×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Castiglione delle Stiviere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0156271

Info su Castiglione delle Stiviere

Superfice:
42 km2
Altitudine:
111 m
Abitanti:
23154 [2014-07-31]
Introduzione

Castiglione delle Stiviere è un comune della provincia di Mantova, situato nella zona naturale delle Colline Moreniche del Garda.

Questo comune dell’alto Mantovano è caratterizzato da un paesaggio di transizione tra pianure dall'ampia estensione e dolci declivi. Il  clima dei colli mantovani invoglia molti turisti a trascorrervi dei periodi di relax, anche nel mese più caldo ossia luglio, si ha una temperatura media intorno ai 24,5 °C, più rigidi i mesi invernali, a gennaio la temperatura si aggira intorno ai 2 °C. In generale sulla pianura padana insiste un clima temperato fresco di tipo continentale, con un valore medio annuo di circa 13,4 °C.

La storia di Castiglione delle Stiviere è tra le più antiche delle città italiane, le sue origini risalirebbero addirittura al periodo etrusco, come accertano alcuni ritrovamenti archeologici. Il toponimo originale Castilione li Stivere o de Stiveriis, rimanderebbe nella prima parte, al termine “castello”, mentre la seconda parte deriverebbe dal latino stativum ossia “accampamenti estivi” (con riferimento ai militari dell’Impero Romano che qui si esercitavano), oppure da stiparla che significa “erica arborea”.

Nell’alto Medioevo il territorio subì le invasioni barbariche e successivamente la dominazione dei Longobardi, durata oltre due secoli (568 – 774 dopo Cristo). A causa della sua posizione strategica la città fu al centro delle contese tra le famiglie dei Visconti, degli Scaligeri e dei Gonzaga, e proprio questi ultimi nel 1478, sotto il controllo del marchese Ferrante Gonzaga, diedero origine all’autonomia del feudo di Castiglione, diventando negli anni a seguire anche un piccolo Principato.

La battaglia di Castiglione (1796) segnò l’inizio della dominazione austriaca, mentre la battaglia di Solferino (1859) ne sancì la fine, ed è proprio a seguito di questa sanguinosa battaglia che Henry Dunant decise di creare nel 1864 a Ginevra, l’associazione umanitaria della Croce Rossa Internazionale.

Cittadina collinare, Castiglione delle Stiviere è caratterizzata da antiche tradizioni rurali, le principali colture sono rappresentate da cereali, ortaggi, foraggi, frutta e uve. Diffuso è anche l’allevamento di bovini, suini ed avicoli. L’attività industriale si concentra in particolare nel settore lattiero-caseario e tessile.

Il turismo ruota attorno al fascino di Castiglione delle Stiviere come capitale artistica e culturale dell’Alto Mantovano. Gli eventi e le celebrazioni di questa città in provincia di Mantova sono legate a doppio filo con la sua storia. L’evento più amato è la celebrazione del Santo Patrono, Luigi Gonzaga. Il primogenito della nobile famiglia rinunciò al titolo e all’eredità, ed entrò nel Collegio romano dei gesuiti per dedicarsi agli umili e agli ammalati, morì a soli ventitrè anni a causa della peste che colpì Roma nel 1590. Le celebrazioni dedicate al Santo sono due, quella in ricorrenza della sua morte a giugno in occasione della quale si tengono diverse attività culturali, e Borgo in fiore, a marzo, per ricordare il Santo il cui simbolo è il giglio bianco, con cui vengono adornate Piazza Ugo Dallò e le vie adiacenti.

Molto attesa è la Fiaccolata della Croce Rossa, sempre in giugno un corteo ripercorre i luoghi che furono teatro della “battaglia di Solferino” fino a Castiglione, e le colline che furono scenario di due straordinarie battaglie si illumineranno di fiaccole, che simboleggiano la speranza.

Castiglione celebra ampiamente anche feste più mondane, Buriel è infatti il nome dello spettacolo pirotecnico con il quale a gennaio, si festeggia l’arrivo del nuovo anno. Lo spettacolo ha come sfondo la musica degli “zampognari” ed è seguito da un buffet nel quale si possono gustare i prodotti del luogo. Mentre a Carnevale, le strade si animano e si colorano con le sfilate dei carri allegorici, i mercatini gastronomici e di artigianato.

La cucina di Castiglione delle Stiviere, si rispecchia in quella tipica mantovana legata ai prodotti della terra ed alla selvaggina. Tra le specialità tipiche vi è il salame di Gozzolina, mentre le ricette più amate sono i tortelli di zucca, gli agnolini in brodo, il tortello amaro di Castiglione, i famosi malfatti e lo stracotto d’asino e cavallo. Tra i dolci spicca l’anello di San Luigi (ciambella soffice e profumata ricoperta da strati di mandorle croccanti). Questa cittadina dell’alto Mantovano, conserva gelosamente le caratteristiche di antico castrum di epoca medievale, periodo particolarmente fulgido per la città che si abbellì di eleganti palazzi e imponenti edifici religiosi.

