×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Morolo: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013

Prima di arrivare al centro storico si incontra la chiesa del cimitero, Madonna del Piano, del 1600, con un affresco raffigurante la Madonna fra i Santi Sebastiano e Rocco, protettori contro la peste. La chiesa presenta una massiccia porta in bronzo, opera dello scultore anagnino, Gismondi.

Nel centro storico si trova la grande chiesa di S. Maria Assunta, costruita nel 1642, con facciata e due campanili laterali e scala di accesso.

Davanti al portale di ingresso campeggia la statua di San Francesco, opera dello scultore Ernesto Biondi, nato a Morolo.

Interessante la grande pala d’altare raffigurante l’Assunzione in Cielo della Madonna, dipinta da Sebastiano Conca nel 1750.

Nelle cappelle laterali si ammirano tele del Cisterna del 1800, del Ballerini del 1800, di ignoto del 1600, raffiguranti Santi protettori.

Nella piazza antistante si ammira la bella fontana in pietra con motivi mitologici, eseguita dagli scalpellini della Valle di Comino nel 1900.

Caratteristico il centro storico ricco di vicoli, scalinate, portali e piazzette panoramiche. In contrada Torre, nei pressi del fiume Sacco, sorge una bellissima torre medievale, posta a guardia del ponte che attraversa il fiume.

Un'interessante e salutare passeggiata è quella che porta fino alla cima di Monte Faito, attraverso altipiani verdeggianti coperti di lecci, faggi, castagni e dove i prati sono ricchi di fragole di montagna.

Da Morolo un’altra escursione è quella che porta alla valle S. Angelo, dove esiste una grotta naturale, mèta di pellegrinaggio delle giovani madri, che nei tempi passati vi andavano a pregare per avere latte sufficiente per i loro piccoli.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0030026

Attrattive

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0090089
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009

Cosa vedere secondo voi



1 risultati filtrati per:
Image not found
Rank 1# di 1

COMUNE DI MOROLO BIBLIOTECA COMUNALE

Indirizzo: , V. PONTICELLO
Telefono: 0775806100
AttractionList-GetPartialView = 0,1861786
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0050046
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0140137
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021

Cerca offerte a Morolo

HotelSearch-GetPartialView = 0,0110107
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0030025

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Morolo
GuideList-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013