×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,015625
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Alessandria  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Alessandria

Superfice:
203 km2
Altitudine:
95 m
Abitanti:
93805 [2013-06-30]
Introduzione

Alessandria è un comune italiano del Piemonte, capoluogo di provincia. Il comune è situato nella zona sud est della regione ed è inserito al centro del triangolo virtuale con vertici Milano, Genova e Torino. La città di Alessandria sorge in pianura in mezzo al fiume Bormida e al Tanaro. Alessandria dista circa 100 chilometri dalla città di Torino, 90 da Genova e a 40 chilometri da Acqui Terme che si trova a sud ovest.

La città di Alessandria era conosciuta sin dall'epoca romana, ed era già allora, come oggi, un luogo di importanti scambi mercantili. I romani infatti posero le prime importanti strade che collegavano l'Italia con la Gallia; fu così che il Piemonte iniziò a svilupparsi a ritmi eccezionali. Tuttavia la città di Alessandria nacque dopo la caduta dell'impero romano dall'unione di diversi antichi insediamenti. Fu quindi prima dell'anno 1000 che la città nacque come unità urbana. Un evento particolarmente famoso nella storia della città fu l'assedio operato da Federico Barbarossa nel 1174 che durò quasi un anno e terminò con la vittoria degli alessandrini. Nel 1200 la leggenda popolare narra che San Francesco d'Assisi si fermò nei pressi della città e imbonì una lupa che terrorizzava la popolazione. Il periodo di grande splendore della città è stato proprio il Risorgimento; da questa città di stampo liberale partirono i moti, mentre già a fine secolo era governata da giunte socialiste. In questo secolo di repentini cambiamenti vennero messe in piedi le prime fabbriche e i grandi stabilimenti industriali mentre la costruzione delle linee ferroviarie diede una spinta eccezionale ai commerci.

L'economia della città di Alessandria è spinta da numerose aziende del settore dolciario che hanno fatto la fortuna della città grazie anche alla loro rilevanza a livello nazionale. Tra queste si trovano gli stabilimenti di grandi imprese alimentari come la Pernigotti, nota per la produzione di gianduiotti e torroni, la Bistefani, fanmosa per produzione industriale di biscotti e prodotti farinacei, la Elah e la Novi che da sempre si occupa della produzione di dolci, cioccolato e derivati; un'altra società famosa fondata ad Alessandria è la Paglieri, storica azienda nata nell'800 da una profumeria molto nota in città e che oggi si occupa della produzione di saponi e vari prodotti per l'igiene.

Molti sono gli eventi e le feste che si tengono nella città di Alessandria: per gli amanti delle rievocazioni storiche e delle parate in costume è imperdibile la manifestazione che si tiene il 14 giugno e che ricorda la Battaglia di Marengo, che vide contrapporsi le armate italiane, austriache e francesi. I più golosi non dovranno mancare agli appuntamenti che hanno come protagonisti i dolci del Piemonte, come il Salone del Biscotto, che si tiene ad Alessandria nel mese di ottobre. Sempre ad ottobre si tiene l'evento più dolce dell'anno dedicato al cioccolato, l'Alè Chocolate che vede manifestazioni come le mostre di statue di cioccolato e particolare dimostrazione dei massaggi al cioccolato. Per coloro che non sanno dove andare l'ultimo dell'anno, il Capodanno Alessandrino fa sicuramente per loro: la notte del 31 ad Alessandria si riempie di sagre e di concerti organizzati dalle pro loco e dai locali della città.

La cucina di Alessandria risente delle influenze di tre regioni: quella piemontese, quella lombarda e quella ligure. Per questo motivo i sapori sono molto elaborati e i piatti tipici vanno di sicuro favoriti a portate meno tradizionali. Tra i primi piatti si trovano i rabaton, tipici di Alessandria, che consistono in piccoli gnocchi a base di spinaci e verdure di campo, gratinati al forno con burro e altri ingredienti. Uno squisito secondo piatto è il pollo alla Marengo, in cui il pollo viene cotto insieme a saporiti gamberi di acqua dolce e uova. Un prestito invece che deriva dalla cucina ligure è la Bela Cauda, che sarebbe il corrispettivo della farinata di ceci genovese. La tradizione dolciaria di Alessandria è antica e molto importante per la città e per la regione intera: un dolce tradizionale di questa città è il Lacabon, che consiste in bastoncini di miele e zucchero che si trova solo durante alcune festività invernali. Ad Alessandria si trovano tutti i dolci tipici del piemonte, come la tartufata e i bignè, gli amaretti e i mandrugnin. Insomma, la gastronomia di questa località è fortemente segnata dalla tradizione pasticcera, e lo shopping del turista dovrà concentrarsi nell'acquisto di questi dolci tipici, altrimenti introvabili in altre città o regioni d'Italia.

