×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,003003
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Sommacampagna: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0020021

Sommacampagna è un comune del Veneto che sorge nell'area di contatto tra la Pianura Padana e le colline moreniche, ad un'altitudine media di 121 metri al di sopra del livello del mare. Si trova a meno di 20 chilometri a sud ovest dal suo capoluogo di provincia Verona, in un'area che risulta essere abitata addirittura dall'età della pietra.

Un comune che custodisce tradizioni antiche, che è vissuto per secoli tendenzialmente di agricoltura, che ha iniziato a fiorire dal punto di vista architettonico già durante il medioevo e che ha iniziato un importante processo di industrializzazione soltanto durante il secondo dopoguerra.

Il monumento più importante e rappresentativo di Sommacampagna è senza ombra di dubbio la Pieve di Sant'Andrea: una chiesa sorta sui ruderi di un tempio pagano datato 38 avanti Cristo, edificata in stile romanico tra il V e l'XI secolo. Si tratta di una basilica a tre navate fatta con ciottoli, che custodisce al suo interno vari affreschi tra cui spicca una Via Crucis in legno; si tratta soprattutto dell'edificio attorno al quale è nato ed è cresciuto il primo centro storico locale.

Detto ciò la città presenta diverse architetture religiose di prestigio e storia, tra le quali ricordiamo innanzitutto la Chiesa di San Rocco al Castello, dedicata al patrono degli appestati nel 1511 (sebbene il suo campanile sia stato sostituito nel 1903) e la Chiesa della Madonna della Salute, costruita nel 1816 e caratterizzata da un altare barocco dichiarato privilegiato in perpetuo da papa Pio VII.
Tra gli altri edifici sacri degni di una visita è doveroso parlare anche della Chiesa Parrocchiale dell'Immacolata e di S. Andrea Apostolo del Pirlar, che divenne particolarmente importante soprattutto a seguito del massiccio trasferimento di popolazione datato 1535; una chiesa consacrata soltanto nel 1762, che presenta ancora il suo campanile originale. Un'ultima menzione anche per la Chiesa Parrocchiale San Pietro in Vinculis di Custoza, costruita in stile neoclassico, con pianta a croce latina e cupola interna, che ha sostituito un precedente edificio quattrocentesco, di cui ha però conservato una statua rappresentante la Madonna.

Un altro elemento particolarmente rappresentativo di Sommacampagna sono le Ville, ovvero antichi edifici appartenuti a diverse importanti famiglie nobiliari appartenenti ai più disparati periodi storici. Una delle più note è Cà Zenobia, appartenente alla famiglia Forlati e risalente addirittura all'età romanica, ma sono assolutamente meritevoli di una visita anche Villa Masi, costruita in stile quattrocentesco, e Villa della Vecchia, edificata invece in stile veneto e databile alla seconda metà del XVI secolo.
Villa Venier, detta anche "La Bassa", è invece un palazzo patrizio del XVII secolo con giardino all'italiana (aperto al pubblico), appartenuto a famiglie quali i Noris, i Campostrini ed i Giuliari ed oggi di proprietà del comune, che la utilizza per spettacoli teatrali e musicali, soprattutto durante il periodo estivo. Un'ultima menzione per Villa Ottolini Pignatti Morano a Custoza, una costruzione seicentesca posizionata sulla collina della frazione di Custoza, che domina tutta la pianura di Villafranca e di Valleggio: è appartenuta alle illustri famiglie dei Faenza e degli Ottolini ed al suo interno conserva ancora buona parte dei suoi arredi originali.

Il modo più facile per raggiungere Sommacampagna consiste nel percorrere l'autostrada A4 Serenissima, che attraversa l'intera pianura padana partendo da Torino ed arrivando fino a Trieste: il comune si trova inoltre praticamente al punto di incrocio tra la già citata A4 e l'autostrada A22 del Brennero, risultando facilmente raggiungibile anche per chi proviene da nord o da sud.  Sommacampagna è dotata di una propria stazione ferroviaria che la collega direttamente innanzitutto ai centri più vicini, mentre l'aeroporto più vicino è, come è facile intuire, il Valerio Catullo di Verona Villafranca, distante meno di 10 chilometri dal centro abitato.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0110102

Attività

Attrattive

AttractionFilter-GetPartialView = 0,009009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



4 risultati filtrati per:
Rank 1# di 4
Rank 2# di 4
Rank 3# di 4
2 Voti
Image not found
Rank 4# di 4

ISOLA VERDE PISCINE SNC DI SINICO & ALLEGRI

Indirizzo: 48, V. DOSSOBUONO
Telefono: 0458961010
AttractionList-GetPartialView = 0,2021938
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0050047

Cosa vedere vicino a Sommacampagna

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0170162
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Sommacampagna
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009