×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156249
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Trevi  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Trevi

Superfice:
71 km2
Altitudine:
412 m
Abitanti:
8447 [2014-01-31]
Introduzione

L’Italia è un Paese dal territorio articolato, rimanendo nella stessa regione è possibile passare da soffici colline a coste frastagliate, ma una delle poche certezze, per chi cerca un vacanza all’insegna della natura, è l’Umbria, il “cuore verde” di questa meravigliosa penisola.

Trevi, sita su un contrafforte dell’Appennino, estrema propaggine del monte Serano, raccoglie in sé un paesaggio incomparabile, letteralmente circondato dal verde. Il comune in provincia di Perugia, alterna una parte pianeggiante, ad una fascia collinare completamente coperta di olivi, ed è infine cinta da una zona più alta, coperta da ampi boschi. L’Umbria ha un tipo di clima di transizione tra quello mediterraneo e quello continentale, le zone centrali, come Trevi, sono caratterizzate da un tipo di clima sublitoraneo interno, con una temperatura media annua di poco superiore a 13 °C. Il mese più freddo è gennaio (4 °C) periodo in cui le precipitazioni possono assumere un carattere nevoso, mentre il mese più caldo è luglio, con medie leggermente al di sotto dei 23 °C.

Il territorio di Trevi ha visto la presenza dell’uomo fin dalle primissime ere, alcuni ritrovamenti del Paleolitico, confermano l’esistenza sul territorio di civiltà preistoriche. Altri reperti archeologici, risalgono all’Epoca romana, la zona collinare ha conservato parte di antiche mura fortificate risalenti al I sec. avanti Cristo, ed i ritrovamenti nell’area di Santa Maria di Pietrarossa, rimandano ad un’antica “civitas”, del 284 avanti Cristo, dalla vita economica e culturale probabilmente molto vivace, vista la fortunata posizione nei pressi della via Flaminia e delle rive del fiume Clitunno.

Il primo riferimento alla città fu di Plinio il Vecchio, che denominava i suoi abitanti come trebiates, il toponimo originale della città è infatti Trebbia o Lucana Trebiensis, che secondo alcuni deriverebbe dalla sua posizione in prossimità di un incrocio di strade (trivium), secondo altri dal culto della dea della caccia, Diana Trivia, ed infine (ipotesi più accreditata), dall’umbro trebeit (habitat o agglomerato urbano).

Trevi fu gastaldato longobardo, sotto il Ducato di Spoleto, e successivamente nel XIII secolo divenne libero comune. Nel basso Medioevo e nel Rinascimento ebbe un forte incremento culturale e commerciale (veniva chiamata “il porto secco”). Nel 1469 vi fu eretto uno dei primissimi Monti di Pietà, e nel 1470 vi si impiantò una tipografia, la quarta in Italia. Complice il clima e il territorio dalle fertili colline, l’economia di Trevi ha sempre avuto una forte vocazione agricola, con il focus sull’olivicoltura, segue la produzione di cereali, foraggio, uva da vino e ortaggi (sedano nero) nonché la raccolta e la commercializzazione del pregiato tartufo nero.

L’attività industriale si concentra sul settore alimentare, del mobile, delle confezioni e della lavorazione dei metalli. Ciò che caratterizza maggiormente questo borgo umbro è la coltura degli ulivi e la presenza di diversi frantoi, aperti al pubblico e disseminati sul tutto il territorio. La stessa identità culturale del territorio ruota attorno a queste antiche tradizioni, che vengono promosse e tramandate attraverso alcune feste e sagre, come il Festivol, organizzato a novembre, evento che coincide con il periodo della frangitura e dell’“olio nuovo”, e che include diversi altre iniziative: esposizioni e vendite dei prodotti del territorio, mercatini dell’antiquariato, itinerari culturali e caccia al tartufo. A gennaio si dà spazio alla spiritualità con la Processione notturna dell’Illuminata in onore del patrono Sant’Emiliano.

Agosto diventa un’altra occasione per riscoprire il territorio con Trevi in Piazza, kermesse che comprende tanta musica, folclore e stand gastronomici. Tra gli appuntamenti d’autunno (principalmente ad ottobre): il Palio dei Terzieri, una corsa a tempo con antichi carri per rievocare la rinascita della città dopo la distruzione del 1214, causata dal Duca Theopoldo. Ed ancora GustaTrevi, degustazione dei prodotti tipici locali con le eccellenze del territorio; e Mercanti in fiera, un vero e proprio tuffo nel passato tra mercatini medievali. La tradizione gastronomica umbra ha radici molto antiche, legate a prodotti semplici e genuini, donati dalla terra.

