×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Museo Taruffi a Bagnoregio  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
  
Rank 9# di 15
Numero votazioni 4
Via Fidanza, 55, Bagnoregio
39 0761 780811

Descrizione

Se amate i motori e le corse automobilistiche e vi trovate nei pressi di Viterbo, consigliamo una visita al museo Taruffi ubicato nel Comune di Bagnoregio. Varcata la soglia si potrà fare un improvviso tuffo nel passato e nel mondo delle corse a partire dagli anni 20 fino alla fine degli anni 50.

Quando nasce il museo Taruffi

Corre l'anno 1998 quando vede la luce il museo intitolato a Piero Taruffi. Grazie all'associazione che prende il nome del pilota laziale e ad una generosa donazione di numerosi cimeli da parte della famiglia, si è potuto ricreare un suggestivo angolo di storia delle corse automobilistiche.

Taruffi fu un ottimo pilota e progettista, partecipò a sette mondiali di Formula uno tra il 1950 e il 1956 guidando per la scuderia Ferrari, l'Alfa Romeo e la Maserati. Tra i suoi più importanti risultati ricordiamo la vittoria di un gran premio di F1 nel 1952 e un numero impressionante di gare minori a partire dal 1925 fino alla Mille Miglia del 1957.

Grazie all'opera congiunta del Comune di Bagnoregio e del Consorzio di Teverina, si trovarono i locali adatti e si poté così catalogare i numerosi documenti, reperti e cimeli. Dal 2002 il museo ha trovato una nuova ubicazione trasferendosi in un ex mattatoio ristrutturato.

Tutto ciò che si può vedere al museo Taruffi

Gli amanti del motorismo storico non rimarranno di certo delusi dalla visita al museo Taruffi. Oltre all'impressionante numero di documenti e oggetti appartenuti al pilota, è possibile osservare una collezione di auto d'epoca che lascerà a bocca aperta. Tre le tante vetture si potrà ammirare una Fiat Abarth Formula Italia del 1971, con cui Piero Taruffi debuttò a Monza nel GP Lotteria del 1972. Un'altra bellissima vettura sportiva esposta è una Lancia Stratos del 1979, che fa compagnia ad una straordinaria Lancia Fulvia Coupè Rally 1600 HF del 1970.

Molto interessante la sezione dedicata alle Microcar che ospita una bellissima BMW Isetta e due rarissimi esemplari: la Volugrafo del 1946 e una Messerschmitt Cabrio del 1961. Nel corso degli anni il museo è stato arricchito con numerose donazioni da parte di famosi artisti che hanno realizzato opere ispirandosi alla vita del pilota. A tutto questo bisogna aggiungere l'acquisizione di 500 tavole tecniche del progetto di ricostruzione del Bisiluro e un'intera collezione di radio d'epoca esposte in un'apposita sala.

Una sezione è invece dedicata all'ingegner Francesco De Virgilio, noto per essere il progettista del primo motore 6 cilindri a V montato sulla Lancia Aurelia. In mostra ci sono una serie di documenti tecnici, progetti, fotografie e oggetti personali.

Infine, non poteva mancare una sala dedicata al cinema ed in particolare al film La Strada di Federico Fellini: pellicola girata proprio nel Comune di Bagnoregio e che vinse il prestigioso premio Oscar nel 1957.

Quando visitare il museo

Il museo Taruffi è aperto tutti i mercoledì e sabato dalle ore 10 alle 13 e dalla ore 16 alle 20 (gli altri giorni è visitabile su appuntamento). Nella stagione invernale cambiano gli orari pomeridiani con l'apertura dalle ore 15 alle 19. Si possono organizzare visite con comitive e scolaresche concordando con qualche giorno di anticipo l'appuntamento. Il costo del biglietto è di 4 euro (intero) e 2 euro (ridotto). Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale www.museotaruffi.it.

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Museo Taruffi

Scrivi una recensione su Museo Taruffi
Livello 3     0 Trofeo   
Voto complessivo
Il Museo Taruffi, è ospitato nel Comune di Bagnoregio, non nella Civita. Un piccolo gioiello che per gli amanti dell’automobile, contiene tanti tesori: moto e automobili,numerosi esemplari di Isetta,l'auto a tre ruote che ha corso anche la Mille Miglia. Un... vedi tutto viaggio a ritroso nell’Italia del boom economico. 
Livello 54     8 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
é caratteristico ed è molto interessante. Un viaggio nella storia dove si resta affascinati. Vi sono all’interno non solo le grotte ma strumenti, utensili antichi con una vista meravigliosa da ammirare.
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo
Livello 54     8 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Bagnoregio? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Bagnoregio
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0