×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Ferentino  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156254
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Ferentino

Superfice:
81 km2
Altitudine:
395 m
Abitanti:
21300 [2012-05-31]
Introduzione

Ferentino è un comune della provincia di Frosinone, la cui superficie è di 81 chilometri quadrati. Sorge arroccato su un colle che domina la vallata del fiume Sacco ed è caratterizzato da un clima tendenzialmente caldo e temperato, che raggiunge picchi di piovosità durante l'estate: la media del mese più caldo dell'anno è piuttosto mite (22,5 °C ad agosto), così come quella durante il mese più freddo (gennaio) si mantiene ben al di sopra dello 0 (5,2 °C).

Le origini di Ferentino vanno cercate addirittura nel mito: è qui infatti che si sarebbe stabilito nientemeno che il dio Saturno una volta scacciato dall'Olimpo ed è qui che avrebbe diffuso arti e tecniche agli uomini. Certo è che la fondazione della città ha preceduto quella di Roma di almeno 300 anni (come testimoniato dalle cosiddette "mura ciclopiche") e che lo stesso nome "Ferentino" (da "Ferentinum", participio presente del verbo latino "ferre", ovvero "produrre") dà l'idea di un luogo fertile ed abitato da gente ingegnosa.

È inoltre attestato che tra il VI ed il IV secolo avanti Cristo Ernici, Volsci e Romani combatterono per il possesso della zona, così come è dimostrato che, sotto il controllo romano, la città fiorì: risalgono a questo periodo il Mercato romano, il teatro, le antiche terme ed acquedotti di cui oggi rimangono soltanto resti.

Durante il Medioevo, Ferentino vede crescere la propria comunità cristiana, ospitando diverse diocesi e luoghi di culto. Inoltre, dal 1198 divenne capoluogo delle province di Campagna e Marittina grazie all'intervento diretto di Papa Innocenzo III (che per la città aveva una particolare predilezione), che spinse diversi ordini cristiani a stabilirsi fondando proprie chiese e monasteri: dai Benedettini ai Francescani, dai Cistercensi ai Domenicani. Ferentino è stato inoltre uno dei primi liberi comuni di tutta Italia e già dal XII secolo vantava un proprio statuto. La città avrebbe visto da vicino sia la sconfitta di Federico II di Svevia (1248) che la vittoria delle truppe spagnole del Duca d'Alba (1556); avrebbe superato intatta sia le lotte tra Sanfedisti e Giacobini (1798-1802) che il passaggio dei Mille guidati da Garibaldi.

Impossibile poi non ricordare come, durante la Seconda Guerra Mondiale, Ferentino sia stata fortemente danneggiata dai bombardamenti e come l'istituzione di un centro di accoglienza per gli sfollati le sia valso la Medaglia d'Oro al Valor Civile per l'ammirevole "prova di generoso spirito di solidarietà" e per l'aiuto fornito a coloro che volevano portare avanti la ricostruzione del paese con "gran coraggio e spirito di sacrificio".

Oggi l'economia di Ferentino si sostiene grazie ad una forte industrializzazione iniziata durante il XIX secolo: il settore più sviluppato è quello farmaceutico, il cui fatturato ha di gran lunga superato quello garantito da attività storicamente radicate nel territorio quali l'agricoltura (coltivazione di lino su tutto) e l'artigianato (scope di saggina, cotti fatti a mano). Buona parte delle industrie di cui sopra non nasce all'interno della città in quanto tale, ma piuttosto in alcune frazioni limitrofe.

Ad esempio Porciano (borgo situato a circa 15 chilometri da Ferentino) è un noto centro di produzione di formaggio pecorino, mentre Cartiera prende il nome proprio da una cartiera storica nata al suo interno (oggi in disuso). Tra le altre frazioni annesse a Ferentino segnaliamo Tofe, nota per le sue strutture cristiane e per il parco "Molazzete" e Cupiccia, confinante col comune di Anagni.

Ferentino dista circa 10 chilometri dal capoluogo di provincia Frosinone ed è attraversata dall'autostrada A1 Milano-Napoli, oltre che dalla Superstrada Ferentino-Sora-Avezzano e dalla Strada Regionale Casilina SR 6. La città ha inoltre una stazione ferroviaria che condivide col vicino comune di Supino (è attraversata dalla TAV Roma-Napoli, che però non effettua soste nel suo territorio). La città aveva iniziato i lavori per la progettazione e la costruzione di un proprio Aeroporto (Ferentino/Frosinone), che però sono stati interrotti causa impossibilità di raggiungere lo scopo.

Prefisso:
0775
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
ferentinati
Patrono:
Sant'Ambrogio martire
Giorno Festivo:
1
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

3
Media
2
Buona

Chi c'è stato

Tutti
2

Indicatori

Attrattive
mangiare e bere
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Accoglienza
Alloggio
Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156276
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Ferentino

Conosci Ferentino? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
LUCIANA
Livello 14     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : PAESE RICCO DI MONUMENTI DA VISITARE PERCHE' SONO ANTICHI, RISALGONO AL PERIODO DELL'IMPERO ROMANO. DA TENERE CONTO CHE C'È UN TESTAMENTO SCOLPITO SU PIETRA DI AULO QUINTILIO. LE CHIESE SONO MOLTO ANTICHE (XII SECOLO), C'È UN MERCATO ROMANO, ANCH'ESSO DI... vedi tutto EPOCA ROMANA, E IL MONASTERO DI SANTA CHIARA, ISTITUITO QUANDO ERA IN VITA LA SANTA DI ASSISI.
Da non perdere Antichità , CENTRO TERMALE , Via Francigena
Paola Catallo
Livello 25     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Paese molto carino e accogliente ci sono anche negozi interessanti e tante attività da svolgere! Gente cordiale e disponibile. Il paese è antico, molto belle le mura che lo circondano, i vicoli sono molto caratteristici. Le scuole funzionano discretamente
Viviana
Voto complessivo 3
Guida generale : Un mix di storia, cultura e tradizioni di gran livello. Monumentale
Monia Nardin
Livello 21     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 7
Guida generale : Sono stata in un centro benessere molto bello e attrezzato, le Terme di Pompeo: c'era un'area molto spaziosa con ingresso libero a piscina coperta riscaldata, sauna, bagno turco e area relax con bella vasca idromassaggio stellata. Ci tornerei subito.
Da non perdere TERME POMPEO , TERME POMPEO
Giovanni Savelloni
Livello 17     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Lasciate l'auto e girate a piedi. Godrete di un centro storico dove si respira storia camminando, come pochi.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156249

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156272

Destinazioni vicine a Ferentino

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0625046
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Ferentino

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156259
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Montagna
Sport
Terme e Benessere
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156262
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0156267

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156263
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Ferentino

Pioggia
26 °
Min 2023° Max 2768°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0