×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Grottaglie  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156249
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,3124983

Info su Grottaglie

Superfice:
102 km2
Altitudine:
130 m
Abitanti:
32797 [2013-12-31]
Introduzione

Grottaglie è un comune in provincia di Taranto, in Puglia, che si trova non lontano dal confine con la provincia di Brindisi (rispetto alla quale vi sono spesso incomprensioni circa la sua reale collocazione provinciale).

Grottaglie è detta la città delle ceramiche, famosa infatti per la produzione di ceramiche artistiche di particolare pregio; il quartiere dei Figuli o Camini è uno dei luoghi più famosi in quanto è ricco di botteghe scavate in grotta dove si persegue questa antica tradizione di lavorazione delle ceramiche.

Grottaglie è anche detta la città dell’uva in quanto è ben nota e conosciuta per le coltivazioni di numerose vigne. La città è molto caratteristica e suggestiva è posizionata esattamente sulla collina detta delle Murge, il centro è completamente scavato nel tufo e rientra nei comuni che appartengono al Salento.

Il suo nome deriva dal latino e significa letteralmente Cryptae Aliae, ovvero molte e diverse grotte appunto. La sua storia che risale per alcuni al X per altri al VI secolo è ben collegata alla storia di tutti i casali vicini conservando tuttavia un’identità molto separata e forte.

Era di Grottaglie il prete brigante Ciro Annicchiarico (detto Papa Ggiru) il quale venne incolpato dell’omicidio del ventunenne Giuseppe Motolese il 16 luglio 1803, mentre il Paese era impegnato per la Festa della Madonna del Carmelo.

La sua economia si basa essenzialmente sulla produzione e quindi sulla coltivazione di olivi e uva; per quest'ultima, tra le varietà più importanti e famose di ulivo è presente l’ogliarola salentina, la leccina, la peranzana, la coratina, e la cellina. La coltivazione dell’uva anche è molto pregiata tanto che Grottaglie gode della presenza di alcuni vini molto importanti, rientrando anche nell’areale del marchio IGP “uva di Puglia”.

La città spesso si identifica poi con l’alta produzione artigianale delle ceramiche, una tradizione ormai tramandata da generazione in generazione e che è diventata un attrattore turistico a tutti gli effetti. Ci sono alcuni elementi che si contraddistinguono e che caratterizzano questa produzione come ad esempio lu capasone (un grande recipiente adatto a conservare e mantenere in buone condizioni il vino e l’olio), lu srulu (ovvero una brocca di ceramica) e altri oggetti anche in terracotta che si usano  mettere sui balconi delle abitazioni come ornamenti.

Da non perdere poco fuori il centro abitato, precisamente a Cave di Fantiano, il Festival della Musica Mundi che si tiene ogni anno nel mese di agosto, e i più grandi eventi legati al mondo ceramico: la Mostra della Ceramica nel periodo estivo e la Mostra del Presepe durante il periodo natalizio.

Verso fine gennaio si può assistere e partecipare alla Festa di San Ciro, copatrono della città di Grottaglie insieme a San Francesco di Geronimo (la cui ricorrenza liturgica è nel mese di maggio). Nel corso della Festa di San Ciro ci sono ritualità religiose (la processione e la Santa Messa) e laiche, con una festa vera e propria che coinvolge tutta la cittadina.

Come tipica città pugliese anche a Grottaglie si può assistere ad un esplosione di sapori, e mangiare in questa città è un esperienza unica, grazie ai suoi sapori genuini e di alta qualità. Per tutti coloro che visitano questa città non si può non assaggiare il gustoso castrato alla brace, così come i ciceri e tria (una pasta fritta accompagnata da ceci) oppure le fave con la cicoria. Per alleviare il corpo dalle calde temperature estive, è sicuramente consigliato l’infuso freddo del latte con le mandorle. Spazio ovviamente anche alle ricette pugliesi "universali", come le orecchiette alle cime di rapa e i panzerotti fritti.

Grottaglie è una cittadina molto tranquilla e rilassante adatta a tutti dove le persone locali sono molto cordiali e ospitali, una visita accurata comprenderebbe anche la campagna limitrofa con la presenza di trulli e meravigliose masserie di grande interesse storico e culturale.

Prefisso:
099
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
grottagliesi
Patrono:
Francesco De Geronimo
Giorno Festivo:
31 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

5
Buona
5
Media
3
Ottimo

Chi c'è stato

Tutti
4
Famiglie
2
Turisti maturi
1
Giovani e single
1
Coppie
1

Indicatori

Accessibilità
Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Alloggio
Intrattenimento
Servizi ai turisti
shopping
attività
Attrattive
Trasporti
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156254
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Grottaglie

