×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La Salle: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156262

La Salle, in Valle d’Aosta, si trova a 1.001 metri di altitudine, in posizione digradante e molto soleggiata alle falde del Monte Bianco, sul corso della Dora Baltea. Gli abitanti sono circa duemila e riguardano non solo la stessa La Salle (che qui chiamano veulla, il capoluogo) ma le tante frazioni che compongono il comune: tra grandi e piccole sono 32. Nonostante l’altezza del territorio, il clima non è particolarmente inclemente, con inverni non eccessivamente rigidi ed estati calde.

Tra i luoghi dal clima particolarmente mite ci sono le frazioni di Moras, ai piedi della collina di Charvaz, Croix-des-prés, Châtelard e Clusaz, riparate dal monte su cui sorge Château.

La Salle è molto legata alla storia che ha caratterizzato in generale la Valle d'Aosta e in particolare quella della Valdigne. Sicuramente qui c’erano i Celti, seguiti dai Salassi, popolazione nata dall'incontro tra Liguri e gli stessi Celti. Rimasero dominatori del territorio fino alla conquista romana, in un lungo periodo dal I secolo avanti Cristo alla metà del V secolo dopo Cristo. Nei primi secoli del Medioevo, ecco le invasioni di Burgundi (sembra che furono loro i portatori della coltivazione della vite in zona), Goti e Longobardi. Seguirono i Franchi e i Lombardi. Verso il 1032, la Valle d'Aosta passò sotto il dominio di Casa Savoia, con il Conte Umberto I detto Biancamano. Questa famiglia tra il 1200 e il 1400 concede diverse facilitazioni fiscali e amministrative alla gente di qui, che si organizzò in comunità rurali la cui pratica era eleggere democraticamente i propri rappresentanti. In questo periodo, anche se non esattamente precisato, nacque La Salle che a più riprese subì nuove invasioni. Alla fine del 1600 dei Francesi che combattevano contro il Duca di Savoia Vittorio Amedeo II, che commise l'errore di firmare un trattato di alleanza con gli stati nemici della Francia. Un secolo dopo nel paese furono allestiti un ospedale militare e un cimitero per i soldati uccisi nei conflitti che ebbero luogo in Savoia durante la guerra dichiarata dai repubblicani al re di Sardegna. Nel 1794 altro ritorno dei Francesi. Un monumento nel parco della Rimembranza, di fronte all’antico municipio, ricorda i caduti del posto durante le due guerre mondiali.

 

L’economia de La Salle si basa molto sul turismo in ogni stagione, sull’attività agricola (come i vigneti da cui si produce il vino Blanc de Morgex et La Salle) e sull’allevamento. Importanti le industrie di trasformazione alimentare e della lavorazione del legno, così come l’artigianato del legno e dei tessuti.

Tra gli eventi, da segnalare attorno all’11-13 agosto la Festa patronale di San Cassiano, con il culmine della Badoche, danza tradizionale. A luglio si svolge Savoir-faire valdôtain: fiera dell'enogastronomia e dell'artigianato. In ottobre si tiene Lo pan ner - Festa del pane nero.

Sapori intensi per la cucina di La Salle, a partire dai suoi salumi come la motzetta, cioè carne essiccata di bovino, ma anche di camoscio, cervo o cinghiale, o anche il teuteun, mammella bovina salmistrata, condita con varie salse, ci sono anche versioni affumicate. Da provare il lardo con castagne e miele, o la polenta concia, caratterizzata da fette di fontina e polenta, condita con burro fuso e messa in forno a dorare. Con la polenta, spesso si trovano piatti di selvaggina, soprattutto capriolo e cervo. Da non perdere la carbonada, spezzatino di manzo cotto nel vino. A proposito, è piacevole obbligo assaggiare quel famoso Blanc de Morgex et La Salle, vino doc, prodotto nei vitigni tra i più elevati in Europa. La Salle deve il suo nome al termine longobardo sala che indica sia casa di campagna sia granaio. 

Il paese di La Salle offre il meglio di sé in ogni stagione. Con la neve, ad esempio, è vicino a famose stazioni come Morgex, Courmayeur, La Thuile, il che permette lo sci, lo scialpinismo, le ciaspolate. D’estate regala un contatto ancora più vitale con la sua natura, con diversi tipi di attività, dalla passeggiata, ai percorsi in mountain bike, alle arrampicate di diversa difficoltà. La suggestione di una visita qui è scoprire anche le tante frazioni di cui il territorio è formato, magari ammirando qua e là le antiche cappelle con affreschi, nate secoli fa grazie alla devozione popolare.

Prefisso:
0165
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
sallereins
Patrono:
San Cassiano di Imola
Giorno Festivo:
13 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0

Valutazione generale

3
Ottimo
2
Media
1
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
4
Giovani e single
3
Famiglie
2
Turisti maturi
1
Coppie
1

Indicatori

Accoglienza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
attività
Accessibilità
Servizi ai turisti
Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
shopping
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156262
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni La Salle

Conosci La Salle? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Ludwig Vacri
Livello 100     4 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Questo comune valdostano si trova incastonato tra due montagne, più precisamente tra il monte Rochére e il monte paramont, molto frequentati durante il periodo invernale dagli appassionati di sport invernali, in particolare per chi ama sciare. In estate consiglio di organizzare... vedi tutto una gita presso la riserva naturale di marais, un punto bellissimo da cui si può godere di un particolare panorama. Nelle vicinanze c'è anche il castello di Chatélard che si trova arroccato si di una rupe, oppure anche il castello di ecours, immerso nel verde.
Valentina
Voto complessivo 3
Guida generale : Villaggio immerso nel verde, tanto verde e sentieri in ogni dove. Tranquillo e calmo, vive al ritmo delle stagioni. Consigliato a chi ama tranquillità e Natura a due passi da Courmayeur. Buona scelta di alloggi e buona scelta di ristoranti. Molto bello con... vedi tutto bambini e amici a 4 zampe. perfetto per bici elettriche e non, e per fare trail Posizione strategica per visitare l'alta valle d'Aosta e a costi inferiore rispetto alla rinnomata località di Courmayeur.Per chi ama movida e shopping andare da una altra parte.
Da non perdere Cascata di Lenteney , Plan Belle crete , Sentieri della collina
Tommaso
Voto complessivo 4
Guida generale : Per un riposo è ottima ma per trascorrere le vacanze solo in estate, per le escursioni è stupenda.
Tiziana
Voto complessivo 4
Guida generale : Un paesino valdostano pulito, ordinato, semplice e tranquillo, con un bellissimo panorama e attività per anziani e bambini.
Da non perdere antico municipio , sedersi sulla bella piazza della Chiesa , panorama sul Monte Bianco
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156267
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0312515
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a La Salle

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Montagna
Sole e Mare
Sport
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo La Salle

Pioggia
12 °
Min 1089° Max 1309°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0312524
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0