×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Quando andare a Alfedena  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
ThreadPageIntroText-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Recensioni Alfedena

Silvana Borriello
Voto complessivo 9
Quando andare : E' il posto ideale per chi ama la natura, dove gli albeti sono di gran lunga più alti delle case. Attraversato del Sangro lungo cui si svolge una bellissima passeggiata, con tratti anche con particolari erosioni delle rocce e cascate.Il... vedi tutto centro storico medievale è racchiuso nelle mura e si snoda a partire dalla Piazza Sannitica,secondo un percorso che passa sotto le rovine del castello,e arriva alla Cattedrale con la bella colleggiata, scampata al bombardamento dell'ultima guerra.Il paese si è poi sviluppato con edifici novecenteschi al di fuori delle mure,e con una zona moderna.Arrivando è possibile vedere questo piccolo paese con lo sfondo di tutta la catena della meta i cui monti più alti "La Meta" e il "Monte Greco"superano i 2200m.Quando la catena è innevata è un vero spettacolo e costituisce una protezione per il clima che non è mai molto ventoso.Che dire delle attrattive c'è una spettacolare villa tutta di altissimi abeti, dove è stato aperto anche un pub. Il lago della Montagna Spaccata è splendido d'estate e offre la possibilità di percorrere tutta la sua estensione in bicicletta, oltre alla possibilità di fare il bagno nelle sua acque verdi e turchesi.Ritornando al paese c'è de segnalare appena al suo ingresso il Museo Archeologico dove sono conservati i reperti dello scavo della necropoli posta in pianura ai piedi di una collinetta piena di abeti su cui sorgeva l'antica "Aufudenia". E' presente inoltre la bellissima chiesetta di S.Maria del Soccorso, una piccola chiesa rupestre con un'affresco della Vergine che prende a bastonate un serpente, rappresentante i pericoli che nascondono i campi, di notevole fattura.L'affresco è imponente in quanto interessa tutta la parete dell'abside. Che dire che sono innamorata di questo paese e del suo centro storico, come di tutti gli altri paesi circostanti quali Barre,Villetta Barrea, Civitella Alfedena,Opi, Pescasseroli ecc. mi batterò affinchè non vengano alterati e venga trasmesso a chi ci segue l'amore per queste montagne. Lasciateci la nostra Alfedena, Lasciateci le nostre montagne io le adoro e morirei se la mia casa venisse distrutta, perchè l'ho fortemente voluta nel centro storico, l'ho amata ristrutturandola in tutto e per tutto l'ho chiamata "A fraulella" perche è molto piccola ma l'ho voluta bella!! Già a luglio il suo interno è stato fortemente compromesso con picconate agli archi in pietra che hanno colpito il mio cuore!!Lasciateci i nostri paesi di montagna, vissuti più facilmente in estate, ma tanto amati anche in inverno, con tutte le difficoltà della neve!! Questi centri storici ci danno la possibilità di ritemprarci dalla città con la loro aria pura, con la possibilità di tante belle passeggiate e cool sentire che non ti sovrasta il costruito ma la natura!Ricordo l'emozione quando due grandi cervi, sula strada che da Villetta-Barrea sale verso Passo Godi,passarono davanti la mia macchina con la loro imponenza e bellezza da lasciare senza parole. Spendo ancora parole che andarci ci regale il senso delle stagioni che ogni volta sono una sorpresa mostrando un paesaggio sempre diverso.L'estate mostra la sua veste verde con campi pieni di fiori di montagna dagli svariati colori,lilla, gialli, rossi sono davvero spettacolari mentre si muovono ondeggiati dal vento. Vi sono piscine, campi da tennis e innumerevoli passeggiate e l'animazione in villa.L'autunno offre lo spettacolo irripetibile dei suoi colori dal giallo,all'arancio, al rosso e al marrone il tutto sfumato in cento nuance che solo la natura sa creare. L'inverno con i suoi paesaggi innevati da la possibilità di fare sia il fondo che lo sci di discesa, e davvero gli alberi carichi di neve sono talmente belli da sembrare fioriti.Difenderò finchè avrò fiato che i centri storici sono la memoria nostra e di chi verrà,e senza la memoria del passato che ci aiuta a costruire il nostro presente non si vive o si vive avendo tanto bagaglio culturale in meno.
Anna Chiara Sardella
Livello 100     11 Trofeo   
Voto complessivo 7
Quando andare : Per via delle sue bellezze naturali da esplorare, come laghi e fiumi e parchi montani, Alfedena ha bisogno di essere visitata durante la stagione calda, che permetterà anche di godere delle bellezze del paese e delle feste gastronomiche che vengono... vedi tutto organizzate talvolta d'estate. La posizione della città permette anche di godere di un certo fresco, per cui si può dire sicuramente che l'estate, giugno, agosto e settembre sono l'ideale per andare.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156262
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
InfographicVLineChart-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
WeatherInfoStaticInfographics-GetPartialView = 1,127296

Il meglio secondo voi

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0