Trevi è considerata la città dell’olio extravergine di oliva DOP Umbria, con un’intensità percepibile di fruttato amaro piccante. Tra i prodotti locali, spicca il sedano nero (presidio slow food) utilizzato per preparare diversi piatti tra cui i sedani in pinzimonio o a “cazzimperio”. E poi il re assoluto, il tartufo nero, pregiatissimo tubero che si trova da novembre a marzo. Tra gli squisiti prodotti locali c’è anche il vino Trebbiano (dalla persistenza, fruttata e floreale, che si accompagna bene a pietanze a base di pesce e frutti di mare) e il Vin Santo, un passito dall’aroma inconfondibile.

Trevi oltre ad essere la “Città dell’Olio”, è anche Città Slow, Città Bio, Bandiera Arancione del Touring Club, ed uno dei Borghi più Belli d’Italia, inoltre ha ottenuto la certificazione ambientale “Emas” (per la corretta gestione ambientale dei servizi erogati ai cittadini). Pertanto una visita in questa città che il sommo poeta Leopardi così descriveva “…pur siede in vista limpida e serena e quasi incanto il viator l’estima brillan templi e palagi al chiaro giorno e sfavillan finestre intorno intorno…”, non potrà che confermare tutte queste eccellenze conquistate nel tempo.

Ancora oggi l’antico borgo immerso tra gli ulivi, ha molto da offrire, dalle testimonianze storiche, come le maestose mura che cingono il centro abitato, e le medievali porte del Bruscito, e del Cieco, alle numerose possibilità di attività all’aria aperta, come il biking, il trekking, il bird watching, l’equitazione o semplicemente la possibilità di fare un pic-nic, fra le sue morbide colline. Non si può lasciare Trevi senza visitare uno dei suoi antichi frantoi, per assistere a tutti i processi di lavorazione, dall’entrata delle olive all’imbottigliamento.

Prefisso:
0742
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
trevani
Patrono:
Emiliano di Trevi
Giorno Festivo:
28 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,3124985
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

2
Ottimo
2
Buona
2
Media

Chi c'è stato

Famiglie
3
Coppie
3
Turisti maturi
2
Tutti
2

Indicatori

Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Attrattive
Accessibilità
Servizi ai turisti
Sicurezza
convenienza
Intrattenimento
Trasporti
attività
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Trevi

Conosci Trevi? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
sara bordoni
Livello 18     3 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 7
Guida generale : E' un paesino piacevole da visitare in ogni mese dell'anno per una passeggiata tra i vicoli antichi e per godere di una magnifica vista sull'Umbria affacciandosi dalle mura medievali che circondano Trevi. E' sita in cima ad una collina colma... vedi tutto di ulivi. Consiglio di andare nel mese di ottobre durante la manifestazione "Ottobre Trevano" dove è possibile assistere alla "corsa dei carri" a alla una sfilata di abiti medievali, degustare prodotti tipici locali, mangiare cibi medievali all'interno delle taverne dei tre rioni in gara: Torre (Matigge), Castello (Trevi) e Piano (Borgo Trevi).
Da non perdere Montefalco
sara landolfo Landolfo
Livello 36     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Guida generale : E' un borgo molto pittoresco,situato in cima ad una collina e con un panorama incantevole. Ci sono chiese e musei molto interessanti. E' piacevole sostare nella piazza del Municipio,sorseggiando qualcosa in uno dei tipici caffè o visitando negozi di artigianato... vedi tutto locale ed enoteche,dove si possono degustare l'olio e i pregiati vini della zona. E' inoltre a due passi da celebri località umbre,come Spoleto,Bevagna o Foligno.
Stefaniar Polinari
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : Country house deliziosa
Da non perdere Olio nuovo , Country House , Montefalco
Francesca Volpi
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Un piccolo borgo storico, vicino alla città di San Francesco e alla patria del Sagrantino.
sara landolfo Landolfo
Livello 36     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Guida generale : E' molto interessante il complesso museale di San Francesco,con una pinacoteca che custodisce quadri di grande valore,tra cui opere del Pintoricchio e dello Spagna. Inoltre molto interessante l'annesso museo dell'olio e delle tradizioni contadine. La chicca è la piccola chiesa... vedi tutto di San Francesco,ricca di affreschi e con un bellissimo organo ligneo.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156253

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,015625
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781249
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156254
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Trevi

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156244
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Arte e cultura
Mete romantiche
Pellegrinaggi
Verde e natura
Cicloturismo
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156254
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312498
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156249
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0