La città di Alessandria ha dato i natali a moltissime personalità di spicco dello spettacolo e delle arti. Tra i personaggi più conosciuti nel mondo delle lettere e della filosofia troviamo lo scrittore e professore di semiotica Umberto Eco. Nel mondo dello spettacolo troviamo le sorelle Cristina e Benedetta Parodi, nate in questa città.

Alessandria è una città storica che è stata molto importante nelle vicende della nazione e merita senza dubbio una visita, anche perché vicina alle più grandi città del nord ovest. Alessandria è una meta adatta per chi ama la cucina e per chi si intende o lavora nel settore della pasticceria e della gastronomia: qui si trovano i maggiori saloni del gusto e gli eventi dedicati ai sapori dolci e agli ingredienti più usati in pasticceria come il cioccolato. Alessandria è anche una città ricca di attrazioni artistiche, e molto ben collegata con le regioni della Lombardia e della Liguria con le quali confina.

Prefisso:
0131
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
alessandrini
Patrono:
San Baudolino
Giorno Festivo:
10 novembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

15
Media
6
Bassa
4
Ottimo
3
Buona

Chi c'è stato

Tutti
5
Turisti maturi
3
Famiglie
2
Coppie
2
Giovani e single
1

Indicatori

mangiare e bere
Accessibilità
shopping
Alloggio
Accoglienza
Sicurezza
convenienza
Intrattenimento
Trasporti
Servizi ai turisti
attività
Attrattive
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Alessandria

