×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010018

Stio: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0030025
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

Questo comune è situato in Campania e fa parte della provincia di Salerno; conta circa 1.100 abitanti ed è situato nel cuore del Cilento.
Il paese in passato fu il centro dei pastori, dei mercanti e della Fiera Della Croce il grande evento in cui affluivano mercanti provenienti da tutta Europa e che ancora oggi si conserva nelle tradizioni del comune.
Le origini di Stio sono databili intorno all'anno Mille. Federico II di Svevia lo elevò a feudo e lo diede alla famiglia Monteforte.
Il santo patrono di Stio è San Pasquale Baylon e si festeggia il 7 maggio.

Prefisso:
0974
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
stiesi
Patrono:
San Pasquale Baylon
Giorno Festivo:
17 maggio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0100098
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010009

Recensioni Stio

Silvia Rossi
Livello 100     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Stio è un piccole comune, ma ha una grande e lunga storia. I ritrovamenti archeologico hanno confermato le sue antichissime origini, databili intorno all'anno mille, come testimoniano sia reperti del tipo pesi di telaio e vasi antichi,sia il centro storico... vedi tutto di cui rimane l’aspetto fortificato dell’epoca normanna. Ci sono anche altre prove dell’aspetto medievale di Stio: indagini eseguite nel corso dei restauri sulla ex chiesa di S.Pietro, hanno messo in evidenza murature di costruzione appunto medievale, e la tipologia della struttura edificata fa pensare che lì era una fortezza a controllo della via che collegava i due castelli di Gioi e di Magliano. Non posso non considerare il patrimonio naturale della zona, rappresentato dalla "valle dei Mulini" dove, percorrendo il fiume, è possibile ammirare i ruderi (alcuni risalenti addirittura al 1300) di cinque mulini ad acqua. Il fiume, in alcune zone, forma poi delle conche simili a fredde piscine naturali: tra queste, davvero particolare è il cosiddetto Puzzo re Rafaili, a valle di un paesaggio naturale e selvaggio caratterizzato da scale in legno e tavoli con sedie di pietra.
Da non perdere Ritrovamenti archeologici - ex chiesa di S.Pietro , Valle dei Mulini , Puzzo re Rafaili
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0100093
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0464811
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Stio

HotelSearch-GetPartialView = 0,009009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0120115
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008

Meteo Stio

Coperto
9 °
Min 9° Max 11°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0260252
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0