×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Castellana Grotte: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Un luogo che affascina e meraviglia sopra e (è proprio il caso di dirlo!) sotto la superficie: una regione che non è solo le Grotte, ma tutto un comprensorio dagli antichi ulivi, dal mare azzurro, dalle sue architetture tradizionali. Del resto, il comune di Castellana Grotte fa parte del consorzio turistico intercomunale ‘Trulli, grotte, mare’, assieme a Conversano, Noci, Polignano.

Località che intendono accogliere al meglio chiunque venga a visitarle, promuovendo le bellezze, i prodotti tipici, l’ospitalità nelle tradizionali abitazioni, dai trulli, alle masserie, alle case rurali sparsi un po’ ovunque e che garantiscono una vacanza da assaporare sotto ogni declinazione. Castellana Grotte è un luogo indimenticabile, in cui davvero il visitatore può trovare tutto per soddisfare la propria sete di curiosità, poiché offre una variegata gamma di soluzioni turistiche, campagna, mare, geologia e natura a 360 gradi, enogastronomia, un ricco patrimonio artistico, in una regione strordinaria.

Sono decisamente le Grotte di Castellana, che distano dal centro del paese circa un chilometro e mezzo, a caratterizzare il territorio, cioè un vasto sistema di caverne che mostrano in maniera generosa il carsismo pugliese, ovvero il lavorìo incessante dell’acqua piovana sulla roccia calcarea: scoperte nel 1938, si sviluppano per circa 3 chilometri ad una profondità media di 70 metri e massima di 122, con una temperatura degli ambienti interni attorno ai 16,5 °C sempre.

La visita delle Grotte permette una vera e propria immersione nel ventre della Terra. Queste straordinarie strutture si aprono sull’altopiano calcareo della Murgia, che si è formato nel Cretaceo superiore, attorno ai novanta-cento milioni di anni fa. La visita, attraverso una mirabile escursione guidata, a circa 70 metri di profondità, permette ai visitatori di passeggiare tra caverne dai nomi fantastici, canyon, profondi abissi, fossili, stalattiti, stalagmiti, concrezioni dalle forme estrose e dai colori di incredibile potenza che ‘vestono’ le rocce donando loro quell’incredibile look che affascina da sempre gente di tutto il mondo.

Si comincia dalla cosiddetta Grave, ovvero una caverna la cui unica comunicazione con l'esterno è uno splendido lucernario naturale: lunga un chilometro e mezzo, si arriva alla grotta bianca, dalle nuance lucenti e accecanti. Qui a dare lustro all’insieme intervengono anche altri tipi di concrezioni, come le colate e le cortine, dovute allo scorrimento dell’acqua, le formazioni coralloidi e i cristalli di laghetto, generati in ambiente subacqueo e, infine, le concrezioni eccentriche, che sfidano la legge di gravità, e le perle di grotta, strati successivi di calcite originati attorno ad un microscopico granello di roccia. E poi ci sono, tra le stalattiti, quelle eccentriche, più piccole rispetto alle altre ma certo non meno fantastiche: sembra che non obbediscano alla legge di gravità come quelle ‘normali’, poiché si accrescono lateralmente, a semicerchio e perfino verso l’alto. Il risultato? Uno spettacolo nello spettacolo!

Le Grotte possono essere visitate anche da chi ha problemi di disabilità varia, in modo che la stupefacente formazione ipogea possa essere apprezzata con tutte le emozioni sensoriali, in sicurezza. Inoltre, con l’esperienza della Speleonight, si possono visitare le grotte attraverso un’escursione davvero speciale condotta da due speleologi, usando la sola luce a led dei caschetti di sicurezza forniti ai visitatori, il che permette, nel pieno silenzio, di osservare le più piccole forme di vita che la abitano (l’animale caratteristico è il pipistrello), considerando poi che le ricerche biospeleologiche hanno portato alla scoperta di nuove specie endemiche di crostacei e insetti.

In questo tipo di visita, il percorso del ritorno viene svolto con le luci accese, in modo da permettere di confrontare le diverse esperienze, tutte da lode, evidentemente. E le Grotte di Castellana non sono state del tutto rivelate, ogni tanto si scopre un ‘pezzo’ prima nascosto, magari con il dissolvimento di una parete o di un camminamento. Le ricerche degli studiosi, condotte con strumenti via via più sofisticati, confermano infatti la presenza di nuovi angoli e nuove cavità da esplorare.

