×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Castellaneta: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Castellaneta si trova nel Parco Regionale delle Gravine, in Puglia, ed è celebre soprattutto per avere dato i natali a una delle più grandi stelle del cinema mondiale di primo Novecento, Rodolfo Valentino, il primo vero divo della pellicola e leggendario latin lover. Molto a Castellaneta è dedicato al celebre attore del muto, ma la città presenta numerosi altri motivi di interesse, a partire dal suo “paese vecchio” sul ciglio della Gravina di Castellaneta. Ancora oggi l’impianto di origine medievale è chiaramente visibile, come dimostrano gli stetti vicoli che si snodano all’interno della località, ma i monumenti più importanti sono senz’altro quelli barocchi. Da vedere ci sono soprattutto la cattedrale di San Nicola, che vanta un bellissimo soffitto di legno interamente intagliato e una splendida facciata barocca; la chiesa di San Domenico con la sua facciata in doppio stile, rinascimentale in alto e con portale barocco; il palazzo baronale, che ha sempre ospitato il potere politico a Castellaneta; il palazzo vescovile settecentesco, che vanta molti tesori artistici di grande pregio. Sempre nel centro storico abbonando i palazzi signorili, come il Palazzo Catalano, con facciata orientaleggiante, e il Palazzo Sarapo notevole anche per il suo portone barocco.

Una delle maggiori attrattive di Castellaneta è sicuramente il Museo Rodolfo Valentino, che celebra il grande attore del muto che qui nacque nel 1895 per morire a soli 31 anni a New York, di peritonite, dando vita a scene di isteria di massa da parte del pubblico femminile che lo adorava (ancora oggi, seguendo la tradizione di un’antica amante, decine di donne vestite di nero portano fiori sulla sua tomba). Il Museo a lui dedicato si trova nell’ex convento seicentesco delle Clarisse: qui si possono trovare fotografie della sua vita e della sua carriera, ricordi e cimeli, con un filmato che racconta tutta la breve ma luminosa vicenda biografica di Rodolfo Valentino.

Da ricordare anche che Castellaneta ha anche una frazione sul mare, Castellaneta Martina, caratterizzata dalla presenza di stabilimenti sullo Ionio e una presenza di turismo soprattutto balneare, che ben si amalgama con quello più storico-culturale del paese vecchio e quello delle gravine.

Da un punto di vista naturalistico, infatti, Castellaneta, trovandosi nella zona delle gravine pugliesi, ha molto da offrire a chi intenda approfondire questi particolari fenomeni geologici, che presentano svariati insediamenti rupestri. Secondo gli ultimi studi, la presenza di questi rifugi va fatta risalire non soltanto a necessità difensive da parte della popolazione, ma anche alla lotta iconoclasta di papa Leone III, che spinse molti monaci greci arrivati dall’Oriente a trovare rifugio in queste grotte. Tra gli insediamenti più noti, Santa Maria del Pesco, Santa Maria de Soccorso, Santa Maria di Costantinopoli, Padre Eterno, Santo Stefano, San Michele Arcangelo, molti dei quali ancora con affreschi di scuola bizantina. Sempre nei dintorni di Castellaneta si possono trovare circa un centinaio di masserie storiche, molte delle quali fortificate.

La gravina più famosa è quella di Castellaneta, una delle più straordinarie della Puglia, detta anche Gravina Grande: è lunga decine di chilometri e nel suo punto più profondo arriva a 145 metri, con una larghezza di 300 metri. Non mancano insediamenti storico-archeologici lungo il suo percorso. Altre gravine note delle vicinanze sono quelle del Porto, di Coriglione, di Santo Stefano, di Montecamplo.

Per arrivare a Castellaneta in auto si può prendere l’autostrada A14, la Bologna-Taranto, uscendo a Castellaneta-Mottola. Le statali che passando dalla città sono la 7, Appia, che collega Castellaneta con Matera, Taranto e Brindisi, la 100, da e verso Bari, la 106, Taranto-Reggio Calabria, con uscita a Castellaneta Marina. La stazione ferroviaria di Castellaneta si trova sulla ferrovia Bari-Taranto.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156267

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



12 risultati filtrati per:
Rank 1# di 12
2 Voti
Rank 2# di 12
2 Voti
Rank 3# di 12
1 Voto
Image not found
Rank 4# di 12

Cinema Teatro Valentino Troiano Vincenzo Cinema

1 Voto
Indirizzo: 5, Via S. Francesco
Telefono: 0998435005
Rank 5# di 12
Rank 6# di 12
Rank 7# di 12
Rank 8# di 12
Rank 9# di 12
Rank 10# di 12
AttractionList-GetPartialView = 0,1718866
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Castellaneta
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0