×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Bibbona  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Bibbona

Superfice:
65 km2
Altitudine:
80 m
Abitanti:
3251 [2010-12-31]
Introduzione

Un perfetto connubio tra mare e montagna, così potrebbe essere presentata Bibbona, antico borgo medievale che si trova nella Val di Cecina, in Toscana, a circa 50 km da Livorno e a 7 km dalla costa. La sua frazione turistica chiamata “Bibbona Marittima” si trova sulla Costa degli Etruschi, ed il suo territorio, che comprende circa 4 km di arenili oltre ad un grande bosco di notevole valore naturalistico, si estende dalle pendici delle Colline Metallifere fino alla Maremma e alla costa bagnata dal Mar Ligure.

Confina a Nord con Marina di Cecina e la Riserva dei Tomboli, e a sud con Marina di Castagneto e l’Oasi Naturale WWF di Bolgheri. La sensazione di tranquillità e relax che infonde questo Comune toscano si può percepire anche nel clima mite, caldo e temperato. La temperatura media è 15.4 °C e ad agosto, il mese più caldo dell'anno, la temperatura media è di 23.7 °C.

La storia di Bibbona è più antica di molte altre, alcuni ritrovamenti risalgono all’Età della Pietra. A segnare geograficamente e strutturalmente la città furono gli etruschi, di cui abbiamo ancora qualche traccia, perlopiù sepolcri come la tomba a Tholos del VI sec a.C. Da essi probabilmente deriva anche il nome della città, Vipi, divenuto in latino Vibius e poi Bibius. Dal I secolo dopo Cristo, i Romani presero il territorio e costruirono numerose ville rustiche e fattorie lungo il fiume Cecina, nelle quali lavoravano gli schiavi, occupati nelle coltivazioni di viti, olivi, alberi da frutta, foraggio e cereali.

Fu tuttavia nel Medioevo che Bibbona diventò uno dei castelli più importanti della Maremma, con le sue fortezze poste sulle alture a scopo difensivo, e perciò molto contese da Pisa, Volterra e Firenze. Tra il 1300 ed il 1400 le guerre e le carestie che ne seguirono spinsero gli abitanti a lasciare la città o a trasferirsi all'interno del castello ed intorno alla Chiesa di Sant'Ilario. Durante i secoli dell'Età moderna Bibbona seguì le sorti del Granducato di Toscana fino all'Unità con il Regno D'Italia.

Bibbona basa principalmente la sua economia sul turismo, scelta piuttosto ovvia se si considera che la Costa degli Etruschi è bagnata dal mare per oltre 90 km. Il centro balneare di Marina di Bibbona inoltre vanta molteplici stabilimenti ben attrezzati, ma anche ampi spazi di spiaggia libera. L’entroterra invece regala ampie alternative per quanto riguarda l’enogastronomia.

Dalle piantagioni di ulivi viene prodotto un olio extravergine d’oliva Toscano IGP, inoltre tra le zone appartenenti alla Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi vi è il Terratico di Bibbona, assolutamente da percorrere. Per quanto riguarda il settore artigianale Bibbona vanta un’antica maestria nella lavorazione della pietra (industria litica), e della selce in particolare.

Gli abitanti di questo antico borgo della Costa degli Etruschi non hanno mai spezzato il legame con le loro origini. Ogni lunedì di Pasqua si tiene infatti “La festa del Cedro” forse la sagra più caratteristica di Bibbona. Nel centro storico viene allestito un mercatino di artigianato artistico e prodotti tipici locali, compreso il cedro, che secondo la tradizione era un pegno richiesto dal vescovo di Volterra alle giovani coppie, in segno della loro devozione. La festa è anche ricca di eventi, come la tombolata in piazza, musica all’aperto e un suggestivo corteo in costume che attira ogni anno moltissimi visitatori.

La serata non può dirsi conclusa senza il “Palio delle Botti”, una goliardica competizione tra i diversi rioni di Bibbona, durante la quale i campioni dei vari rioni spingono le proprie botti lungo le stradine in salita. A maggio si svolge il “Gran Fondo Costa degli Etruschi” una competizione agonistica durante la quale i partecipanti in sella alle loro mountain bike percorrono 60 km nella Macchia della Magona.

Sempre legata al ciclismo, a giugno si tiene il “Bettini Day”, un percorso aperto a tutti, accompagnato da momenti di musica e spettacolo. Agli inizi di giugno viene celebrato con spettacoli comici e musicali la “Festa delle Bandiera Blu”, l’esclusivo riconoscimento di cui si fregia Bibbona. Se ad agosto vi trovate a Bibbona allora non dovete assolutamente perdere l’evento “Convivia. Manifestazione Enogastronomica” con degustazione di vini e prodotti tipici locali (tra cui il doc “Terratico di Bibbona”) accompagnato da spettacoli e musica itinerante. Sempre ad agosto si tiene la famosa “Fiera della Zootecnia”, una mostra interprovinciale di bovini di razza chianina, nel corso della quale si tengono convegni, cene a tema, esposizione di macchinari agricoli e il ballo in piazza con l'orchestra.