Tra gli importanti lasciti vi sono Palazzo Gonzaga, edificato nel XVII secolo, il Santuario di San Luigi, di epoca barocca, e il Castello di Castiglione delle Stiviere edificato tra il VII e il IX secolo. Per chi volesse conoscere a fondo la storia di questa città, due tappe da non saltare sono il Museo Aloisiano, e il Museo Internazionale della Croce Rossa.

Ed infine perché non perdersi negli “itinerari gonzagheschi”, un tour all’insegna dell’arte e dell’architettura, attraverso i luoghi d’interesse legati alla nobile famiglia. Da non dimenticare che Castiglione delle Stiviere fa parte della Strada dei Vini e Sapori Mantovani, un percorso di promozione turistica enogastronomica, lungo circa 300 km e riconosciuto dalla Regione Lombardia.

Prefisso:
0376
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
castiglionesi
Patrono:
Luigi Gonzaga
Giorno Festivo:
21 giugno
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

4
Ottimo
4
Media

Chi c'è stato

Tutti
3

Indicatori

Intrattenimento
Attrattive
mangiare e bere
Accessibilità
attività
shopping
Accoglienza
Alloggio
Trasporti
Sicurezza
convenienza
Servizi ai turisti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,015625
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Castiglione delle Stiviere

Conosci Castiglione delle Stiviere? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Simonetta Stuani
Livello 100     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 6
Guida generale : Castiglione delle Stiviere è situato a 10 km da Desenzano del Garda, è un paese sulle colline moreniche noto per essere il paese di San Luigi Gonzaga e dove è nata la croce rossa da un'idea delle donne di Castiglione.... vedi tutto Da visitare: la basilica di San Luigi edificata all'inizio del Seicento dove è conservato il teschio di San Luigi, chiesa del rosario o famedio con pianta ottagonale,il duomo del 1700 circa con accanto la chiesa dei disciplinati, la basilica di San Sebastiano del 1550 circa eretta all'interno delle mura del castello, chiesa della concezione della beata vergine già chiesa della buona morte, chiesa di Santa maria della rosa o chiesa della ghisiola risalente al quindicesimo secolo, convento di Santa Maria eretto nel sedicesimo secolo, collegio delle nobili vergini di Gesù del sedicesimo secolo sede del museo storico aloisiano, museo di palazzo Bondoni Pastorio, il castello e la torre delle prigioni. Girando per il paese si possono vedere delle bellissime e antiche fontane come la fontana di via Palazzina risalente al dodicesimo secolo. In piazza Ugo Dallò si può ammirare una costa di balena e la colonna della giustizia. Per una sosta in pieno relax per piccoli e grandi una passeggiata al parco Pastore. Per divertirsi piscina coperta e scoperta, campi da tennis e teatro opera dell'architetto ticinese Luigi Canonica. Per mangiare e dormire vasta scelta di b&b, agriturismi e hotel per tutti i gusti e tutte le tasche.
Da non perdere LE CHIESE , LE FONTANE , I MUSEI
mara
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : È ricca d'arte e spirituale, ci sono chiese e un santuario molto caratteristico con il teatro ricco di spettacoli, ma altre chiese molto belle si trovano nelle frazioni. Come intrattenimento c'è bowling, piscine scoperte e coperte e alle manifestazioni che... vedi tutto fanno nell'arco del tempo in inverno c'è la pista di pattinaggio coperta, poi x carnevale viene rappresentata 1 commedia in dialetto castiglionese di sera e di giorno carri allegorici. Castiglione delle Stiviere è a pochi passi dal lago di Garda, vicino a Desenzano dove c'è sempre vita.
Da non perdere santuario di s.luigi , parco pastore
Voto complessivo 10
Guida generale : E' uno scrigno di tesori ai quali si aggiungono due 'fiori all'occhiello': San Luigi Gonzaga (Patrono mondiale della gioventù, che qui vi nacque) e la Croce Rossa (perchè proprio qui Henry Dunant ne ebbe l'idea dopo aver soccorso, con la... vedi tutto gente castiglionese, i feriti della Battaglia di Solferino e San Martino nel Giugno 1859). L'ottimo cibo, le verdi colline e la vicinanza del lago ne accrescono ulteriormente il suo valore. Assolutamente da visitare.
Voto complessivo 9
Guida generale : i servizi di una città immersa nel verde.....beato chi ci vive
Voto complessivo 6
Guida generale : Una cittadina meravigliosa, un posto incantevole, peccato che non abito più a Castiglione da diversi anni, un posto che mi trasmetteva tanta serenità. Conservo ancora un bellissimo ricordo. Chi abita a Castiglione può ritenersi fortunato.
Da non perdere parco pastore , piazza ugo dallo'
Francesca
Voto complessivo 10
Guida generale : Ho visto lo scorso 6 gennaio il presepe vivente ... bellissimo ... ammetto di essere una ex castiglionese nata e vissuta li per 25 lunghi anni ma ci tornerei anche domani ... Merita di essere visitato tutto a Castiglione ma... vedi tutto per me il posto più bello è il castello
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156262

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156263

Destinazioni vicine a Castiglione delle Stiviere

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0941729
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Castiglione delle Stiviere

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Arte e cultura
Mete per la famiglia
Verde e natura
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0156263

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156262
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,031253

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156258
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0