Conosci Alessandria? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale :   Alessandria è una città spettacolare, sicuramente da girare a piedi per osservarne tutti gli edifici, monumenti e angoli interessanti che forniscono un ampio panorama storico e artistico. Piazza della Libertà, è la più centrale, costruita nel 1803 sopra il... vedi tutto vecchio Duomo medievale, circondata dai principali edifici della città come il Palazzo Municipale e il Palazzo delle Poste e dei Telegrafi, del 1932, monumento barocco caratterizzato da un grande mosaico che racconta la storia dei servizi postali e telegrafici; il Palazzo della Prefettura e della Provincia, del 1733 in stile barocco. Adiacente la piazza, si erge la Cattedrale, in stile neoclassico, progettata da Edoardo Mella e ricostruita tra il 1810 e il 1879, con un alto campanile e interno riempito da affreschi ottocenteschi, dove spiccano le due Tele del Moncalvo e le Statue dei Patroni delle 24 città della Lega lombarda. Da visitare anche la Chiesa di Santa Maria del Carmine, eretta nel secolo XV, con l’interno a tre navate in stile gotico; la Chiesa di S. Maria di Castello risalente al XV secolo, in stile romanico - gotico, sorta su due precedenti chiese, i cui resti sono ancora sotto al pavimento, e all’interno conserva una Lapide Sepolcrale del 1380, il Monumento Tombale di Vespasiano Aulario, l’Immacolata del Moncalvo, un coro ligneo del ‘600,una cassa d’organo della fine del ‘500 e il gruppo di 10 statue in terracotta dipinta della Deposizione. La Cittadella, fatta costruire da Vittorio Amedeo II tramite Bertola; la Chiesa di San Lorenzo, eretta intorno al 1768, presenta decorazioni in stile rococò, alcune tele appartenenti al seicento e magnifiche statue in legno; la Chiesa di San Giacomo della Vittoria, famosa per l’affresco lombardo del XV sposto all’interno; la Chiesa di San Giovannino, altro esempio si barocco costruito nel XVIII secolo; i settecenteschi Palazzi Cuttica, Guasco di Bisio e Sambury.  Il Museo Civico e la Pinacoteca raccolgono le memorie cittadine tramite l’esposizione di varie collezioni con reperti archeologici, dipinti, arazzi delle nobili famiglie e il Museo del Cappello, sito nella storica sede della ditta Borsalino che contiene più di 5000 cappelli che ne rilevano la forte produzione degli anni passati.        
Giovanni Bergonzi
Livello 35     4 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Città che ho visitato più volte, ha un fascino particolare, da l'idea di un centro abitato da persone di diversa provenienza ed estrazione culturale, cioè non tutte con caratteristiche alessandrine e piemontesi, ma anche proprie di altre regioni. Dal punto... vedi tutto di vista architettonico è molto bella, bellissimo e scenografico il palazzo del municipio, impressiona la grandezza di Piazza Libertà. La città da l'idea di gran movimento e lo testimonia il fatto di essere posta in posizione geografica baricentrica per gli scambi commerciali e industriali tra 3 colossi dell'industria come Milano, Torino e Genova. La città e la provincia sono dotate di una rete infrastrutturale notevole che permette agevoli e rapidi collegamenti con le zone circostanti sia in macchina che in treno. Non pulitissima in certi punti ma è un difetto che caratterizza molte città italiane, traffico non caotico ma abbastanza sostenuto e veloce. Merita più di una visita e in stagioni diverse per poter coglierne le varie sfumature e per poterla giudicare con senso critico sempre maggiore
Da non perdere centro storico , colline del monferrato
Giancesare
Voto complessivo 6
Guida generale : Una cosa che pochi sanno è che la città nasce per essere fondamentalmente una "città di guerra". Tra fine 700 e inizio 800 gran parte delle costruzioni medievali vengono demolite per essere sostituite in parte dalla Cittadella (esodo verso Valmadonna... vedi tutto e Valle San Bartolomeo da parte degli abitanti che vivevano nei dintorni) e da altre costruzioni. Vengono anche predisposti dei canali in cui possa scorrere l'acqua utilizzata per allagare parte della città in caso di conquista da parte nemica.Vi consiglio di approfondire l'argomento per capire perché manchino antiche costruzioni!
daniela benazzo
Livello 34     3 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 1
Guida generale : Alessandria è una città brutta che non vale la pena visitare, ad eccezione del vicino museo di Marengo, interessante per gli appassionati della storia di Napoleone. Da segnalare un piccolo festival di scrittura che si tiene intorno ai primi di... vedi tutto maggio (vedi su internet Alexandria Scriptori Festival). L'unico edificio che merita di essere visitato è la Cittadella, antica fortificazione dalla forma a stella, dove vengono organizzate serate estive e poche mostre (ricordo la mostra dei gatti e dei fiorni organizzate all'interno delle mura). Per il resto nada de nada. Da tenere presente eventualmente come ottima base per visitare città come Genova, Torino e Milano, tutte distanti un'ora di treno (la stazione di Alessandria è uno snodo ferroviario nevralgico)
Da non perdere La Cittadella , Museo di Marengo , Alexandria Scriptori Festival
Matteo Anobile
Livello 49     3 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : L'ho trovata un po' sporca, anche se debbo dire che il centro è carino con le viette, all'interno del centro storico che non è piccolo, andrebbe valorizzato un po' e facciata del palazzo rosso, riverniciata. Piazza della Libertà andrebbe vietata... vedi tutto alle auto e pavimentata. È bruttissimo il mercato in piazza Garibaldi... stona parecchio. Fra le cose positive la cordialità degli abitanti, la chiesa di San Lorenzo, la gelateria Grom... Peccato che il duomo fosse chiuso...tutto sommato una bella gita
Fabio Prati
Livello 39     4 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : La città si sta riprendendo dal punto di vista turistico. Presto verrà ultimato il Ponte Meier che rappresenterà un'attrazione unica in Italia e che collegherà la città a uno dei punti di interesse più importante della città: La Cittadella. Alessandria offre... vedi tutto molto a chi ci vive e a chi viene da fuori. Si possono trovare numerosi ristoranti che propongono cibi tipici della zona, molte attrazioni tra cui la già citata Cittadella, il Duomo, il museo del cappello, Chiesa Santa Maria di Castello e tanto altro. il Centro Storico è ben tenuto e agevole.
cinzia manzini
Livello 17     2 Trofeo    Viaggia: Con amici, Da solo
Voto complessivo 6
Guida generale : Molto interessante la visita al Museo del Cappello! Altri luoghi da visitare sono la Gambarina, coi mestieri di un tempo e la biblioteca. Purtroppo il teatro comunale no è più agibile ma si possono comunque seguire gli spettacoli al Politeama... vedi tutto Alessandrino e al teatro Ambra. Il centro storico è raccolto e carino.
Da non perdere Municipio Di Alessandria Museo Del Cappello , Ianniello Franco Museo Archelogico Preistorico , Municipio Di Alessandria Museo Scienze Naturali E
Marcello
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Sicura e vivibile , architettonicamente bella non molto pulita . Ci sono molte aree verdi e viali alberati per tutta il perimetro della circonvalazione.. Belle le colline e i castelli nella zona della provincia
Sergey Shkarovskiy
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici, Da solo, Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : La città tranquilla, pulita ... Tutto è organizzato bene. C'è tutto. I prezzi sono convenienti ... Anche i servizi pubblici vengono organizzati bene. La città mi piace. Gli alessandrini sono amichevoli e piacevoli. La vita culturale è ben organizzata.
Samantha Colle
Livello 21     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 6
Guida generale : Segnalo la Cittadella alle porte della città, unica in tutta l'Europa, dove per la prima volta sventolò il tricolore italiano. Consiglio un gita fuoriporta fra le colline del monferrato e quelle ai piedi dell'appennino ligure. Sicuramente il pregio va alle... vedi tutto offerte enogastronomiche che si possono reperire soprattutto in provincia, fra cui segnalo specialità quali agnolotti di gavi e rabaton di litta parodi. Ampia offerta di sagre e feste paesane durante il periodo estivo.
Da non perdere La Cittadella
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Alessandria

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Arte e cultura
Terme e Benessere
Verde e natura
Cicloturismo
Pellegrinaggi
Shopping
Sole e Mare
Sport
Mete per la famiglia
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Alessandria

Pioggia
1 °
Min 48° Max 527°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0