×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

Latronico: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0030029
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0030044

Il paese di Latronico ricade nella provincia di Potenza, situato tra due affluenti del fiume Sinni su un dosso ai piedi del monte Alpi (o Alpe): il borgo si sviluppò nella parte alta, scendendo poi in un secondo tempo verso la valle. Le prime notizie certe del borgo risalgono alla prima metà dell'XI secolo con il documento Syllabus Graecarum Membranarum dove Latronico è citato per la prima volta. Certamente però il territorio fu abitato in epoche remote come è dimostrato dal ritrovamento in una caverna di oggetti litici e ceramiche risalenti all’età del bronzo, conservati oggi nel museo di Potenza. 


Oggi il paese è un centro che basa la sua economia su attività di tipo agricolo e sulla piccola industria. Per quanto riguarda l'artigianato è pregevole e rinomata la lavorazione della pietra, agevolata dalla presenza di giacimenti di pirite, marmo e quarzo sul monte Alpi, e al merletto puntino e ago, tecnica tramandata dalle donne d'inizio Novecento molto rilevante a livello nazionale. Da non perdere poi sono i piatti della cucina tradizionale di Latronico, che spazia dai primi piatti con pasta fatta in casa (come le Tapparedde cch'i lardari e i fusilli con salsiccione e cotica) e secondi a base di agnello e baccalà. 


Si distinguono anche formaggi, salumi e funghi, e dolci come il sanguinaccio. 


Il santo patrono del comune è Sant'Egidio celebrato il primo settembre, sulla scia di tre giorni di feste all'insegna della processione e della presenza di venditori ambulanti e giostre. La presenza di siti archeologici e aree naturali rende Latronico piacevole da visitare anche per motivi storico-naturalistici.

Prefisso:
0973
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
latronichesi
Patrono:
Sant'Egidio
Giorno Festivo:
1
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0050033
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010013

Recensioni Latronico

Arianna Ponzo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Non è una metropoli, ma un piccolo paesino di montagna, dove ci sono le terme,la montagna e tanta aria buona. Il costo della vita e' ragionevole e si possono gustare molti prodotti tipici e artigianali, realmente bio e a chilometri... vedi tutto 0. A pochi passi c'è il monte Sirino con le sue belle piste da sci, e per gli amanti del mare siamo pochi passi anche dalla splendida Maratea.
Da non perdere Monte Alpe , Terme Lucane
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0120115
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0490469
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Cerca offerte a Latronico

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100094
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0150145
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0230213
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008