×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Fucecchio  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040034
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

Info su Fucecchio

Superfice:
65 km2
Altitudine:
25 m
Abitanti:
23496 [2010-12-31]
Introduzione

Appartenente alla città metropolitana di Firenze e situato nel Valdarno inferiore, Fucecchio è un comune italiano di 23.500 abitanti. Al confine tra le province di Firenze, Pisa, Lucca e Pistoia, si trova sulla riva destra del fiume Arno, nei pressi dell’omonimo Padule.

Il comune ed il suo abitato, esteso su di una superficie di 65 chilometri quadrati, è in parte adagiato su di un colle - il Poggio Solamartano -  e in parte nella zona pianeggiante alle sue pendici.

Geografia

Inserito nel Comprensorio del Cuoio, celebre distretto industriale conciario della Toscana, Fucecchio confina a nord con i comuni di Chiesina Uzzanese e di Ponte Buggianese, a est con i comuni di Larciano e Cerreto Guidi, a sud con il Comune di San Miniato e a ovest con i comuni di Santa Croce sull'Arno, di Castelfranco di Sotto e di Altopascio.

Clima

Il clima è caldo temperato con una temperatura media di 14,6 C°, una massima, nei mesi estivi, vicina ai 30 C° e una minima, nei mesi invernali, pari a 2,5 C°. Fucecchio è un comune mediamente piovoso: con 30mm, il mese più secco è quello di luglio, mentre  quello con maggiori precipitazioni, con una media di 113mm, è il mese di novembre.

Storia

La storia di Fucecchio è lunga e caratterizzata da numerose e differenti dominazioni. Per raccontarla si potrebbe iniziare descrivendone l’origine del nome: oggetto nel tempo di diverse interpretazioni, la più accreditata riconduce l’etimologia alla forma antica ''Ficeclum'' (da cui il più tardo ''Ficecchium'', poi trasformato nell’attuale Fucecchio), derivante a sua volta da ficus o ficetulum, ad indicare la presenza di numerose piante di fichi. Altre ipotesi rintracciano invece l’origine del toponimo nelle popolazioni greche focesi, antiche colonizzatrici del territorio, o, ancora, nell’indicazione del luogo “foce a cerchio”, ad indicare un remoto congiungimento dell’Arno con i fiumi della Valdinievole.

Le origini di Fucecchio, nome a parte, sono però intrinsecamente legate a quelle dei conti Cadolingi, potente casata di origine pistoiese che, attorno all’anno Mille, possedeva già terre e castelli nella Valdinievole e nel Valdarno Inferiore. Alla ricerca di nuovi territori per ampliare il proprio dominio, essi trovarono nel "luogo detto Fucecchio”, equidistante dalle maggiori città di Pistoia, Lucca, Pisa e Firenze, le condizioni ideali per costruire il centro di una signoria territoriale ricca e potente.

Il territorio, inoltre, si dimostrava particolarmente prezioso grazie anche alla sua vicinanza alle principali vie di comunicazione di terra, quali in primis la Franchigena, e di acqua, grazie al vicinissimo Arno.

La fortuna del paese va ricondotta anche alla Chiesa di San Salvatore fondata nel 986 dal conte Cadolo in prossimità del ponte sull’Arno e successivamente affiancata, per volere del figlio Lotario, dal monastero benedettino. Beneficiando di numerose donazioni, l’istituzione divenne in breve tempo una delle più prestigiose della regione, accumulando negli anni un vasto patrimonio fondiario, finché, nei primi anni del XII secolo, un’ alluvione dell'Arno costrinse i monaci a ricostruire gli edifici in un luogo più sicuro, sull'altura vicina al castello di Salamarzana, oggi poggio Salamartano.

La fine della dinastia dei Cadolingi nel 1113 non interferì con l’espansione del territorio che, a seguito della continua crescita demografica, vide la progressiva nascita di nuovi borghi oltre il “Castello vecchio”, successivamente chiusi da una seconda cinta muraria. Vantante ormai quasi 3.000 abitanti, Fucecchio si staccò nel 1314 da Lucca, allora città dominante, per accostarsi a Firenze, raggiungendo così la sua massima espansione.

Un periodo di grande crisi si registrò tuttavia durante il 1500 a causa della peste, che ridusse notevolmente la popolazione di Fucecchio e la sua influenza sulla campagna circostante. Fu infatti soltanto nel corso del 1800 che Fucecchio tornò nuovamente ad essere un comune importante e popoloso, attivo nei settori della manifattura, dell’artigianato e del commercio.

Teatro del purtroppo celebre episodio dell’Eccidio del Padule, durante il quale, nel 1944, l’esercito tedesco si scontrò violentemente con la resistenza partigiana, Fucecchio guadagnò nel dopo guerra un importante ruolo nel settore industriale della conceria, che, tutt’ora, si dimostra tra le sue principali risorse economiche ed industriali.

Prefisso:
0571
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
fucecchiesi
Patrono:
san Candido
Giorno Festivo:
03 ottobre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0050051
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

3
Media

Chi c'è stato

Tutti
2

Indicatori

Trasporti
Sicurezza
convenienza
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
shopping
Intrattenimento
Servizi ai turisti
attività
Attrattive
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0080073
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0020021

Recensioni Fucecchio

Conosci Fucecchio? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Anna Chiara Sardella
Livello 100     11 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : A Fucecchio è da visitare il centro storico che ancora oggi conserva delle case e degli edifici del trecento, ma anche la piazza Montanelli, dove si può circolare anche a piedi o in bicicletta liberamente. Da non perdere è il... vedi tutto bellissimo ponte mediceo in una frazione vicina a Fucecchio; i resti della Torre Grossa, e i numerosi edifici storici che hanno avuto ruoli di eccellenza nella storia della città.
Marco Bachi
Voto complessivo 7
Guida generale : Il parco Corsini, il Poggio Salamartano con la Collegiata, la Fondazione Montanelli Bassi, il Padule di Fucecchio, assistere all'Infiorata il giorno del Corpus Domini, il Palio di Fucecchio con la corsa dei cavalli l'ultima domenica di maggio.
Da non perdere il parco corsini , Fondazione Montanelli Bassi , Poggio salamartano e Collegiata
PAOLA
Voto complessivo 7
Guida generale : non ci sono molte cose da fare e vedere a Fucecchio, ma da qui è possibile spostarsi verso tutti i centri più importanti, è a metà strada fra Siena, Firenze, Lucca.
Marco
Voto complessivo 3
Guida generale : Quello che descrivete non è il palazzo del Podesta
Da non perdere Museo di Fucecchio , Abbazia San Salvatore , Ponte Mediceo
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0200192
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0650627
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070069
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
HotelSearch-GetPartialView = 0,0110103
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0020016
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0200197
JoinUs-GetPartialView = 0,0020021
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0130124
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020012
AdvValica-GetPartialView = 0