×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Poggio Moiano: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0030034
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

E’ un piccolissimo centro abitato, caratterizzato da una certa estensione territoriale che arriva ad occupare anche una parte del Parco Naturale. Tale centro è situato nella provincia laziale di Rieti, da cui dista un 50 chilometri.



Il centro è stato fondato durante l'epoca romana e si trattava di un importante centro agricolo già all'epoca. Durante il Medioevo il dominio della zona passò sotto il potere del Papato, alle cui sorti rimase legato per diversi secoli.



Il centro è ancora oggi un importante centro agricolo di notevole importanza, anche se il paese non è molto grande.



Prefisso:
0765
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
poggiomoianesi
Patrono:
San Sebastiano
Giorno Festivo:
20 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0040038
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010009

Recensioni Poggio Moiano

LUIGI SINIBALDI
Livello 27     4 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Nonostante l'ubicazione nell'immediata periferia dal Parco naturale, anche Poggio Moiano come tutti i centri esterni al perimetro dell'area protetta si è reso partecipe della storia del Parco stesso. La località Meiana o Miana è menzionata nel Regesto Farfense nell'anno 998... vedi tutto nel quale si ricorda l'esistenza di una chiesa di S. Pietro in Meiana. Il feudo viene menzionato come proprietà parziale dell'Abbazia farfense all'inizio dell'XI secolo quale dono del Conte Teudino e come castello in bolla di Urbano IV del 1262. Possesso degli Anguillara divenne nella prima metà del XVI secolo dei Savelli che in seguito a vicende alterne ne videro più volte la confisca da parte dell'Abbazia. Fu definitivamente riscattato nel 1503, infine venduto ai Borghese intorno alla metà del Seicento per poi passare ai Torlonia. Il settore del parco compreso entro i limiti amministrativi del comune di Poggio Moiano costituisce una delle aree meno conosciute e frequentate, e quindi forse, più selvagge dell'intera zona protetta. Si tratta della porzione settentrionale del massiccio di Monte Pendente, un rilievo che si erge nettamente sulla campagna sabina e che funge da spartiacque con l'ambiente prettamente più appenninico del versante orientale. In quest'area ha sede una delle migliori, in termini di conservazione, formazioni forestali dei Monti Lucretili. Si tratta di fittissimi boschi a prevalenza di carpino (Ostrya carpinifolia), roverella (Quercus pubescens), orniello (Fraxinus ornus) alternati a pascoli cespugliati con biancospino (Crataegus monogyna), pruno selvatico (Prunus spinosa). Nelle valli impervie le coperture boschive raggiungono valori elevati prossimi al 100% mentre le aree sommitali ospitano localizzate cerrete (Quercus cerris) e lembi di faggeta (Fagus sylvatica). L'aspra configurazione dei versanti acclivi e delle profonde valli interne contrastano nettamente con la grandiosità del paesaggio aperto del piano inclinato del crinale occidentale di Monte Pendente da cui deriva il nome, dove un vasto pascolo, interrotto da macchie arbustive, ospita armenti allo stato semibrado. Particolarmente affascinante il panorama offerto dai balconi preferenziali di visuale che si aprono sulla Sabina e verso l'intero arco appenninico dei Monti Reatini e del massiccio del Monte Velino -Sirente. La fauna è qui particolarmente ricca di specie in quanto sia l'ambiente distinto da caratteri di spiccata naturalità sia la posizione periferica a veri e propri "corridoi faunistici" che si inseriscono tra le aree appenniniche orientali (zona dei laghi del Salto e Turano, Riserva regionale naturale del Monte Cervia e Navegna ecc.), favoriscono la presenza di animali stanziali e/o frequentanti occasionalmente l'area. Numerose sono le specie di uccelli che vivono nelle fitte formazioni boschive come il picchio rosso maggiore (Dendrocopos major), il frosone (Coccothraustes coccothraustes) e rapaci come lo sparviero (Accipiter nisus) e la poiana (Buteo buteo). Non di rado si può incontrare la lepre (Lepus europaeus) sui pascoli d'altura mentre è accertata la presenza della rara martora (Martes martes), del tasso (Meles meles). L'area rientra occasionalmente nell'areale del lupo (Canis lupus) che frequenta il settore montano dei Sabini e delle montagne del Turano, mentre è nota la presenza dell'elusivo gatto selvatico (Felis silvestris). Le tracce del cinghiale (Sus scrofa) ben evidenti sul terreno denunciano la presenza del grosso ungulato in tutti gli ambienti e a tutte le quote. Nell'ascesa al gruppo montuoso bisogna far attenzione ai percorsi, in quanto l'area è scarsamente frequentata e le tracce dei sentieri sono per lunghi tratti poco visibili.
Da non perdere LAGO DEL TURANO , CHIESA DI SANTA VITTORIA , VISITE GUIDATE AL PARCO
mauro
Voto complessivo 4
Guida generale : Poggio Moiano è un paese dell'Alta Sabina, sito sulla strada statale Licinese, che collega la Salaria alla Tiburtina Valeria. Sul suo territorio si possono trovare monumenti di origine romanica e medievale. Il paese ha due frazioni, localizzate nei pressi della salaria:... vedi tutto Cerdomare, più nascosto, e l'importante centro viario e commerciale di Osteria Nuova, che la prima domenica di ogni mese ospita una delle fiere più grandi della Regione Lazio.
domenico
Voto complessivo 7
Guida generale : Giudizio molto positivo. Assaggiate i prodotti tipici del luogo. Fatevi un giro nel centro storico. Da non perdere le fettuccine ai funghi porcini. Possibilmente andateci in comitiva ed esplorate le campagne intorno al paese. Munitevi di appetito e scarpe da... vedi tutto passeggio.
Lucia
Voto complessivo 6
Guida generale : Bel paesino per trascorrere un fine settimana con la famiglia. Si mangia bene e non ci sono pericoli per chi ha bimbi piccoli!i costi per mangiare sono contenuti e le persone sono tranquille.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0150136
DestinationListNear-GetPartialView = 0,084081
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Cerca offerte a Poggio Moiano

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100094
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010004
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0210201
JoinUs-GetPartialView = 0,0020021

Meteo Poggio Moiano

Pioggia
12 °
Min 9° Max 12°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0190179
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008