Da visitare inoltre il Museo Speleologico ‘Franco Anelli’, dedicato allo speleologo geografo artefice della scoperta, e il vicino Osservatorio astronomico Sirio. Da non perdere poi il parco avventura ‘Indiana Park’, in un boschetto di querce nei pressi delle Grotte, con percorsi acrobatici sospesi tra gli alberi, per tutte le età. E a soli due chilometri di distanza, il Parco dei Dinosauri, un museo all’aperto, con animali a grandezza naturale, in itinerari curiosi e divertenti. Non solo grotte, però, a Castellana, in cui ci sono edifici degni di essere conosciuti e visitati, tra le strade lastricate in pietra locale di un centro storico il cui nucleo più antico risale all’XI secolo, per stratificarsi in diverse età successive.

Tra le chiese, da vedere la Chiesa del Purgatorio o Chiesa di Santa Maria del Suffragio, è del XVII secolo (come quella di San Francesco d’Assisi o da Paola, con tante decorazioni scultoree pregevoli) e mostra una cupola imponente. Poi c’è la Chiesa Madre che, del XIV secolo, è l’edifico sacro più vecchio, e la Chiesa del Caroseno con un bell’impianto barocco. Tra i palazzi, il Municipio Vecchio del XVI secolo e le tante costruzioni settecentesche e ottocentesche delle vie principali, tra corso Italia, via Roma, via Risorgimento. Un po’ fuori del paese, da vedere inoltre la chiesa ipogea Madonna della Grotta e il Santuario Maria Santissima della Vetrana, della fine del 1600. Per lo shopping, botteghe e negozi del centro storico e agriturismi sparsi nella bella campagna, esortano a portarsi a casa uno dei tanti prodotti tipici, dal vino all’olio ai dolci, nonché a scegliere un prodotto di artigianato realizzato con la pietra locale, magari a forma di trullo.

Per chi ama la vita notturna, un giro tra Castellana e i paesi dei dintorni appagherà la voglia di divertimento e intrattenimento vario. Ristoranti, osterie, agriturismi, dentro il comune di Castellana Grotte e nel suo territorio, offrono una tipica cucina pugliese, autentica e genuina, con i prodotti locali.

Tra le località raggiungibili da Castellana Grotte, vale sicuramente la pena curiosare ad Alberobello, dove tutto il paese è costruito a forma di trulli, con tanto di museo contadino che mostra l’evoluzione storica del luogo. Poi c’è Conversano, con il suo possente castello del XIII secolo, con la torre maestra costruita dai Normanni nell’XI secolo. Noci, famosa anche perché i primi giorni di novembre si svolge una sagra importante, Bacco nelle gnostre, tra vino novello e caldarroste. Polignano a mare, a strapiombo sul mare, con splendide terrazze panoramiche e grotte di un abbagliante colore azzurro.

Per arrivare a Castellana Grotte, l’aeroporto più vicino è quello di Bari, che dista da Castellana Grotte circa 36 chilometri. In auto, si giunge da Bologna – Ancona, A14, o da Firenze-Roma con laA1, da Napoli, prendere la A16 uscendo a Bari Nord, poi la SS 16 uscita Conversano-Cozze e poi la S.S. 634 Si può anche prendere la litoranea da Bari, direzione Brindisi, Strada statale 16- E55, uscita Polignano a Mare- Castellana (SP120) o per Monopoli - Castellana (SS377). In treno, scesi alla stazione di Bari centrale, si prendono le Ferrovie Sud-Est, treno via Conversano - Castellana. Ci sono anche bus da Bari, forniti sempre dalle Ferrovie Sud-Est.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156253

Attività

Attrattive

Divertimenti

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



6 risultati filtrati per:
Rank 1# di 6
Rank 3# di 6
Image not found
Rank 4# di 6

Cine Teatro Socrate

1 Voto
Indirizzo: 25, Via Brennero
Telefono: 0804965107
Rank 5# di 6
Rank 6# di 6
AttractionList-GetPartialView = 0,1562488
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0156248
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Castellana Grotte
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0