×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Isola di Alicudi: Turismo e Guida Viaggi di Isola di Alicudi  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Isola di Alicudi

Introduzione

Alicudi ("Arcudari" in dialetto siciliano, anticamente nota come "Ericussa") è un'isola italiana che appartiene all'arcipelago delle isole Eolie, che presenta una superficie di 5,10 chilometri quadrati e risulta essere abitata appena da poche decine di persone. L'isola è in realtà un antico vulcano spento, che amministrativamente appartiene a Lipari (comune della provincia di Messina) e geograficamente si trova a circa 20 chilometri ad ovest di Filicudi.

Dal punto di vista climatico Alicudi presenta temperature tendenzialmente calde, con piovosità concentrata soprattutto durante la stagione invernale: da questo punto di vista il mese più freddo dell'anno è gennaio, durante il quale si registra una media di 11.8° C; al contrario il mese più caldo dell’anno è agosto, durante il quale si registra una media di 26.1° C.

Alicudi risulta essere abitata addirittura a partire dal Neolitico, come attestato da alcune tracce rinvenute presso l'attuale zona del porto e sulla sommità dell'isola: stiamo parlando del monte Filo dell'Arpa, che raggiunge i 675 metri al di sopra del livello del mare. Altri ritrovamenti in località fucile ci lasciano pensare a nuclei abitativi databili attorno al IV secolo avanti Cristo ed è attestato che il primo toponimo "Ericussa" risalga dal greco antico Ἐρικοῦσσα (significante "ricca di erica").

Le isole Eolie sono poi appartenute per secoli prima all'Impero Romano, quindi a quello Musulmano e a quello Normanno. Durante il XVI secolo dopo Cristo le Eolie diventano un vero e proprio avamposto da cui attaccare il Regno di Napoli e nei secoli successivi vengono popolate principalmente da cittadini italiani e spagnoli, prima di venire adibite a colonie penali e a centri di estrazione coatta di allume e zolfo (soprattutto Vulcano). Nello specifico Alicudi raggiunge un nuovo picco demografico durante il secondo dopoguerra, risultando abitata da oltre 600 persone, che però sarebbero rapidamente emigrate (soprattutto verso l'Australia), nel giro di pochissimi anni. Oggi come già detto i residenti fissi sono davvero pochi, ma va detto che durante la stagione estiva i numeri tendono a crescere.

Nonostante l'origine vulcanica dell'isola possa fare pensare tutt'altro, il terreno di Alicudi è particolarmente fertile e questo è uno dei pochi posti dove è ancora possibile osservare terrazzamenti che spezzano il versante del vulcano e che, oggi come un tempo, permettono agli abitanti locali di vivere soprattutto di attività agricola (i prodotti più coltivati sono l'ulivo, la vite, i capperi e vari frutti). Al contrario la pesca non ha mai attecchito in maniera significativa sull'isola, soprattutto a causa del pericolo predoni. Detto ciò, come è facile intuire, oggi il turismo rappresenta una voce assolutamente fondamentale per l'economia dell'isola, nonostante Alicudi possa vantare un afflusso decisamente meno significativo di quello di "isole rivali" quali Filicudi, la già citata Vulcano, o Panarea.

Va infine ricordato come, nonostante le sue piccole dimensioni ed una posizione apparentemente defilata, l'isola di Alicudi abbia comunque contribuito in maniera importante alla storia del nostro paese, legandosi in maniera stretta a diverse importanti personalità italiane, attive nei settori più disparati: ad esempio il pittore naturalista Marco Tagliaro frequenta Alicudi da anni con continuità e si è ispirato proprio al suo panorama per dipingere una delle sue opere più importanti di nome "Il mare di spalle"; allo stesso modo Elio Zagami, psichiatra di Messina, ha dedicato proprio ad Alicudi un proprio libro di studi antropologici.

Alicudi è la più occidentale delle isole Eolie, dista circa 47 chilometri dal comune di Lipari cui formalmente appartiene e circa 61 chilometri da Cefalù in Sicilia. Il collegamento marittimo con l'isola è assicurato tutto l'anno da diverse compagnie quali N.G.I., Compagnia delle Isole ed Ustica Lines (attiva soprattutto durante il periodo estivo) ed al suo interno l'unica viabilità possibile è quella pedonale.

Fuso Orario:
UTC+0
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

3
Ottimo
2
Buona
1
Media

Chi c'è stato

Tutti
1

Indicatori

Accoglienza
mangiare e bere
Servizi ai turisti
Attrattive
Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
Accessibilità
Alloggio
convenienza
shopping
attività
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Isola di Alicudi

Conosci Isola di Alicudi? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Maria S. Galasso
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 8
Guida generale : L'isola di Alicudi è poco più di uno scoglio in mezzo a un mare profondo e cristallino.Si approda solo grazie l'impiego di barche di pescatori non essendoci un molo dove far attraccare gli aliscafi che per quella meta fanno linea.Uno... vedi tutto scoglio che ospita un solo bar e una sola strada lungo la quale ci si fa luce con torce a pila .Il paese, tutto accoccolato in cima allo "scoglio",offre una stimolante scalata.Il periplo dell'isola,fattibile con canoe o barchette,offre anfratti deliziosi.Ideale per una vacanza tutto mare(vero)relax e simpatia.
Da non perdere nuoto , cucina tradizionale , Visita a isole eolie
anna cassandra
Voto complessivo 7
Guida generale : E' da visitare è aspra e selvaggia. La caratteristica roccia lavica le dà un aspetto misterioso e antico,primordiale. Su quest'isola non c'è movida, solo la voce del mare. E' per un soggiorno riposante, a contatto con la natura e con... vedi tutto gente vera,gli abitanti(pochi) di Alicudi è semplice e diretta, orgogliosa come il suo mare.
Voto complessivo 9
Guida generale : Per chi vuole stare in pace, l'isola perfetta, senza strade, senza macchine, ancora incotaminata.
Da non perdere La scalinata , Tra le contrade dell'isola
Giovanna
Voto complessivo 10
Guida generale : Relax assoluto - mare magnifico - belle passeggiate - magnifica a giugno e settembre. E' consigliabile il soggiorno in case private non sul mare, perchè l'isola acquista bellezza man mano che si sale lungo il sentiero che la percorre fino... vedi tutto in cima alla montagna.
Da non perdere nuoto , prendere il sole , trekking
Apolline
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Bellissima Isola
maria rita BOSETTI
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : bellissima
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Sport
Verde e natura
Enogastronomia
Giovani e single
Mete per la famiglia
Mete romantiche
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0