La vicinanza tra mare e campagna ha permesso la produzione di una grande varietà di prodotti. Dal pesce appena pescato, che si tramuta sulla nostra tavola nel cacciucco alla livornese, nel riso al nero di seppia. O se si preferisce un antipasto di terra: i crostini toscani accompagnati al lardo di Colonnata, o i salumi di cinta senese. Ed ancora: tagliatelle, paccheri e ravioli fatti in casa, conditi con ragù di lepre, di cinghiale, o con sughi ai porcini.

I secondi comprendono, le bistecche alla fiorentina, le tagliate di Chianina, e il cinghiale con le olive. In prossimità di Rosignano si trova una delle più ricche produzioni di miele di tutta la Toscana e di una delle bevande più antiche che la storia dell’uomo conosca, l’idromele. Tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino come il Sassicaia e l’Ornellaia.

Tra i prodotti tipici, la torta di ceci e il ponce alla livornese. Il ricco panorama artistico ed enogastronomico custodito da Bibbona, ha creato una rete molto ampia fra associazioni come l’AIS, Armonia e l’Istituto Musicale Pietro Mascagni, che si impegnano congiuntamente per proteggere e diffondere questo importante patrimonio culturale.

A contribuire alla nascita di questo patrimonio troviamo personaggi come il musicista Pietro Mascagni, il pittore Amedeo Modigliani ed infine il pittore Giovanni Fattori tra i principali esponenti del movimento dei macchiaioli, tutti nati a Livorno. Bibbona è inoltre la Patria del famoso campione olimpico e mondiale Paolo Bettini, che proprio in questi luoghi ha cominciato il suo allenamento, e che ha trasformato la città in una meta ideale per il cicloturismo.

Nonostante oggi sia un’amatissima meta per chi vuole immergersi nella natura incontaminata, un tempo Bibbona era uno dei castelli più forti della Maremma, cinto da mura turrite e difeso da un profondo fosso. Ancora evidente è la sua dimensione di roccaforte, costruita su un basso colle, non a caso viene denominata anche Marina del Forte, per via del Forte di Bibbona, eretto nel 1785 come punto di avvistamento e di difesa costiera dalle invasioni dei pirati. Se siete indecisi tra il mare e la campagna, allora dovete scegliere Bibbona.

La lunga costa offre ampie spiagge di sabbia bianca, finissima, o di ghiaia scura, delimitate da dune sabbiose, insenature, calette, baie tutte da scoprire. Le spiagge godono di lidi privati provvisti di bar, ristoranti, servizi nautici, in alcuni di essi è possibile portare il proprio cane. L’entroterra invece con la sua bassa vegetazione, permette di passeggiare nel bosco, in campagna o nelle lussureggianti pinete della vicina Marina. Il centro invece assume le sembianze di un tipico borgo medievale, caratterizzato da stretti vicoli, scalinate ed archi, che ci riportano indietro nel tempo.

Prefisso:
0586
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
bibbonesi
Patrono:
Bartolomeo apostolo
Giorno Festivo:
13 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156245
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

2
Ottimo
2
Media
1
Bassa

Chi c'è stato

Famiglie
1

Indicatori

Trasporti
Sicurezza
convenienza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Bibbona

Conosci Bibbona? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Papadopulo Giamapolo
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Molto apprezzato il connubio mare-pineta-campagna. Interessante dal punto di vista naturalistico la vicinanza dell'oasi di Bolgheri. Importante visitare il centro storico con le presenze storiche di rilievo ( chiesa romanica, torre mediovale, chiesa rinascimentale di Santa Maria della Pietà con... vedi tutto la cupola modello Brinelleschi) ed il fascino dei suoi vicoli. Piacevoli i lughi d'incontro ed i locali di degustazione dei vini, dell'olio e dei piatti tipici.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Tra i monumenti più importanti di Bibbona segnaliamo: la Chiesa di Santa Maria della Pietà, eretta nel XV sec. su una preesistente cappella, oggi l'edificio è a croce greca con bracci sormontati da volte. Al suo interno si trova la... vedi tutto "Trinità" dipinta da C. Dandini. Segnaliamo inoltre la Pieve di Sant'Ilario e il Palazzo Gardini.
paola
Voto complessivo 5
Guida generale : Non ci sono marciapiedi, quelli esistenti sono invasi dalle auto. La spiaggia, grande e libera, necessiterebbe di qualche chiosco.
maria
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : FANTASTICA!!!!
lucia marzuoli
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : E' il posto ideale per rigenerarsi . L'acqua del mare la spiaggia grande e lunghissima , la pineta che costeggia la spiaggia , i percorsi a piedi.. ed in bici ...unico neo in mezzo a tanta natura : non ci... vedi tutto sono locali notturni e dopo mezzanotte è quasi tutto chiuso.Sarà per questo che ci sono molti stranieri e molti bambini ...
Da non perdere bolgheri , volterra
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0312498

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0937507
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0178002
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Bibbona

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Sport
Mete per la famiglia
Enogastronomia
Giovani e single
Arte e cultura
Cicloturismo
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312512
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,2343744

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156249
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156236
AdvValica-GetPartialView = 0