×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Frabosa Sottana: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0030025
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

In origine Frabosa Sottana era un piccolo sobborgo di agricoltori dove sorgevano numerosi mulini che macinavano granaglie sfruttando le correnti del Maudagna. Per difendersi dalle incursioni saracene, Frabosa de' Molini divenne un villaggio fortificato, raccolto attorno alla propria cappella.
In epoca medioevale conobbe un periodo fiorente dovuto all'estrazione del minerale ferroso (un documento del 1258 parla di un borgo chiamato Rocha Ferraria).
Nel XII secolo venne annesso a Frabosa Soprana diventando uno dei quattro quartieri che, insieme, componevano la Villa di Frabosa.
La continua espansione ed un forte desiderio di autonomia portarono ad una divisione dei territori; la separazione fu ufficialmente riconosciuta dalla Corte Ducale di Torino che nel 1596 sentenziò la costituzione della nuova Comunità di Frabosa Sottana.
Oggi l’economia comunale, un tempo basata sull’agricoltura e sull’estrazione del marmo nella cava di Miroglio, è imperniata sullo sviluppo turistico invernale ed estivo.
Prima di arrivare al capoluogo, attraverso la Val Maudagna, si incrocia la diramazione per Pianvignale (il cui toponimo richiama la tradizionale coltivazione della vite) panoramica frazione che ha riproposto, nelle ultime festività natalizie, un tradizionale Presepe vivente. Qui nacque, nel 1824, il pittore Andrea Vinaj, autore di molte opere presenti nelle chiese del Monregalese.
Proseguendo la strada principale, si incontra un’altra frazione di Frabosa Sottana, Alma, da cui si dipartono numerose passeggiate nei boschi; una di queste raggiunge S. Giacomo, dove un tempo sorgeva una fabbrica per la lavorazione del vetro.

Prefisso:
0174
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
frabosani
Patrono:
San Giorgio
Giorno Festivo:
23 aprile
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0050043
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Frabosa Sottana

Voto complessivo 9
Guida generale : Una magnifica meta dove trascorrere giornate intere sciando e la sera cene succulente per riprendere le forze. Adatto alle famiglie con bambini piccoli.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0090085
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0520499
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Frabosa Sottana

HotelSearch-GetPartialView = 0,0110106
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020022
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0140132
JoinUs-GetPartialView = 0,0020017
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0160153
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017
Footer-GetPartialView = 0,0020013
AdvValica-GetPartialView = 0