Conosci Grottaglie? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Voto complessivo 10
Guida generale : citta' tranquilla da visitare suggestivo il quartiere delle ceramiche che permette di portare via un bel ricordo di grande importanza e valore,spettacolare la piazzetta dedicata a santo patrono san francesco de geronimo sita nel quartiere delle ceramiche ma mal segnalata,... vedi tutto che permette di godere di uno splendido panorama e di avere un ottima visione del castello.caratteristiche le vie del centro storico.si incontrano spesso dei grandi murales per le vie della citta' fantastici per le loro dimensioni e per cio' che rappresentano.sono sicuramente meta turistica.caratteristici sono i posti dove poter assaggiare i piatti tipici.buona la piazza ovunque.e se si esce un po in periferia caratteristiche sono le cave di fantiano che ospitano un bellissimo teatro all'aperto e la cascata d riggio con le sue antichissime grotte.per godersele c'è bisogno della guida.quando ci sono degli eventi la città e sovraffollata per il resto è tranqilla.
Gaetano Fornaro Fornaro
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : La città delle ceramiche deve essere assolutamente visitata e non solo per il quartiere che raccoglie tante botteghe di esperti maestri ceramisti, ma anche per il Castello Episcopio, la Chiesa Madre, le grotte con le gravine che hanno dato il... vedi tutto none alla città. Una visita accurata comprenderebbe anche la campagna limitrofa, con trulli e masserie di interesse storico. Se poi vogliamo buttarci sulla gastronomia, meravigliosi e sani piatti della cucina mediterranea possono essere gustati un po' ovunque nelle trattorie e nei ristoranti: dal purè di fave con le cicorie (fae e fogghie) ai dolci tipici come le carteddate. I forni, poi, sfornano continuamente pane, friselle e taralli ai quali non è possibile resistere.
Da non perdere castello Episcopio , Quartiere delle ceramiche , Gravine
GIUSEPPE "PIPPO"
Voto complessivo 8
Guida generale : Respirare un'aria migliore, mangiare cose genuine, bere un buon primitivo e farsi i fatti propri. Questi sono gli ingredienti. Solo cosi potrai avere piu'tempo x godersi la 3° eta'. A me e hai miei figli sposati piace questa cittadina, e... vedi tutto verremo ad abitarci, speriamo che nel tempo non faccia la fine di cittadina anarchica. Buon lavoro agli amministratori di questo comune.
pippo1973
Voto complessivo 7
Guida generale : Il Quartiere delle Ceramiche merita davvero una visita! Li è racchiusa tutta la maestria degli artigiani ceramisti che hanno affinato la loro tecnica in anni di tradizione. Dunque abbandonatevi alla visita delle botteghe sparse per le vie della cittadina. Nel complesso... vedi tutto però la cittadina e' un po' abbandonata a se stessa.... le vie sono sporche così come i bagni pubblici..... carenti anche le strutture ricettive!
Da non perdere Quartiere delle ceramiche
giuseppina masella
Livello 34     5 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Ridente città appoggiata su un colle. Da visitare il centro storico, le chiese, il castello episcopio, l'eremo, le grotte millenarie che si trovano nei dintorni, le gravine piene di storia; poi c'è la cucina profumata di origano e capperi, pomodori... vedi tutto freschi e cozze, vino primitivo e frise.
Angela Bello
Livello 69     2 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Il paese delle ceramiche sempre bello da visitare e acquistare i loro prodotti. Nelle vie del paese arieggia un'aria familiare di gusti e sapori tipici della Puglia che è una regione molto ricca di meraviglie da visitare. La gente è... vedi tutto cordiale e il centro della città è ricco di negozi dove acquistare e bellezze da visitare, mi piace questa cittadina ad una quarantina di chilometri dal mio paese e molto spesso ci vado con la mia famiglia a fare una passeggiata e a gustare una buona cucina in ristorantini del centro.
Alfonso Manigrasso
Livello 31     4 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Bella e ridente cittadina, quartiere con botteghe delle ceramiche tradizionali, splendide chiese parrocchiali e rupestri, da visitare, ottimo il cibo nei vari locali del centro storico, qualità a buon prezzo, da visitare anche il castello episcopio con annesso museo della... vedi tutto ceramica.
Da non perdere Quartiere delle ceramiche
vito pignatelli
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 6
Guida generale : Dovrebbe essere più pulita e vivibile, con più servizi organizzati e sfruttare al meglio la ricettività turistica con una maggiore pubblicità e valorizzazione delle attività artigianali delle ceramiche che sono varie e belle da vedere e da acquistare.
Da non perdere Centro storico , chiese e centro storico , Quartiere delle ceramiche
gennaro cuozzo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 6
Guida generale : bel paese che si stende nelle campagne della puglia, la sua caratteristaca città è conosciuta per le sua lavorazione nelle ceramiche in cui li avvolge una bellissima storia d'amore che risale al 1700
maria chirico
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Cittadina tranquilla. Da non perdere il quartiere delle ceramiche, dove sorgono botteghe artigianali in locali d'epoca e grotte ipogee, davvero caratteristico!
Da non perdere Museo della ceramica , castello Episcopio
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156248

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156249
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0468747
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156249
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Grottaglie

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Sole e Mare
Mete per la famiglia
Verde e natura
Shopping
Avventura
Cicloturismo
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312503
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0468751

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0156249
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156249
AdvValica-GetPartialView = 0