra di dubbio il porto di pesca situato nei dintorni della stazione marittima, che permette di capire a pieno la natura marittima e commerciale di Vigo. Degno di essere scoperto anche il "Castelo" locale (risalente al X secolo ma poi ricostruito più volte almeno fino al XVII secolo) e, più in generale, l'area del "barrio" con le sue stradine particolarmente strette e la sua popolazione composta prevalentemente da pescatori e marinai.

Impossibile poi non parlare della costa locale e, soprattutto, delle magnifiche spiagge che caratterizzano alcune splendide isole situate proprio di fronte alla città: quasi tutte sono raggiungibili solo nel periodo estivo tramite traghetti appositi e possono essere visitate da un numero limitato di visitatori giornalieri, ma allo stesso modo quasi tutte dispongono di comodi campeggi in cui alloggiare. Le più note sono senza ombra di dubbio la "Illa do Norte", un tempo nella top ten del The Guardian per quello che riguardava le spiagge più belle del mondo, e, più in generale, l'arcipelago delle Isole Cies, parte del Parco Nazionale delle Isole Atlantiche: un parco con un estensione totale di 8.400 ettari tra superficie terrestre e marina, al cui interno si contano oltre 200 tipi di alghe, circa 400 tipi di specie vegetali terrestre (tra cui va segnalata la più vasta formazione d'alloro di tutta l'Europa) e diverse specie animali tra cui spiccano le più grandi popolazioni spagnole di gabbiano reale e di marangone dal ciuffo.

A pochi chilometri da Vigo si trovano poi altre località assolutamente suggestive: l'antico porto di pesca di Baiona dista ad esempio soltanto 21 chilometri ed è impreziosito dalle rovine di un antico castello medievale che oggi ospita una sede della catena di alberghi "Paradores nacionales". Appena più distante (circa 70 chilometri), ma sicuramente altrettanto bello, il Monte Santa Tecla, che, oltre ad avere permesso in passato il ritrovamento di un importante insediamento celto-romano composto da più di 1000 abitazioni (i cui oggetti sono visitabili grazie ad un piccolo museo), oggi permette, con i suoi 341 metri di altezza, di godere della vista di un panorama davvero speciale.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0050047

Attività

Attrattive

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0090085
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



10 risultati filtrati per:
Rank 1# di 10
Rank 2# di 10
Rank 3# di 10
Rank 4# di 10
1 Voto
Rank 5# di 10
1 Voto
Rank 6# di 10
Rank 7# di 10
Rank 8# di 10
Rank 9# di 10
Rank 10# di 10
AttractionList-GetPartialView = 0,1689762
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0040034
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0080077
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010013

Cerca offerte a Vigo

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100094
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0020017

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Vigo
GuideList-GetPartialView = 0,0010008
JoinUs-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013