×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Afragola  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156262
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Afragola

Superfice:
17 km2
Altitudine:
43 m
Introduzione

Afragola (nota anche come "Afravola" ed "Afraòla" secondo il dialetto locale) è un comune italiano che appartiene all'area della città metropolitana di Napoli e che conta poco meno di 65.000 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 17,91 chilometri quadrati.

Sorge nel cuore dell'antica Campania Felix (ovvero quell'area circostante il territorio di Capua antica nel periodo romano, considerata da molti l'area più fertile di tutta Italia), nella cosiddetta piana dei "Regi Lagni", con un abitato che si muove tra Napoli, il nolano e la provincia di Caserta, costituendo un vero e proprio unicum urbano con Cardito, Casalnuovo e Casoria. Dal punto di vista climatico Afragola presenta temperature tendenzialmente miti, con piogge concentrate soprattutto durante la stagione invernale: a tal proposito il mese più freddo dell'anno è gennaio, durante il quale si registra una media di 8.5° C; al contrario il mese più caldo dell'anno è agosto, durante il quale si registra una media di 23.5° C.

Il territorio di Afragola risulta essere abitato sin dal IV secolo avanti Cristo, come ben testimoniato dai resti di tombe attribuibili a Sanniti in località "Cantariello". Detto ciò la città sarebbe invece stata fondata nell'anno 1140 d.C. da re Ruggero II di Sicilia, che, secondo tradizione, avrebbe distribuito le terre circostanti ai suoi veterani; dopodiché si sarebbe sviluppata sulla base di insediamenti rustici e chiese preesistenti, trasformandosi in un villaggio vero e proprio.
La prima menzione ufficiale dell'antico nome "Afraora" risale invece al XII secolo ed il toponimo sarebbe presto stato collegato alle fragole (presenti anche nello stemma comunale), anche se sembra provenire dalla locuzione latina "ad fragorem" (ovvero "presso il rumore") o da una storpiatura della locuzione medievale "villa Afragore".

Nei secoli a seguire Afragola lega il proprio destino in maniera abbastanza indissolubile a quello della vicina Napoli, spendendosi in maniera forte (nel 1639) per il finanziamento della Guerra dei Trent'anni e partecipando attivamente alla Repubblica Napoletana del 1799. Il primo sviluppo vero e proprio della cittadina avviene però soltanto durante il regime fascista: l'area urbana si amplia, le strade vengono dotate di pavimentazione regolare e viene costruita una rete fognaria efficiente. Non a caso in data 5 ottobre 1935 re Vittorio Emanuele III avrebbe conferito ad Afragola il titolo di città.

Oggi Afragola, è sede di alcune delle zone commerciali più importanti del Mezzogiorno (grandi aziende quali Ikea ed Unicoop Tirreno si sono stabilite nelle zone periferiche di Capomazzo e del già citato Cantariello), oltre ad ospitare i lavori di costruzione di uno scalo ferroviario dedicato all'alta velocità progettato da Zaha Hadid. La città, nel corso della propria Storia, è inoltre stata una vera e propria culla di cultura italiana, permettendo ad esempio a centinaia di giornalisti di muovere i primi passi prima di diventare vere e proprie firme di questo paese: per farsi un'idea della portata di questo movimento si consideri che il comune ha visto nascere oltre 45 tra quotidiani, testate e riviste negli ultimi due secoli, molte delle quali vengono ancora pubblicate e distribuite.
Ciononostante Afragola è anche tristemente nota per essere uno dei luoghi con il massimo livello italiano di disoccupazione e lavoro nero. La città è stata spesso teatro di atti criminali (rapine, scippi, furti ecc) e risulta inoltre essere sede del quartier generale del noto clan camorristico controllato da Anna Mazza, soprannominata "Vedova Nera".

Afragola dista circa 15 chilometri dal proprio capoluogo di provincia Napoli e, dal punto di vista stradale, è servita innanzitutto dallo svincolo Acerra-Afragola (senza casello) dell'autostrada A1 Milano-Napoli, oltre che da diverse strade minori che la collegano a diverse città limitrofe. La stazione cittadina si chiama Casoria-Afragola e si trova sulla linea Roma-Formia-Napoli servita da Trenitalia. Come è facile intuire il comune non è provvisto di un proprio aeroporto, potendo contare ancora una volta sull'aeroporto internazionale di Napoli, che dista meno di 10 chilometri dal centro abitato.

Prefisso:
081
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
afragolesi
Patrono:
Sant'Antonio di Padova
Giorno Festivo:
13 giugno
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

1
Media
1
Bassa

Chi c'è stato

Giovani e single
1

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
convenienza
Trasporti
Sicurezza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156258
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0156267

Recensioni Afragola

Conosci Afragola? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
giosuè capuozzo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Cittadina popolosa e vivibile. Ricca di interesse storico-culturale, in particolare per la presenza di oltre 15 chiese ed un santuario (S.Antonio )oltre ad una villa comunale verde dotata di pista di pattinaggio e chalet ristoro. Si consiglia la visita nella... vedi tutto settimana della festività del santo Patrono dal 13 giugno al 20 giugno e durante il mese di agosto per la rassegna Afragola estate con ospiti e musica internazionali.
Da non perdere Santuario di S.Antonio , Percorso chiese cittadine , villa comunale
giovanni
Voto complessivo 3
Guida generale : Ci sono eventi estivi abbastanza interessanti e la Chiesa di Sant'Antonio è molto affascinante.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156263
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0468784
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0625055
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Afragola

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156267
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156263
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0